Benevento Calcio, il pokerissimo è servito! In primo piano

Alla fine il derby dell’amicizia e della fratellanza, che mancava da 15 anni (l’ultimo Benevento - Savoia, per la precisione, si era giocato il 1 ottobre 2000, quando la “strega” vinse per 5-4) si è tinto di giallorosso. Ed è stato uno spettacolo non tanto in campo, quanto soprattutto sugli spalti. Insomma, una sana giornata di sport, come non sempre si vede sui campi. Ed a vincere non è stato solo il Benevento, ma anche i tifosi di entrambi le squadre. Complimenti!

E con la vittoria contro i “cugini” di Torre Annunziata per il Benevento è stato pokerissimo, con la quinta vittoria consecutiva. Un filotto di successi che, in terza serie, era atteso da 39 anni. Si deve andare alla stagione 1975/76 per ritrovare una serie così lunga, quando i giallorossi, allora affidati a Piero Santin, dopo aver pareggiato a Messina (1-1) riuscirono a battere il Cosenza (3-2), la Juve Stabia (2-0), l’Ischia (2-0) ed il Catanzaro (1-0). Invece, per il trovare un pokerissimo migliore di quello attuale si deve andare al torneo C2 della stagione 2007-2008, quando la “strega” seppe vincere tutte le prime sette gare.

Come previsto non è stato per niente facile per Melara e compagni avere ragione dei “bianchi” di Torre Annunziata, ma il risultato finale deve essere considerato meritato se si considera che i padroni di casa in almeno cinque o sei occasioni sono andati vicinissimi alla rete. Poi, ci ha pensato Eusepi a mettere al sicuro il risultato, dopo essersi fatto “stregare” da un ottimo Graglianiello su calcio di rigore. Il portiere del Savoia ha respinto il tiro dagli 11 metri del bomber giallorosso, che però ha ribattuto in rete. Per il resto è stato quasi un monologo del Benevento, con tanti errori sotto rete, mentre il Savoia quasi mai ha impensierito il sempre attento Pane.

Per la gara contro il Savoia mister Brini ha rimesso in campo dal primo minuto Som e Melara, facendo rifiatare un po’ Pezzi ed Alfageme. Importante ed essenziale anche il rientro di D’Agostino, che si è comportato benissimo dimostrando ancora una volta di essere il vero regista della squadra. Una conferma importantissima per il futuro, ma soprattutto per la impegnativa trasferta di sabato prossimo a Foggia. Il giocatore ha retto per quasi tutta la gara, lasciando il posto ad Agyei soltanto per gli ultimi dieci minuti. Buono anche il rientro di Som, nel finale sostituito da Pezzi, mentre Mazzeo ha giocato soltanto l’ultima mezz’ora al posto di un Marotta un po’ sottotono.

Insomma è stato un Benevento che ha dimostrato per l’ennesima volta di attraversare un buon momento e che può puntare in alto.

Intanto nulla è cambiato in testa alla classifica, dopo che la Salernitana con il minimo scarto, e su calcio di rigore, è riuscita a violare il terreno di gioco dell’Aversa Normanna. Insomma, la lotta a due continua!

GINO PESCITELLI

 

RISULTATI

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Vigor Lamezia - Ischia 0-0

Benevento 49

Savoia - Aversa Normanna venerdì 30 ore 19,30

Juve Stabia - Casertana1-0

Salernitana 47

Ischia - Martina Franca

sabato 31 ore 14,30

Melfi - Foggia 2-1

Juve Stabia 42

Catanzaro - Melfi

sabato 31 ore 15

Cosenza - Barletta 1-1

Lecce 39

Foggia - Benevento

sabato 31 ore 15

Benevento - Savoia 1-0

Casertana 38

Salernitana - Vigor Lamezia sabato 31 ore 17

Lecce - Matera 2-0

Foggia 37 (1 pen.)

 

Reggina - Lecce

sabato 31 ore 19,30

Martina - Catanzaro 2-0

Matera 35

Matera - Messina

domenica 1 ore 12,30

Messina - Reggina 2-0

Catanzaro 30

Lupa Roma - Cosenza domenica 1 ore 14,30

Aversa N. - Salernitana0-1

Barletta 30

Casertana - Paganese

domenica 1 ore 16

Paganese - Lupa Roma 2-2

 

Paganese 28

Barletta - Juve Stabia

domenica 1 ore 18

 

Vigor Lamezia 26

 

 

Martina 26

 

 

Melfi 25 (-2 di pen)

 

 

Cosenza 24

 

 

Messina 24

 

 

Lupa Roma 24

 

 

Savoia 17

 

 

Ischia 16

 

 

Aversa Normanna 12

 

 

Reggina 11 (4 pen.)

 

Altre immagini