BUONALBERGO - Minacce, calci e pugni ad un vedovo 68enne. Arrestata badante rumena In primo piano

I carabinieri delle stazioni di Buonalbergo e Paduli hanno tratto in arresto Ana Grama, 47 anni, di origine rumena, residente a Roma, domiciliata nel piccolo comune sannita e nota alle Forze di Polizia.

La donna, approfittando della sua qualità di badante di un anziano pensionato vedovo di 68 anni del luogo, allo scopo di farsi consegnare da quest’ultimo del denaro, circa 2mila euro, non ha esitato a minacciarlo con veemenza di male ingiusto giungendo finanche a percuoterlo con calci e pugni pur di arrivare al suo scopo causandogli anche lesioni giudicate successivamente dai medici dell’ospedale “Fatebenefratelli” di non preoccupante entità.

L’anziano uomo, non riuscendo più a sostenere l’angosciosa situazione, ha immediatamente allertato i militari che si sono subito precipitati presso la sua abitazione dove hanno bloccato la donna e posto fine al drammatico evento.

La donna è stata successivamente accompagnata in caserma dove, a seguito delle verifiche è emerso che la stessa era gravata da alcuni precedenti penali.

Quindi, dopo l’espletamento delle formalità di rito, i carabinieri hanno provveduto ad accompagnare la donna alla casa circondariale di contrada “Capodimonte” così come peraltro disposto dal pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica, Nicoletta Giammarino, subito informata del fatto.

Altre immagini