Appongono dei magneti sul contatore elettrico per procurarsi la corrente gratis. Denunciati due commercianti In primo piano

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento, unitamente agli ispettori specializzati della societa' Enel, nel corso delle attivita' di contrasto all'indebita sottrazione di energia elettrica, hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria due commercianti del luogo di 54 e 27 anni a seguito della riscontrata manomissione del contatore dell’energia elettrica inerente i locali delle rispettive attività commerciali site nel centro città.

Durante il controllo, i militari e gli ispettori dell’Enel hanno avuto modo di verificare che entrambi gli uomini, dopo avere rimosso i sigilli in precedenza apposti sui contatori, vi avevano apposto un magnete di medie dimensioni in grado di alterare la funzionalità dello strumento di misura e falsare - di conseguenza - il reale valore di corrente elettrica consumata, stimato in complessivi 16mila euro circa.

Al termine degli accertamenti, i carabinieri hanno sequestrato i due magneti segnalando, come detto, il tutto all’Autorità Giudiziaria.

Altre immagini