Calcio - Il Benevento non si ferma più e vince anche al 'Menti' In primo piano

E' un Benevento davvero irresistibile. Per i giallorossi di Auteri anche nel terzo derby consecutivo arrivano i tre punti, ed a questo punto la squadra sannita e' in serie positiva da tre mesi. Praticamente non perde dall’ultima gara di dicembre (sconfitta nella trasferta di Lecce che ancora oggi grida vendetta)  e continua ad andare avanti con una media veramente da primato: in dodici gare degli ultimi tre mesi ben nove vittorie e tre pareggi. Insomma, numeri eccezionali e da da primato, che nessuna immaginava.

Le due trasferte consecutive e riavvicinate  di Pagani e Castellamare di Stabia preoccupavano davvero tanto, ma alla fine  Lucioni e compagni le hanno vinte con l’identico risultato di 1-0, ribadendo la propria superiorità dopo il perentorio 6-0 contro la Casertana. Auteri ha usato poco il turnover per le due gare in quattro giorni, e nonostante la corta “rosa” a disposizione ha saputo utilizzare ed alternare  nel migliore dei modi gli uomini a disposizione, con pochissimi cambi. Praticamente,  soltanto Mazzeo e Marotta si sono alternati nelle due partite, mentre per il resto hanno giocato quasi sempre gli stessi 11, se si esclude  l’utilizzazione  di Troiani al posto di Melara nella gara del “Menti” a causa delle non perfette condizioni fisiche  dell’esterno di destra diventato un titolare fisso. A Castellamare una spezzone di Partita anche per Angiulli e Padella, con cambi nel momento opportuno.

L’eroe di Pagani era stato Cissè, mentre a Castellamare di Stabia ci ha pensato Del Pinto, alla fine del primo tempo, a mettere a segno lab rete della vittoria.

Anche contro la Juve Stabia i giallorossi  hanno sofferto pochissimo, disputando una gara accorta e restando sempre concentrati. Davvero pochi i problemi per Gori, mentre in tante occasioni il Benevento avrebbe potuto raddoppiare. Insomma, un risultato che non fa una grinza e va anche abbastanza stretto alla “strega”,  che  può recriminare per almeno tre o quattro clamorose occasioni fallite per mettere al sicuro il risultato.

Per la prima volta in questo campionato  i giallorossi hanno giocato senza tifosi sugli spalti  per le pessime  condizioni in cui versa il “Menti”, ma non è che poi ne hanno risentito troppo. Però al ritorno in città grandi sono stati i festeggiamenti nello spazio antistante il “Vigorito” per l’ennesima vittoria conquistata.

Ora  per Lucioni e compagni un po’ di meritato riposo dopo un vero e proprio tour de force. La prossima gara, ancora un derby questa volta contro l’Ischia ma al “Vigorito”, è prevista per sabato 2 aprile, quindi si potrà tirare il fiato.

Intanto la testa della classifica resta sempre nelle mani dei ragazzi di Auteri, mentre tutti gli occhi sono puntati  su Cosenza - Lecce, che si disputerà alle 14,30 di sabato 26. Sarà un appuntamento difficile per entrambe le formazioni che attualmente inseguono i giallorossi, che possono restare alla finestra a guardare.

Per i tifosi e per la squadra, però, una bellissima Pasqua. Possono guardare tutti dall’alto in basso, mentre le giornate di campionato diminuiscono sempre di più. Oramai ne mancano soltanto sei, e per i giallorossi soltanto un paio destano un po’ di preoccupazione: la trasferta di Cosenza, quindi quella del “Vigorito” contro il Lecce, quando tutto, forse, potrebbe essere già deciso.

Insomma, il futuro è davvero roseo!

GINO PESCITELLI

Altre immagini