Autolesionismo tra i giovani: l'Ordine degli Psicologi della Campania promuove un incontro a Benevento In primo piano

I tagli dell'adolescenza: questo il titolo dell'incontro organizzato dall'Ordine degli Psicologi della Campania e dall'Ordine dei Medici di Benevento, che si terrà giovedì 19 gennaio, a partire dalle ore 9.00, nel capoluogo sannita, presso la sede dell'Ordine dei Medici (via Antonio Mellusi, 168).

L'iniziativa rientra nel percorso formativo promosso dall'Ordine degli Psicologi per i propri iscritti e nasce con l'intento di accendere i riflettori sull'autolesionismo e comprendere le cause di un fenomeno che si sta diffondendo tra i ragazzi. La tendenza degli adolescenti a ferirsi intenzionalmente con tagli operati sulle braccia o sulle gambe resta molto spesso un fenomeno nascosto, del quale si parla al massimo con i propri coetanei e difficilmente con gli adulti. E' opportuno quindi che questi ultimi siano resi partecipi di tali comportamenti per poterli prevenire già nell'ambiente familiare o a scuola ed essere in grado di valutare la necessità di richiedere un intervento psicologico. 

Dopo i saluti istituzionali dei presidenti dell'Ordine degli Psicologi, Antonella Bozzaotra, e dell'Ordine dei Medici, Giovanni Pietro Ianniello, la giornata di formazione proseguirà con gli interventi su “Body modification e gesto autolesivo” di Paolo Cotrufo, psicoanalista e professore associato di Psicologia Clinica presso la Seconda Università di Napoli (SUN), e su “Adolescenza: uso e abuso del corpo” di Antonella Rossi, psicologa psicoterapeuta. Nel corso della mattinata è previsto il contributo di Francesco Canevelli, psichiatra psicoterapeura e didatta IIPR Napoli, intitolato “Tagliare e tenere insieme: l'adolescente e le sue relazioni”, coordinato da Rossella Aurilio, psicoterapeuta responsabile dell'Ambulatorio di Psicoterapia della SUN - Facoltà di Medicina e Chirurgia.

L'incontro si chiuderà con le relazioni interattive, coordinate da Antonella Bozzaotra, tra cui quella di Maria Di Carlo, consigliera dell'Ordine campano, e di Orazio Francesco Piazza, vescovo della diocesi di Sessa Aurunca (Ce).

L'evento sarà anche l'occasione per consegnare a Piazza il premio Guerriero Sannita 2017, che il Gruppo Psicologi Sanniti assegna ogni anno a una personalità che si è distinta per il contributo offerto allo sviluppo del territorio. Il vescovo di Sessa Aurunca, che ha collaborato con l'Ordine in occasione della prima edizione della Settimana del benessere psicologico, è il fondatore dell'associazione “Io sto con te”, che si prende cura dei familiari di giovani suicidi.

Altre immagini