In primo piano - Calcio - Per il Benevento un meritato pari al 'Pinto' di Caserta

Calcio - Per il Benevento un meritato pari al 'Pinto' di Caserta In primo piano

Almeno fino al termine della gara che domenica la Salernitana, all'ora di pranzo (fischio d'inizio alle 12.30), dovrà giocare a Catanzaro, la 'strega' occuperà da sola la testa della classifica.

Meritato il pareggio conquistato nella serata di venerdì al 'Pinto' di Caserta, e grazie alla presenza delle telecamere della Rai tutti hanno potuto vedere che l’undici di Brini è una realtà, ed assolutamente merita il primo posto della classifica. Ed anzi si può dire che il risultato finale ad occhiali sta anche stretto ai giallorossi che hanno avuto almeno cinque occasioni chiare da rete ed hanno colpito un palo, mentre la Casertana quasi mai è stata pericolosa, e soltanto nei primi minuti di gara ha impegnato Pane.

A Caserta si è visto un Benevento accorto e concentrato, che ha confermato i miglioramenti visti nella vittoriosa partita di Lamezia, e che forse si è messo definitivamente alle spalle il periodo “no” registrato dopo i tre consecutivi pareggi interni e la sconfitta di Salerno. Si è rivisto il Benevento cinico della lunga serie positiva, che non ha lasciato proprio nulla ai padroni di casa. E neanche le squalifiche di Padella e Som ed i tanti assenti per infortunio (Melara, Agyei, Dijby, De Falco), hanno inciso più di tanto sulla gara di Scognamiglio e compagni.

Obbligata, come si sapeva alla vigilia, la formazione mandata in campo da Brini, soprattutto per quanto riguarda il reparto difensivo. Praticamente, soltanto quattro gli uomini a disposizione (Scognamiglio, Lucioni, Celyak che rientrava dopo una lunga assenza ePezzi) dell’allenatore, che si è visto costretto a portare in panchina i giovani D’Angelo e Porcaro. Ebbene la difesa si è comportata bene, ha commesso pochissimi errori, le preoccupazioni per il portiere Pane sono state davvero poche. A centrocampo si è visto un D’Agostino molto migliorato rispetto alle ultime prestazioni, supportato da Vitiello che ha corso tantissimo ed è stato un vero mastino nella parte centrale del campo. Sulle fasce Alfageme e Campagnacci hanno recuperato tantissimi palloni dando una mano anche in difesa, anche se hanno spinto meno che in altre occasioni. Poi in attacco Eusepi è stato meno lucido di altre volte, ed in un paio di occasioni avrebbe potuto anche dare una lezione alla Casertana. Infine, come al solito, Marotta ha corso tantissimo, recuperando palloni su palloni, e nell’ultima mezz’ora è stato sostituito da Mazzeo.

In panchina si è rivisto anche Alle gretti insieme a Doninelli, e questo vuol dire che i due giocatori sono oramai sulla strada della ripresa e presto potrebbero rendersi disponibili. A questo punto Brini attende anche Melara ed Agyei, che dalla ripresa degli allenamenti potrebbero rientrare in gruppo.

Intanto venerdì prossimo nuovo anticipo, questa volta contro la Paganese al “Vigorito”, fischio d’inizio alle 19.30, questo calendario 'spezzatino' non finisce mai di stupire!

Poi, lunedì, tutti allo stadio per tifare per l’Italia di Di Biagio. L’attesa è già alta ed il clima deve essere di grande festa.

GINO PESCITELLI

Altre immagini