Benevento Calcio... un sogno dietro l'angolo! In primo piano

A 180' dalla fine del torneo regolare, oramai possiamo dire che il sogno sta per avverarsi. Ancora due gare da disputare (quella del 'Vigorito' contro il Lecce e poi la trasferta in Sicilia contro l’Akragas), e quella serie cadetta da sempre inseguita potrebbe diventare realtà.

Basta un punticino, uno solo, per poter finalmente gioire dopo tante delusioni subite nei tanti play off disputati.

E già sabato prossimo, quando alle 17,30 al 'Vigorito' sarà di scena il Lecce di De Zerbi, vi potrebbe essere l’invasione di campo per i grandi festeggiamenti. Sarebbe una vera soddisfazione per l’intero ambiente conquistare la serie B avendo di fronte ai 'nemici' De Zerbi e Vacca, dopo le polemiche della gara di andata. Del resto, il Benevento l’ultima sconfitta, immeritata e che ancora oggi grida vendetta, l’ha subita proprio al 'Via del Mare' di Lecce nell’ultima gara del 2015. Da allora solo vittorie e pareggi, e sarebbe bellissimo chiudere il torneo da imbattuti almeno nel 2016. Una soddisfazione che Auteri e la sua 'truppa' certamente meriterebbero, oramai  a portata di mano.

Ora la classifica dice: Benevento 66, Lecce 60, Foggia e Casertana 59, il che vuol dire che i giochi sono oramai fatti, e le inseguitrici possono lottare soltanto per la conquista dei posti per i play out.

Al primo match point utile la 'strega' è riuscita a mettere a segno la zampata vincente, approfittando anche della sconfitta del Foggia a Cosenza. A Martina Franca, invece, è bastata la zampata vincente di Mazzeo alla mezz’ora del primo tempo per la conquista dei tre punti, poi i giallorossi non hanno mai   concesso nulla agli avversari, addormentando la gara senza  disdegnare di rendersi pericolosi in tantissime occasioni.

Dispiace soltanto per l’espulsione di Lopez nel finale per un doppio cartellino giallo, che non gli permetterà di essere  sabato prossimo l’ex in campo contro il Lecce.

Senza storia la gara di Martina Franca. Il Benevento ha fatto la sua gara, accorta e senza sbavature, come del resto era previsto. Ed alla fine è stata grande gioia per i quasi 1.000 tifosi che, dopo tante traversie, sono riusciti ad assistere alla gara. Per tutti gli altri festa nel piazzale del 'Vigorito' al ritorno della squadra dalla Puglia.

Ora si attende il pienone sabato prossimo al 'Vigorito' quando, se tutto andrà bene, potrà essere festeggiata in modo ufficiale la conquista della serie B. Quel punticino definitivo in un un modo o nell’altro dovrà venire. Sarà la 'giornata giallorossa', con anche gli abbonati che dovranno acquistare il biglietto, ma questo non dovrebbe creare problemi. Anzi la prevendita è già iniziata  e va a gonfie vele, perché nessuno vuole essere assente nel giorno della gioia. Una sola speranza: che sugli spalti ci sia anche Oreste Vigorito, perché la grande gioia la merita e deve coinvolgere anche lui.

Nessuna novità nella formazione schierata da Auteri, con Campagnacci in campo sin dal primo minuto e Cissè e Melara, in non perfette condizioni fisiche, in panchina. Per il resto nulla è cambiato, con la solita terna difensiva (Lucioni - Mattera - Pezzi), De Falco e Del Pinto a centrocampo con Lopez e Troiani sulle fasce, quindi Mazzeo, Ciciretti e Campagnacci in attacco. Nella ripresta spazio anche a Padella ed Angiulli per far rifiatare Troiani e Ciciretti.

A questo punto appuntamento  a sabato per la grande festa. Certamente la città si fermerà perché la posta in palio è veramente importante. Fiato alle trombe, e cominciamo a sventolare le bandiere!

GINO PESCITELLI

 

PARTITE

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

▪ Sabato 30 ore 17,30 ▪

Akragas - Messina 3-3

Benevento (-1) 66

Benevento - Lecce

Casertana - Andria 1-0

Lecce 60

F.Andria - Cosenza

Catania - Melfi 1-0

Foggia 59

Foggia - Martina F.

Catanzaro - Monopoli 1-2

Casertana 59

Ischia - Catanzaro

Cosenza – Foggia     1-0

Cosenza 56

Lupa C.R.- Matera

Juve Stabia - Lupa C.R. 4-2

Matera (-2) 51

Melfi - Akragas

Lecce - Paganese 1-0

Andria 44

Messina - Casertana

Martina - Benevento 0-1

Messina 43

Monopoli - Juve Stabia

Matera - Ischia 4-1

Juve Stabia 42

Paganese - Catania

 

Paganese (-1) 41

 

Akragas 38

Catanzaro 38

Catania (-10) 35

Monopoli 32

Melfi 29

Martina (-3) 21

Ischia (-4) 21

Lupa Ca.Ro. (-1) 11

Marcatori: 20 reti Iammello (Foggia); 19 reti Infantino (Matera); 15 reti Caccavallo (Paganese); 13 reti De Angelis (Casertana), Di Piazza (Akragas); 12 reti Baklet (Martina); 11 reti Calil (Catania),Croce (Monopoli), Nicastro (Juve Stabia); 10 reti Sarno (Foggia), Tavarez (Messina),Gambino (Monopoli); 9 reti Nicastro (Juve Stabia), Moscardelli (Lecce); 8 reti Marotta e Mazzeo (Benevento), Alfagene (Casertana), Razziti (Catanzaro), Tavarez (Messina), Negro (Casertana), La Mantia (Cosenza).

Altre immagini