Benevento Calcio: tre punti per crederci ancora In primo piano

Dopo la sconfitta di Lecce, che ha inciso tanto soprattutto sul morale, il Benevento tenta a rialzarsi e la gara di questo pomeriggio al Vigorito, fischio d'inizio alle ore 17, capita veramente a fagiolo. Infatti i giallorossi dovranno affrontare la Reggina ultima in classifica e che proprio nei giorni scorsi ha ottenuto una nuova penalizzazione. A ciò dobbiamo aggiungere che i calabresi giungono nel Sannio con tanti problemi per squalifiche ed infortuni.

Però questo assolutamente non deve interessare ai giallorossi, che devono soltanto pensare a rialzare la testa ed a conquistare i tre punti in palio. Insomma, a questo punto, assolutamente bisogna tentare di vincere le rimanenti cinque partite, se ancora si vuol tentare di raggiungere la Salernitana. Come pure si deve guardare soltanto al sodo, la conquista dei tre punti, senza assolutamente pensare al risultato dei “granata” di Menichini.

Questo pomeriggio, quindi, al “Vigorito” sarà di scena la Reggina di Alberti, che deve fare i conti con infortuni e squalifiche e l’allenatore dovrà fare i salti mortali per presentare un undici almeno competitivo. Non ci saranno certamente gli squalificati Armellini, Benedetti, Camilleri ed Insigne, mentre tanti dubbi per gli infortunati Ammirati, Aronica, Gallozzi, Viola e Louzada. Dovrebbe, invece, essere pronto per il rientro l’attaccante Di Michele.

Anche per Brini questa volta tanti problemi di formazione, soprattutto per quanto riguarda il centrocampo per le assenze di Vitiello ed Alfageme, infortunati, e Campagnacci squalificato. Mancheranno anche Pane e Scognamiglio, appiedati dal giudice sportivo. Praticamente, soltanto la difesa sembra fatta con il rientrante Piscitelli a guardia della rete (in panchina andrà il giovane Luigi Cioce, classe ’99, degli allievi nazionali di Cinelli, non essendo disponibile per infortunio ilk terzo portiere Calvaruso), Celyah e Som sulle fasce ed infine Padella e Lucioni centrali (tra i 19 convocati ci sono Pezzi, Porcaro e D’Angelo per eventuali sostituzioni).

I guai per Brini cominciano a centrocampo, dove praticamente potrà contare soltanto su D’Agostino, e decidere se al suo fianco schierare Agyei oppure puntare sul rientrante Doninelli, che però non ha i 90’ nelle gambe, per cui è probabile un avvicendamento tra i due, mentre Allegretti e Ndjaye dovrebbero partire dalla panchina. Per le fasce alte l’allenatore ha a propria disposizione soltanto Melara, che sembra pronto al rientro, e Kanoutè, se vuole insistere sul 4-4-2. Poi, in attacco con Marotta ed Eusepi in odore di squalifica sembra scontata la conferma di Mazzeo e resta soltanto da decidere da chi deve essere affiancato, pensando anche alla difficile e decisiva trasferta di Matera di sabato 16. Come si vede tanti i dubbi per l’allenatore di Porto Sant’Elpidio che scioglierà soltanto all’ultimo momento.

Ma dopo il “mese di follia” di marzo, appena 9 punti in sette partite con appena quattro gol fatti, da +4 a -5 dalla Salernitana, assolutamente il mese di aprile deve essere diverso.

A dirigere la gara è stato designato il siciliano Antonio Rapuano della sezione di Rimini. Si tratta di un terzo anno che questa stagione ha già arbitrato il Benevento al “Vigorito” nella gara vinta contro la Vigor Lamezia per 3-2 (doppietta di Eusepi e prima rete di Agyei in giallorosso). Comunque Rapuano ha anche arbitrato la “strega” nell’ultima giornata del campionato 2012 -2013 nella trasferta di Barletta conclusasi sul risultato ad occhiali. Uno solo il precedente con la Reggina. Il fischietto di Rimini ha diretto 48 gare in Lega Pro, con 23 successi della squadre di casa, 10 pareggi e 15 blitz esterni. Sono stati 14 i rigori concessi e 24 i cartellini rossi comminati. A collaborare con Rapuano i segnalinee Michele Grossi di Frosinone e Francesco Barbetta di Albano Laziale.

Ecco, comunque, le gare della trentaquattresima giornata di campionato:

Foggia - Casertana si è disputata ieri sera, venerdì, alle 20,45 (1-0)

Savoia - Juve Stabia sabato 11 aprile alle ore 14,30

Salernitana - Lupa Roma sabato 11 aprile alle ore 16

Aversa Normanna - Barletta sabato 11 aprile alle ore 16

Benevento - Reggina sabato 11 aprile alle ore 17

Martina Franca - Matera sabato 11 aprile alle ore 19,30

Ischia - Cosenza domenica 12 aprile alle ore 14,30

Melfi - Lecce domenica 12 aprile alle ore 14,30

Catanzaro - Messina domenica 12 aprile alle ore 16

Vigor Lamezia - Paganese domenica 12 aprile alle ore 16

GINO PESCITELLI

Altre immagini