Calcio - Per il Benevento la necessità di ritrovare la concentrazione In primo piano

Dopo lo 'schiaffo' di sabato scorso all'Arechi di Salerno per il Benevento domani è già campionato, e forse è un bene.

Al 'Vigorito', fischio d’inizio alle 15, è di scena l’Aversa Normanna, una squadra da affrontare con le classiche molle anche perché è in serie positiva da ben quattro giornate. Ma questa volta la 'strega' assolutamente non può fare sconti, deve guardare avanti, soprattutto c’è bisogno di ritrovare testa e concentrazione dopo il passo falso di Salerno, che ancora oggi fa discutere.

L’allenatore Brini continua a ripetere che assolutamente la squadra non attraversa un calo fisico ma a Salerno si è trattato soltanto di un calo mentale, dovuto anche alla grande posta in palio, e anche di una gara impostata male, ma la riprova l’avremo soltanto domani pomeriggio, quando i giallorossi dovranno riprendere la corsa per tentare subito di riappropriarsi della testa della classifica. Insomma la 'scoppola' contro i cugini granata deve servire da lezione ed innescare una reazione positiva, anche perché nelle ultime tre gare (contro Melfi, Barletta e Salernitana) certamente si è visto un Benevento brutto.

Ma l’appuntamento di domani non si presenta per niente facile dal momento che la squadra di Marra giocherà a viso aperto per continuare la serie positiva. L’Aversa Normanna non ha nulla da perdere, è consapevole che il vento è cambiato da quattro giornate a questa parte, insomma non vuole fare da comparsa. Non ci sarà uno degli uomini più importanti, Magliocchetti per squalifica, ma lo stesso mister Marra potrà schierare una formazione in grado di farsi rispettare, anche se chiederà ai suoi di fare molta attenzione ai cartellini gialli perché sono molti gli uomini in diffida.

Da parte sua Brini dovrà fare scelte non certo facili, ma soprattutto capire cosa fare per evitare un nuovo stop, senza pensare che domenica sarà nuovamente campionato con la trasferta di Vibo Valenzia. Difficile che l’allenatore possa attuare un turn over per dare un po’ di riposo a chi in questo periodo ha giocato di più, anche perché ha gli uomini contati soprattutto a centrocampo e Melara e Kanoutè assolutamente non hanno i 90’ nelle gambe. Quindi, al massimo potrebbe dare spazio a Celiak ed a Padella in difesa, dando una giornata di riposo soprattutto a Scognamiglio, tra i maggiori responsabili della sconfitta di Salerno. Certamente non potrà contare su Vitiello, quindi a centrocampo ci dovrebbero essere ancora D’Agostino ed Agyei. Sulle fasce alte dovrebbero giocare dal principio Alfageme e Campagnacci, mentre in attacco si alterneranno Eusepi, Marotta e Mazzeo.

Insomma, formazione quasi obbligata.

Ad arbitrare la gara è stato designato il terzo anno Enzo Vesprini di Macerata, che sarà assistito dai segnalinee Andrea Fusco di Torino e Michele Lombardi di Brescia. La 'giacca nera' di Macerata non ha nessun precedente con i giallorossi, ma ben quattro con l’Aversa Normanna, con quattro risultati favorevoli (tre vittorie ed un pareggio). Ha diretto fino ad ora 36 incontro in Lega Pro, con 14 vittorie delle squadre di casa, 11 pareggi ed altrettanti blitz esterni.

Ecco, comunque, il programma delle gare di questo turno infrasettimanale, che si giocherà tutto domani, mercoledì 11:

Messina - Melfi ore 14,30

Reggina - Vigor Lamezia ore 14,30

Benevento - Aversa Normanna ore 15

Catanzaro - Foggia ore 15

Juve Stabia - Cosenza ore 15

Casertana - Lupa Roma ore 20,30

Lecce - Salernitana ore 20,30

Martina Franca - Savoia ore 20,30

Paganese - Ischia ore 20,30

Matera - Barletta ore 20,45 Rai Sport

GINO PESCITELLI

Altre immagini