Calcio - All'ultimo secondo il Benevento schianta il Monopoli In primo piano

A questo punto e' giusto partire dall'ultimo alito dei tre minuti di recupero concessi dal giovanissimo direttore di gara Fiorini di Frosinone, un arbitro che, a dire la verita', ha lasciato molto a desiderare, dal “giallo” facile (ben otto i cartellini sventolati) e che dopo 15 minuti ha lasciato i giallorossi in dieci per l’espulsione di Mucciante.

Dunque, dopo il pareggio ottenuto da Melara (nella foto) appena da una decina di minuti, ennesima punizione per il Benevento che continua ad attaccare e grande “grappolo” di uomini in area bianco-verde, con Pezzi, entrato da una manciata di minuti, che svetta più alto di tutti e deposita il pallone alle spalle di Pisseri, che in precedenza aveva fatto veramente miracoli, dicendo di no ad almeno una dozzina di palloni che certamente meritavano di avere sorte migliore.

E dobbiamo dire che il successo dei giallorossi veramente non fa una grinza, dal momento che il Monopoli di Tangorra ha dimostrato di essere poca cosa. I pugliesi hanno pensato soltanto a difendersi, spesso anche con sette od otto uomini, trovando una rete molto fortunosa e per il resto mai creando problemi a Gori, che si è ripreso la maglia giallorossa con il n.1.

Per il resto il Benevento doveva far dimenticare la pessima esibizione di Melfi, ed a dire la verità ci è riuscito. Nonostante sono stati ridotti in 10 dopo appena un quarto d’ora (successivamente anche l’allenatore Auteri ha dovuto lasciare la panchina prima della fine), Lucioni e compagni questa volta non si sono persi d’animo, hanno continuato ad attaccare creando al Monopoli tantissimi problemi, purtroppo, però, ancora una volta è venuto fuori il grande problema della squadra, cioè la mancanza di un vero attaccante. Si sperava che il rientro di Marotta avrebbe potuto, in un certo modo, risolvere il problema, ma purtroppo così non è stato. Marotta ha lottato, si è dato da fare, ma quasi mai è stato pericoloso, ed anzi nel finale, pochi minuti della rete di Pezzi, ha sbagliato una clamorosa occasione. In ombra anche Mazzeo, mentre Campagnacci ha dimostrato di essere l’ombra del bel giocatore visto lo scorso anno. Nella prossima gara, quella di sabato a Matera, potrà rientrare Cissè e quindi Auteri potrà cercare qualcosa di diverso.

Contro il Monopoli mister Auteri ha schierato la formazione annunciata con Padella, Lucio0ni e Mucciante nella difesa a tre, Melara e Mazzarani sulle fasce, De Falco e Del Pinto a centro campo, e Campagnacci, Mazzeo e Marotta in attacco. A difesa della rete il previsto rientro di Ghigo Gori, che ha dimostrato di essere una sicurezza. Da segnalare la pessima esibizione di De Falco, con Del Pinto che si è dovuto assumere tutto il peso del centrocampo.

A questo punto non resta che brindare al ritorno alla vittoria, pensando alla non facile di trasferta di sabato prossimo a Matera, dove tanti giallorossi giungono da ex.

GINO PESCITELLI

 

RISULTATI

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Lupa Ca.Ro.- Paganese2-1

Fidelis Andria 12

Casertana - Catania

Sabato 17 ore 20,30

Ischia - Melfi 1-0

Benevento 11

Catanzaro - Martina F.

Sabato 17 ore 17,30

Akragas - F. Andria 0-2

Casertana 11

 

Fidelis Andria - Messina

Sabato 17 ore 15

Catania - Catanzaro 4-1

Akragas 10

Iuve Stabia - Cosenza

Sabato 17 ore 17,30

Foggia - Lecce 4-0

Messina 10

Lecce - Ischia

Sabato 17 ore 15

Messina - Matera 2-1

Ischia 10

Lupa Cast. Rom. - Foggia

Domenica 11 ore 15

Benevento - Monopoli 2-1

Paganese 9

Monopoli - Melfi

Sabato 17 ore 17,30

Cosenza - Casertana 2-1

 

Cosenza 9

Matera - Benevento

Sabato 17 ore 20,30

Martina F. - Juve stabia2-0

 

Foggia 8

Paganese - Akragas

Sabato 17 ore 17,30

 

Monopoli 7

 

 

Melfi 7

 

 

Lecce 6

 

 

Martina Franca 5

 

 

Catania 5 (-9 di pen.)

 

 

Lupa Castelli Romani 5

 

 

Juve Stabia 4

 

 

Matera 3 (-2 di pen.)

 

 

Catanzaro 2

 

  • Marcatori: 5 reti Strambelli 1 rig. (Andria), Caccavallo (Paganese) 3 rig:, Di Piazza (Agragas).

  • 4 reti Scarsella (Catania).

  • 3 reti Raciti (Catanzaro), Grandolfo e Morra (Andria), Iammello (Foggia), Mancino 1 rig. (Ischia), Cason (Melfi), Gambino (Monopoli), Calil e Calderini (Catania), La Mantia 1 rig. (Cosenza), Sarno (Foggia).

  • 2 reti De Angelis (Casertana), Croce (Monopoli), Tavarez e Cocucca (Messina).

Altre immagini