In primo piano - BONEA - Bomba carta sotto l'auto di un consigliere comunale di maggioranza

BONEA - Bomba carta sotto l'auto di un consigliere comunale di maggioranza In primo piano

A Bonea, questa notte, in via Carre, intorno alle 3.00, ignoti hanno innescato un ordigno artigianale collocato sotto l'auto del consigliere comunale di maggioranza, Tino De Simone, provocando gravi danni al mezzo, una Fiat 500 (nella foto).

L'auto ha subito il distacco del paraurti e delle plastiche posteriori, nonché lievi danni meccanici.

Sul posto, sono intervenuti i carabinieri della stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Montesarchio.

I primi accertamenti hanno consentito d'intercettare, a breve distanza dall'accaduto, un individuo che si stava aggirando, a piedi, con fare sospetto.

Si tratta di un 30enne pregiudicato locale.

Il giovane è stato sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, con esito negativo.

Le indagini sono ancora in corso.

Nelle prossime ore, verranno intensificati i controlli e la presenza dei militari nel piccolo centro caudino.

Solidarietà, intanto, è giunta da Pietro Di Lorenzo, portavoce del Comitato provinciale per la Legalità e la Trasparenza.

“Si tratta dell'ennesimo fatto delittuoso - ricorda il Comitato - avvenuto nel territorio di Bonea, a pochi giorni da quello perpetrato ai danni del consigliere comunale di maggioranza Alfonso Pecchillo.

Ricordiamo anche quanto accaduto qualche tempo fa ai danni del parroco don Gianumberto Mastronardi.

Senza poi scordare l'attentato subito da Clemente Cecere Palazzo e Giampietro Roviezzo.

In definitiva, chiediamo di fare qualcosa prima che accada l'irreparabile.

L'auto danneggiata, al momento dell'attentato, era parcheggiata nel giardino di casa del consigliere De Simone.

Il Comitato scriverà al ministro dell’Interno affinché si faccia piena luce su tutti gli episodi accaduti, che offendono l'intera popolazione di Bonea”.

Altre immagini