'Benevento Città Spettacolo', Baffi lascia la direzione artistica. 'Sei anni di buon lavoro' In primo piano

Giulio Baffi lascia la direzione artistica di Benevento Citta' Spettacolo, ma non smettera' di seguire gli eventi culturali di una citta' che ha profondamente nel cuore.

Questa mattina la conferenza stampa che è stata pretesto per salutare i tanti che in questi ultimi sei anni, lo hanno affiancato condividendo gioie e dolori della direzione artistica di un evento di grande respiro come il Festival Città Spettacolo.

Questa ultima edizione mi ha visto assente - ha dichiarato Giulio Baffi in apertura di incontro - per un piccolo dramma personale che mi ha tenuto lontano dalla scena, ma ho continuato a seguire, seppur con il dolore di non essere presente, i vari spettacoli per i quali mi giungevano continue comunicazioni.

Nella mia follia incosciente avevo pensato che cinque giorni di convalescenza sarebbero bastati per farmi ritornare come prima.

Non è stato così, il tempo è stato di gran lunga più lungo, poi l’alluvione, ed ora, finalmente, sono qui a dirvi il mio grazie per avermi sostenuto e avermi permesso di fare scelte.

Non me ne vado, quindi, sbattendo le porte, ma con la consapevolezza di aver fatto un buon lavoro anche se con un senso di delusione nei confronti della Regione Campania che avrebbe potuto e dovuto fare scelte che valorizzassero il Festival e quindi il territorio e invece ha progressivamente ridotto il budget fino ad arrivare ad una somma, i 250.000 lordi di quest’anno, che non permette una seria programmazione di un Festival storico di rilievo come Città Spettacolo”.

Poi le cifre dell’ultima edizione del Festival: 13.640 euro di incasso (il che significa che se si fosse tenuta l’Orestea, annullata per il noto incidente ad una delle protagoniste, si sarebbe raggiunto l’obiettivo fissato), 17 titoli di spettacoli, 28 repliche, 3.000 presenze (alle quali si sarebbero potute aggiungere 1.500 persone previste per l’Orestea), tanti ospiti, molte realtà territoriali impegnate in spettacoli, nuovi spazi scoperti con i Raccontami Benevento.

Raffaele Del Vecchio, assessore alla cultura e vicesindaco, ha ringraziato Giulio Baffi per la sua presenza qualificata a Città Spettacolo.

Negli ultimi anni - ha dichiarato - Giulio Baffi è stato direttore ricco di un Festival povero.

Continuerà ad essere per noi una valida guida in campo culturale così come faceva prima di assumere il ruolo di direttore artistico”.

Poi ha lanciato l’idea di un prossimo incontro con gli operatori culturali della città per decidere il futuro di Città Spettacolo che auspica si possa adeguare alle rinnovate esigenze della città, pur continuando ad insistere su azioni indubbiamente positive come, ad esempio, i Raccontami Benevento.

Ciò che importa è che la regione Campania che per anni ci ha penalizzato senza considerare la storia del Festival, operi, come già sta incominciando a fare, una cambio di intenzioni considerando che il Festival non è solo ed esclusivamente della città, ma è qualcosa di legato alla programmazione culturale anche della Regione”.

In questo senso, l’assessore Del Vecchio ha già avuto uno scambio di opinioni con il professore Sebastiano Maffettone, consigliere per la Cultura del presidente della Regione Campania, al quale rimetterà a breve una documentazione scritta con le istanze alla Regione Campania proprio riguardo il Festival Benevento Città Spettacolo.

Altre immagini