Calcio - A Martina Franca primo match point per il Benevento In primo piano

La classifica attuale dice: Benevento 63, Foggia 59, Lecce 57. Ed oggi la corsa alla promozione diretta parte da qui, con le tre concorrenti che scendono in campo, per la prima volta, tutte in contemporanea, alle ore 15, rispettivamente a Martina Franca, a Cosenza ed infine, il Lecce, in casa contro la Paganese, chi con l’obiettivo minimo di conservare inalterate le distanze dalle inseguitrici (il Benevento), chi, invece, per cercare di sfruttare  al massimo (Foggia e Lecce) una delle ultime occasioni per recuperare il terreno perso.

Per il Benevento, in realtà, l’appuntamento di questo pomeriggio a Martina potrebbe rappresentare  il primo match point per sigillare con la matematica  un traguardo che, dopo i risultati dello scorso turno di campionato, si è ulteriormente avvicinato. Con due turni di anticipo, se tutto andrà bene, la sfida nella cittadina della Valle d’Itria potrebbe rappresentare per la “strega” la prima chanc , anche sotto il profilo aritmetico,  per approdare  per la prima volta in cadetteria. Un traguardo storico, inseguito da anni!

Insomma, quando mancano oramai  soltanto 270 minuti da disputare per la fine del torneo regolare,  più che mai il Benevento è in posizione privilegiata, anche se  è ancora troppo presto per far saltare il tappo dello champagne e dare il via alla grande festa, che potrebbe esserci già sabato prossimo, quando, alle 17,30, al “Vigorito” sarà di scena il Lecce.

Quindi, champagne ancora ben tappato in frigorifero, ma bandiere al vento oggi  al “Tursi” di Martina Franca, dove Lucioni e compagni dovranno  tentare di conquistare l’intera posta in palio. Al Benevento sarà sufficiente oggi vincere contro il Martina, e contemporaneamente sperare in notizie favorevoli da Cosenza, dove giocherà il Foggia, e dal “Via del Mare” di Lecce dove, invece, sarà di scena la Paganese. Senz’altro più difficile la gara del Foggia, dal momento che i padroni di casa si giocano praticamente l’ultima carta disponibile per poter partecipare ai play off.

Quasi risolta la querelle  dei biglietti a disposizione dei tifosi giallorossi dopo un lungo tira e molla, oggi Lucioni e compagni dovrebbero avere al proprio fianco oltre 1000 tifosi per questa fondamentale trasferta. Alla fine l’hanno spuntata il pressing politico ed amministrativo  dei nostri rappresentanti, che hanno obbligato il Prefetto di Taranto ad annullare una precedente  ordinanza  che aveva aperto la curva a soli 250 tifosi provenienti dal Sannio. Questo, quando oltre 1000 biglietti erano stati venduti in base ad una precedente decisione. Poi, per fortuna, tutto è stato rivisto perché certamente ci sarebbero stati problemi di ordine pubblico. A questo punto siamo certi che questo pomeriggio a Martina Franca tutto andrà per il meglio, ed alla fine a vincere sarà il calcio giocato.

Quale Martina troverà oggi il Benevento? Certamente una squadra con il morale basso, dopo la sconfitta subita contro la Lupa Castelli Romani, e con la testa già rivolta ai  play out, a cui i pugliesi sono già condannati. La sconfitta subita allo “Scopigno” ha indubbiamente lasciato il segno, ed a ciò dobbiamo aggiungere un nuovo punto di penalizzazione che è stato inflitto alla compagine. Questo fatto, però, non deve trarre in inganno, perché certamente oggi il Benevento troverà un Martina che non concederà nulla, e potrà contare sui rientri di Viotti e dell’ex giallorosso Rajcic  faro del centrocampo del Martina, che hanno scontato il turno di squalifica. Chiarissimo, a tal proposito, il capitano Schetter che ha messo sull’avviso i giallorossi. Molta attenzione dovrà essere rivolta soprattutto a Baklet, che fino ad ora a messo a segno già 12 reti.

Da parte sua mister Auteri, almeno per la panchina, ha recuperato sia Melara che Cissè, ma tra i 19 convocati non ci sono né Vitiello, colpito dall’influenza che lo ha costretto ad allenarsi pochissimo in settimana, né lo squalificato Marotta, oltre, naturalmente, a  Raimondi. Tra i convocati anche l’attaccante della “berretti” Petrone.

Quindi, praticamente, formazione fatta con Campagnacci, l’eroe della  vittoria contro il Catania, che affiancherà in attacco Ciciretti e Mazzeo. Per il resto, tutto confermato rispetto alle ultime gare, con il solo dubbio  tra  Troiani ed Angielli nella parte centrale del campo. E probabile che i due si alterneranno nel corso della gara. Formazione, quindi, praticamente fatta con Gori in porta, il terzetto difensivo Mattera - Lucioni - Pezzi, poi De Falco e Del Pinto a centrocampo con Lopez e Troiani o Angiulli sulle fasce, ed in attacco Ciciretti, Campagnacci e Mazzeo. Sarà il classico 4-4-3 preferito da Auteri, che difficilmente passerà al 4-5-2 inserendo un centrocampista in più, in questo caso Angiulli al posto di Campagnacci. In panchina siederanno Piscitelli, Mucciante, Padella, Mazzarani, Petrone, Cissè, Melara ed Angiulli o Troiani.

Comunque, chiunque scenderà in campo già sa che si tratta di una gara difficile e fondamentale, da affrontare con la massima concentrazione e determinazione. Insomma, solo il Benevento è padrone del proprio futuro quando mancano 270’ alla fine del torneo. Questo pomeriggio, come al solito, occorrerà la classica gara perfetta, senza pensare a ciò che sta succedendo sugli altri campi, soprattutto a Cosenza e Lecce. Servirà il solito Benevento, come ha ammonito  mister Auteri, con la forza dei nervi distesi e che conservi la necessaria lucidità per tutti i 90’ di gara. Assolutamente il Martina non deve essere sottovalutato, e non bisogna affatto pensare che il risultato in favore dei giallorossi sia scontato.

Per la gara di oggi al Tursi” di Martina Franca è stato designato il terzo anno Alessandro Prontera, della sezione di Bologna. Fino ad ora ha diretto 42 gare in Lega Pro, con un bilancio molto equilibrato. Praticamente nel suo score  16 vittorie delle squadre di casa, 14 pareggi e 12 vittorie delle compagini in trasferta. Sono stati 12 i rigori concessi e 17 le espulsioni, il che dimostra che si tratta di un arbitro che non predilige il gioco duro. Ha un solo precedente con il Benevento che si riferisce alla scorsa stagione (Benevento - Barletta 1-1 con rete di Eusepi). Un solo precedente anche con il Martina, che fa riferimento a due stagioni fa, quando gli  itriani vennero sconfitti  in trasferta dal Teramo. Il “fischietto” bolognese Prontera sarà assistito da  Filippo Bergigli di Valdarno e Marco Scatralgli di Arezzo.

Ecco il programma di questo pomeriggio, con le gare che inizieranno tutte in contemporanea alle ore 15:

▪ Akragas - Messina

▪ Casertana - Andria

▪ Catania - Melfi

▪ Catanzaro - Monopoli

▪ Cosenza - Foggia

▪ Juve Stabia - Lupa Castelli Romani

▪ Lecce - Paganese

▪ Martina Franca - Benevento

▪ Matera - Ischia

GINO PESCITELLI

Altre immagini