Avviate le attività per i censimenti di cinghiali, lepri e volpi. Coinvolti i cacciatori In primo piano

Con una riunione organizzativa tenutasi venerdì 16 gennaio presso l’ATC di Benevento, sono iniziate le attività per i censimenti di alcune specie di fauna selvatica, quali lepre, cinghiale e volpe. I censimenti sono indispensabili alla realizzazione dei piani di prelievo e controllo ai sensi delle direttive ISPRA, anche al di fuori della canonica stagione venatoria.

Tali attività si coordinano con quelle poste in essere dalla Provincia di Benevento, presente alla riunione con Antonio Castellucci, che si occuperà di canidi e corvidi.

Nelle operazioni saranno coinvolti direttamente i cacciatori che hanno frequentato il corso di selecontrollori dell’ATC e gli operatori faunistici che acquisirono il titolo grazie al corso della Provincia di Benevento.

Le attività inizieranno dai primi giorni di febbraio e vedranno impegnati - stavolta in qualità di sentinelle e di operatori - i cacciatori più sensibili e attenti alla gestione programmata e condivisa della propria disciplina.

«Anche in questo caso - dichiara il presidente Gianluca Aceto - dimostriamo con i fatti di tener fede agli impegni. Avevamo promesso che i cacciatori formati sarebbero stati impegnati nei censimenti, e lo stiamo facendo. Io credo che questo 2015 ci porterà in dono quegli strumenti conoscitivi indispensabili per una caccia seria e lungimirante. Strumenti che sono attesi da sempre, non solo a Benevento ma in tutto il Mezzogiorno. La collaborazione fattiva con la Provincia, poi, sarà l’elemento determinante per il salto di qualità».

Altre immagini