Calcio - Il Benevento attende il Catania per continuare la striscia vincente In primo piano

L'ultimo segmento di campionato si avvicina sempre piu', dopo la gara di questo pomeriggio contro Catania (fischio d'inizio alle 17,30) mancheranno soltanto gli ultimi tre turni (tutti in contemporanea) per la fine del torneo regolare, ma nonostante tutto ciò in casa giallorossa  si cavalca l’attesa senza particolari ansie. Non soltanto per i quattro punti di vantaggio su tutte le inseguitrici, ma anche perché si è fiduciosi su una squadra capace di essere sempre sul pezzo e di non lasciarsi distrarre da nulla. La truppa sannita di Auteri continua a pensare partita per partita, anche a 360 minuti dal termine della stagione regolare, e nulla potrà confonderla: né i tentativi balordi e maldestri di chi prova ad alzare polveroni (provenienti soprattutto da Foggia), né gli infortuni, né le possibili tensioni di questo finale di torneo, quando anche un possibile mezzo passo falso potrebbe diventare pericoloso.

E la gara di questo pomeriggio al “Vigorito” certamente verrà affrontata con la giusta concentrazione, e davanti ad un pubblico che, ancora una volta, sarà da brividi. Un “Vigorito” così pieno da anni non si vedeva, e l’alta posta in palio  certamente darà alla squadra una forza in più.  Auteri e la società hanno chiamato il pubblico a raccolta, ed ancora una volta la risposta è stata positiva. Questo pomeriggio al “Vigorito”  dovrebbero toccarsi almeno de 6.000 o 7.000 presenze. Un record anche questo!

Non è certo da considerarsi usuale  lo “scontro” tra il Benevento ed il Catania. Ritorna in terra sannita a distanza di ben 14 anni, dal momento l’ultima gara contro i siciliani risale al 6 gennaio 2002, quando i giallorossi riuscirono ad avere la meglio grazie ad un rigore di Manni. Per la tredicesima volta le due squadre tornano a scontrarsi all’ombra della “dormiente”, con un bilancio equilibrato, che vede una leggera supremazia dei rosazzurri: quattro volte, fino ad ora, ha vinto il Catania, mentre i giallorossi sono riusciti ad imporsi soltanto in due occasioni. Per il resto, Nelle altre sette occasioni sempre pareggi, il più delle volte senza reti. Questa volta, però, dovrà essere diverso,  perché per Lucioni e compagni la posta in palio è veramente grande.

Del resto gli attuali numeri sono tutti in favore dei giallorossi, che comandano la classifica, mentre il Catania è in piena zona play out a quota 32, anche se con 10 punti di penalizzazione per i noti fatti dello scorso torneo. Però, è bene non fidarsi!

Il Catania, infatti, scenderà in campo al “Vigorito” per vendere cara la pelle ed onorare il torneo fino alla fine, nonostante la grande contestazione che attualmente si vive alla falde dell’Etna. La squadra è stata lasciata  quasi sola dai tifosi, e ciò rende più difficile questo finale di torneo. Anche questo pomeriggio il tecnico Moriero0 dovrà fare a meno di Musacci, a cui  bisogna aggiungere l’assenza dello squalificato Ferrario. Al suo posto è pronto Bergamelli, per fare coppia con Bastrini al centro della difesa, con Garufo e Nunzella sulle faswce. Problemi per Moriero anche a centrocampo, dove mancherà anche Parisi. L’allenatore dovrebbe affidarsi ad un 4-3.2-1 con Calil o Plasmati unica punta.

Qualche problema di formazione ha pure Auteri. Assolutamente non saranno della gara Mazzarani e Melara, ed in dubbio è anche la presenza di Cissè, che questa volta potrebbe partire dalla panchina lasciando il suo posto a Marotta. Qualche preoccupazione anche per Lopez, che comunque dovrebbe stringere i denti e scende in campo. Per il resto formazione fatta, con la riconferma dell’11 sceso in campo a Cosenza.

Per dirigere la gara Benevento - Catania è stato designato il fischietto abruzzese  Antonio Di Martino di Teramo. Si tratta di un quarto anno che va per la maggiore ed è pronto  al “salto” di categoria. Fino ad ora ha diretto ben 62 gare in Lega Pro, con 22q vittorie delle squadre di casa, 16 pareggi e 19 successi della compagini in  trasferta. Sono stati 14 i rigori concessi e  15 le espulsioni comminate. In passato non ha mai diretto il Catania, mentre con il Benevento ha uno score nettamente positivo. Per tre volte  ha  diret6to i giallorossi, con altrettante vittorie (Monopoli - Benevento 2-3 in questa stagione con le reti di Cissè, Mazzeo e Marotta; Benevento - Foggia 1-0 sempre in questa stagione con la rete di Lucioni; Savoia - Benevento 3-2 lo scorso anno con le reti di Eusepi, Marotta ed una autorete).

Ecco le gare di questa trentunesima giornata di campionato:

▪ Fidelis Andria - Catanzaro 0-0

▪ Ischia - Juve Stabia  0-1

▪ Lupa Castelli Romani - Martina Franca 2-1

▪ Paganese - Matera 4-0

▪ Melfi - Cosenza domenica 17 ore 15

▪ Messina - Lecce domenica 17 ore 15

▪ Benevento - Catania domenica 17 ore 17,30

▪ Monopoli - Casertana domenica 17 ore 17,30

▪ Foggia - Akragas lunedì 18 ore 20,30

GINO PESCITELLI

Altre immagini