Arte/Studio Gallery: sarà visitabile fino al prossimo 18 maggio la mostra 'L'Arte digitale. Il monitor al posto della tela' In primo piano

Sabato 6 maggio 2017, alle 18.00, presso l'Arte/Studio-Gallery di via Sant'Agostino a Benevento, per la direzione artistica di Antonio Salzano, sarà inaugurata la mostra L'arte digitale. Il monitor al posto della tela del “Gruppo LAB - Carlo Errico, Salvatore Oppido e Gustavo Pozzo”.

La mostra durerà fino al prossimo 18 maggio e sarà visitabile il martedì e il giovedì, dalle 17.00 alle 19.00.

Su appuntamento, telefonando al 333/9242084.

IL MONITOR AL POSTO DELLA TELA

Gruppo “LAB” - Carlo Errico, Salvatore Oppido e Gustavo Pozzo

Da quando la tela ha lasciato posto al monitor e ai supporti da stampa, il pennello a dare spazio al mouse o alla pen tablet e i pixel si lasciano plasmare dall’estro degli artisti, non solo i rapporti sono sempre più stretti ma, sempre più spesso, l’arte si esprime in digitale e prende forma su impulso di software e computer. Nasce così, il lavoro del  Gruppo Lab, composto da Carlo Errico, Salvatore Oppido e Gustavo Pozzo il cui corpus di lavoro è realizzato negli anni 2015 - 2017 dai tre artisti, che legati da un sodalizio umano, artistico e professionale, si esprimono con originalità, realizzando, sui supporti più vari (tela, carta, tessuti e altro) opere frutto di un attento studio, analitico e codificato, che risultano sempre un unicum.

Come suggerito dal nome scelto, per il proprio team di lavoro, appunto Gruppo Lab, i tre, animati dalla passione e dalla creatività, si dedicano alle arti della grafica portando avanti una ricerca sperimentale sull’ Arte Digitale con radici che affondano profondamente nell’arte e nelle tecniche grafiche tradizionali dal disegno alla pittura attraversando tutte le esperienze legate all’incisione grafica e alle arti applicate, capaci di rispondere ai mutamenti che la continua innovazione tecnologica porta nel mondo delle cultura digitale , elaborando modelli e linguaggi capaci di interpretare un mondo di cambiamenti tramite i nuovi media e mezzi di comunicazione.  

Altre immagini