Benevento Calcio: è tempo di tornare a vincere In primo piano

Per il Benevento questo pomeriggio (fischio d'inizio alle 15) un solo obiettivo: dopo due sconfitte ed un pareggio è giunto il momento di tornare a vincere!

E' il momento di far “correre” nuovamente la classifica per non perdere ulteriore contatto con le posizioni di vertice e, perché no, sperare di ridurre le distanze dall’attuale trio di testa

Ma per fare ciò occorre battere la Virus Entella, il che non sarà molto facile, e ritrovare la “cazzimma” giusta, come oramai si dice a Napoli. Insomma, ci vorrà il Benevento di qualche settimana fa, e nello stesso tempo il “Vigorito” dovrà ritornare ad essere un bunker, dopo essere stato violato dal Bari dopo oltre due anni e due mesi di imbattibilità, e dove la Salernitana ha colto un pareggio, forse immeritato ma che comunque ha sancito il risultato di 1-1 al termine dei 90’ con due calci di rigore.

Questo pomeriggio al “Vigorito” scenderà l’Entella, un avversario che, nonostante in trasferta sembri molto più docile che in casa, resta comunque temibile. Del resto, basta andare con il ricordo al girone di andata quando il Benevento, pur in vantaggio per 2-0 grazie alla doppietta di Ceravolo, prima fu raggiunto e poi addirittura sconfitto nel finale. Oggi, però, i giallorossi non possono assolutamente permettersi nuovi passi falsi, devono passare nuovamente al raccolto, dopo essere stati punti oltre i propri demeriti nelle ultime gare.

E questo se lo augurano un po’ tutti, a cominciare dal tecnico Baroni, che, nonostante il periodo attraversato dalla squadra, continua ad avere fiducia, e spera di cominciare a tirare un sospiro di sollievo, confortato anche dal fatto che l’infermeria si è quasi del tutto svuotata. Per la gara di questo pomeriggio ha potuto convocare tutti e 24 i componenti della rosa, con l’esclusione dei soli Puscas e Piscitelli. Dopo tanto tempo si rivedono anche De Falco e Padella, che comunque hanno bisogno ancora di lavorare per ritrovare la condizione, mentre Eramo è oramai sulla strada di poter ritrovare una maglia. Pienamente disponibili anche Cissè e Ceravolo, il che può permettere a mister Baroni di cominciare a fare delle scelte che non siano obbligate.

E già da oggi qualche cosa di diverso potrebbe vedersi anche a livello di modulo, dal momento che il tecnico toscano dal 4-2-3-1 fino ad ora applicato potrebbe passare ad un centrocampo a tre durante la gara, utilizzando anche Eramo. Del resto, già nel derby contro la Salernitana nel secondi 45’ il Benevento ha giocato con un centrocampo a tre, e qualcosa di diverso si è visto dopo uno scialbo primo tempo.

Ed oggi sarà uno scontro che promette scintille tra due veri e propri bomber: da una parte in maglia giallorossa ci sarà Ceravolo che con 11 reti  sta cercando di superare il suo personale record, nelle file della Virtus Entella, invece, non mancherà Caputo che con 14 reti è superato soltanto da Pazzini nella classifica dei bomber.

I liguri di mister Breda sono in gran stato di forma e per questo oggi pomeriggio ci vorrà un super Benevento per il ritorno alla vittoria. Del resto soltanto la settimana scorsa l’Entella ha avuto ragione del Bari e ciò vuol dire tanto. Nelle ultime quattro trasferte è imbattuta (grazie ai quattro pareggi conquistati ad Avellino, Pisa, Perugia e Vicenza), e le buone notizie giungono soprattutto dall’attacco, con sei reti segnate negli ultimi giorni (turno infrasettimanale compreso) che sono valsi sette punti. Per intenderci, in questo breve arco di tempo è stato praticamente polverizzato il distacco dal Benevento che ha conquistato solo un pari in 270 minuti. Mister Breda schiera la squadra con il classico 4-3-1-2, con Catellani al fianco del bomber Caputo ed Ammari alla loro spalle. La difesa vede protagonisti Belli, Ceccarelli, Benedetti e Baraye, mentre a centrocampo Palermo e Moscati agiscono ai lati di capitan Troiano, vero uomo squadra.

Per mister Baroni questa volta solo problemi di scelte, ma l’allenatore toscano ha già fatto sapere che vuole una squadra  aggressiva al massimo. Certamente in porta ci sarà Cragno, mentre qualche cosa potrebbe  cambiare per quanto riguarda gli esterni. Praticamente, Venuti, Gyamfi, Loper e Pezzi si contendono le due maglie  da titolare, mentre al centro della difesa Lucioni e Camporese dovranno fare molta attenzione alla coppia Caputo - Catellani. Per quanto riguarda il centrocampo non è del tutto da escludere la presenza di Eramo, soprattutto se alla fine Baroni  dovesse propendere per uno schieramento a tre. Per il resto, Viola e Chisbah  dovrebbero scendere in campo dal primo minuto, mentre  Del Pinto e Buzzegoli dovrebbero partire dalla panchina. Naturalmente in aiuto a Ceravolo dovrebbero esserci Falco e Ciciretti, mentre la presenza di Cissè è legata al modulo che Baroni sceglierà.

Quella di oggi sarà la prima trasferta dell’Entella in terra sannita. Prima di questo torneo le due squadre si erano affrontate solo una volta a Chiavari in Coppa Italia, il 16 agosto 2014, con il risultato finale di 2-2, ed i giallorossi eliminati ai calci di rigore per 5-4. Poi per il Benevento la sconfitta per 3-2 nella gara di andata.

E’ stato designato un fischietto pugliese per la gara di oggi. Si tratta di  Eugenio Abbattista di Molfetta. E’ un direttore di gara esperto, che in carriera (è un ottavo anno) ha diretto 145 gare di cui 4 in serie A, 83 in B e 58 in Lega Pro. Lo score parla di 63 vittorie delle squadre di casa, 53 pareggi e 29 successi delle compagini in trasferta, con  26 rigori concessi e ben 67 espulsi. In serie B  ha diretto 83 gare con 34 successi delle  squadre di casa, 32 pareggi e 17 successi esterni, mentre sono stati 18 i rigori concessi e 38 gli espulsi. Sono quattro i precedenti con i giallorossi con tre vittorie (contro  Foligno, Sorrento e Spezia in questo torneo) ed una sconfitta (contro la Ternana nella stagione  2011/2012). Tutte gare disputate al “Vigorito”. Sei, invece, i precedenti con l’Entella , con 4 pareggi e 2 sconfitte. In qualità di giudici di linea sono stati designati Marco Zappatore di Taranto ed Oreste Mato di Torre Annunziata, IV uomo Valerio Marini di Roma 1

Ecco le gare di questa trentesima giornata, nona di ritorno, con le rispettive “quaterne” arbitrali:

▪ Bari - Frosinone sabato 11 ore 15 (La Penna - Bindoni - Gori - Martinelli)

▪ Benevento - Entella sabato 11 ore 15 (Abbattista - Zappatore - Mato - Marini)

▪ Cittadella - Perugia  sabato 11 ore 15 (Rupano - Rossi - Intagliata - Viotti)

▪ Novara - Vercelli sabato 11 ore 15 (Sacchi - Chiocchi - Dei Giudici - Saia)

▪ Salernitana - Brescia sabato 11 ore 15 (Serra - Villa - Apice - Nicoletti)

▪ Spal - Cesena sabato 11 ore 15 (Di Paolo - Bottegoni - Robilotta - D’Apice)

▪ Spezia - Avellino sabato 11 ore 15 (Ghersini - Baccini - Raspellini -Giuia)

▪ Latina - Carpi sabato 11 ore 18 (Pasqua - Cangiano - Pagnotta - Di Gioia)

▪ Ternana - Trapani  domenica 12 ore 15 (Pezzuto - Rocca - Sechi - Robilotta)

▪ Vicenza - Pisa domenica  12 ore 17,30 (Abisso - Formato - Colarossi - Fourneau)

▪ Verona - Ascoli lunedì 13  ore 20,30 (Piccinini - Citro - Lanotte - Zanonato)

Si parte con questa classifica:

Frosinone 53, Spal e Verona 52,  Benevento (-1) 47, Perugia, Bari,  Novara e Cittadella 43, Entella 42, Spezia 41, Carpi 40, Avellino 36, Ascoli 34, Salernitana 33, Pisa (-1) e Pro Vercelli 32, Cesena, Latina e Brescia 31, Vicenza 30, Trapani 26, Ternana 23.

GINO PESCITELLI

Altre immagini