Calcio - Il Benevento tenta la fuga per la vittoria In primo piano

Dopo aver archiviato nel modo migliore i primi tre mesi dell'anno particolarmente impegnativi, quello di aprile non sarebbe potuto iniziare meglio per i giallorossi: vittoria contro l'Ischia e, inaspettatamente,  sconfitta casalinga del Lecce nel posticipo del lunedì contro il Matera.

Regalo migliore non  poteva essere fatto alla “strega”, ora al comando della classifica con ben quattro punti di vantaggio sulla squadra di De Zerbi.

Non c’è che dire, non ci sarebbe potuto essere  viatico migliore alla vigilia di una trasferta, quella di lunedì prossimo al San Vito di Cosenza, che si giocherà alle 20 sotto le telecamere di Rai Sport, che si presenta abbastanza impegnativa dal momento che i calabresi dopo la vittoria di Monopoli  sono tornati nuovamente in corsa per conquistare un posto nella griglia dei play off. Anche per questo  l’incontro di Cosenza si appalesa difficile, con l’undici di Auteri che dovrà disputare la classica  gara perfetta per cer4care di uscire indenne dal terreno calabrese, tenendo a distanza quel Lecce che punta  sempre sulla rimonta anche se oramai distanziato di ben quattro punti. Un ambiente difficile quello che Lucioni e compagni troveranno a Cosenza, con tanto pubblico sugli spalti, approfittando anche nella notturna.

Nonostante  qualche disattenzione  di troppo, sabato scorso contro l’Ischia si è rivista una squadra spettacolare che punta al sodo anche nei momenti difficili, ma è importante che per la trasferta di lunedì Auteri possa recuperare  uomini importanti.  Certamente ritornerà Del Pinto, che ha scontato la giornata di squalifica, mentre sono  da vagliare le condizioni di Melara, Mazzarani e Campagnacci, assenti nelle ultime gare. E’ probabile che tutti e tre possano essere recuperati, almeno per la panchina, anche se i sostituti contro Paganese ed Ischia non si sono comportati male. Importante, però, soprattutto l’apporto che riesce a dare Melara sulla fascia destra. Questo senza dimenticare che contro l’Ischia  per una decina di minuti si è rivisto in campo un certo Vitiello, dopo ben cinque o sei mesi dall’infortunio, e la sua esperienza potrebbe essere importantissima  in questo finale di torneo.

Intanto la squadra ha ripreso la preparazione che per quasi tutta la settimana si svolgerà a porte chiuse, dal momento che Auteri vuol tenere tutti concentrati. La partenza per Cosenza è prevista per domenica, dopo l’allenamento di rifinitura che si svolgerà al “Vigorito”.

GINO PESCITELLI

 

PARTITE

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Akragas - Martina 1-1

Benevento (-1) 59

Martina F. - F. Andria

Sabato 9/4 ore 15

Andria - Juve Stabia 0-0

Lecce 55

 

Matera - Melfi

Sabato 9/4 ore 15

Lupa C.R. - Casertana 1-2

Foggia 53

Casertana - Foggia

Sabato 9/4 ore 17,30

Monopoli - Cosenza 2-3

Casertana 53

Catanzaro - Paganese

Sabato 9/4 ore 20,30

Benevento - Ischia 3-2

Cosenza 51

Ischia - Monopoli

Domenica 10/4 ore 14

Messina - Catanzaro 1-1

Matera (-2) 48

Catania - Lupa Ca. Ro.

Domenica 10/4 ore 15

Paganese - Melfi 0-0

Messina 41

Lecce - Akragas

Domenica 10/4 ore 15

Lecce - Matera 1-2

Andria (-1) 39

Juve Stabia - Messina

Domenica 10/4 17,30

Foggia - Catania 3-0

Paganese (-1) 38

Cosenza - Benevento

Lunedì 10/4 ore 20 RAI

 

Akragas (-5) 36

 

Juve Stabia 33

Catanzaro 31

Catania (-10) 29

Monopoli 29

Melfi 25

Martina (-2) 22

Ischia (-4) 21

Lupa Ca.Ro. (-1) 8

Marcatori: 18 reti Iammello (Foggia); 15 reti Infantino (Matera) 13 reti Caccavallo (Paganese); 12 reti Di Piazza (Akragas), De Angelis (Casertana); 11 reti Calil (Catania), Baklet (Martina); 10 reti Sarno (Foggia); 9 reti Nicastro (Juve Stabia), Croce e Gambino (Monopoli), Moscardelli (Lecce); 8 reti Marotta (Benevento), Alfagene (Casertana), Razziti (Catanzaro); 7 reti Cissè (Benevento), Negro (Casertana), Masini (Melfi), Kanoutè (Ischia).

Altre immagini