Calcio - Tabù sfatato: il Benevento vince due partite consecutive In primo piano

Con la vittoria al 'Vigorito' contro il Martina Franca due tabu' sono stati sfatati: il Benevento per la prima volta in questo campionato ha vinto due partite consecutive, poi per la prima volta con il giovanissimo arbitro Cipriani di Empoli per la squadra di casa ha conquistato l’intera posta in palio. Fino ad ora il 'fischietto' empolese aveva diretto soltanto quattro gare in Lega Pro terminate con un pareggio e ben tre vittorie delle squadre in trasferta.

Un terzo tabù non è stato sfatato, dal momento che mai il Martina era riuscito a conquistare punti in trasferta, ed una sola volta (a Catania) era riuscito ad andare a rete. Questa volta ha segnato anche al 'Vigorito', con una perfetta punizione dal limite messa a segno da Curcio, ma oltre gli uomini di Incocciati non sono andati. Anzi, possono dire di essere stati fortunati, dal momento che al Benevento è stata annullata una rete regolarissima di Mazzeo, ed inoltre anche questa volta i giallorossi hanno sprecato tantissimo sotto rete.

Meritatissima la vittoria del Benevento, che indubbiamente anche questa volta ha dimostrato di essere sulla buona strada. Ed infatti anche la classifica comincia a premiare un po’ di più la compagine di Auteri.

Dopo essere andati in vantaggio già terzo minuto con Marotta (per lui la seconda rete) ed aver subito il pareggio su punizione dal limite, la 'strega' ha continuato ad attaccare lasciando pochissimo agli ospiti, ha sbagliato anche tanto, ha dovuto subire l’annullamento di una rete di Mazzeo apparsa regolarissima, quindi con Del Pinto ha portato a casa gli importantissimi tre punti.

E’ stato senz’altro un Benevento migliore del passato, che ha dimostrato di essersi messo alla spalle il periodo 'no'. A questo punto punto bisogna insistere, e la gara di domenica prossima a Lecce ci farà capire le reali possibilità della squadra di poter dire ancora qualcosa per quanto riguarda le prime posizioni della classifica.

Quella annunciata la formazione schierata da Auteri, con la sola novità dell’inserimento dal primo minuto di Troiani al posto di Mazzarani, che poi nel finale è subentrato a Mazzeo, per poter mantenere la conquista dei tre punti. All’inizio della ripresa Cruciani ha preso il posto di Melara, mentre a metà dei secondi 45’ è entrato Cissè al posto di Marotta. Però l’ex casertano ha inciso pochissimo, dimostrando ancora una volta di essere molto confusionario

Insomma contro il Martina si è visto un Benevento in grande risalita, che occupa il terzo posto in classifica dietro alla Casertana, fermata dall’Andria, e del Foggia che con pieno merito ha avuto ragione di un Cosenza in fase calante. Anche per questo il big match di domenica prossima a Lecce assume un valore importantissimo. Le due squadre ora viaggiano a braccetto a quota 26 e ciò rende l’incontro ancora importante.

GINO PESCITELLI

 

RISULTATI

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Melfi - Catania 3-3

Casertana 30

Catania - Paganese

Sabato 19 ore 15

Ischia - Matera 0-5

Foggia 28

Martina Franca - Foggia

Sabato 19 ore 17,30

F.Andria - Casertana 2-0

Lecce 26

 

Matera - Lupa Cas. Rom

Sabato 19 ore 20,30

Lupa C. R.-Juve Stabia 1-2

Benevento (-1) 26

Juve Stabia - Monopoli

Sabato 19 ore 20,30

Messina - Akragas 1-1

Cosenza 24

Akragas - Melfi

Domenica 20 ore 14

Monopoli - Catanzaro 1-1

Messina 22

Catanzaro - Ischia

Domenica 20 ore 14

Benevento - Martina 2-1

Andria 22

Lecce - Benevento

Domenica 20 ore 15

Paganese - Lecce 1-1

 

Catanzaro 19

Cosenza - Fidelis Andria

Domenica 20 ore 17,30

Foggia - Cosenza 2-0

 

Juve Stabia 19

Casertana - Messina

Lunedì 21 ore 20 RAI

 

Matera (-2) 19

 

 

Monopoli 18

 

 

Paganese(-1) 17

 

 

Akragas 16

 

 

Ischia (-4) 14

 

 

Catania (-11) 13

 

 

Martina (-1) 11

 

 

Melfi 11

 

 

Lupa Ca.Ro. (-1) 5

 

  • Marcatori: 8 reti Iammello (Foggia)

  • 7 reti: Calil (Catania)

  • 6 reti: Baclet 2 rig. (Martina Franca), Croce e Gambino (Monopoli), Caccavallo 3 rig. (Paganese)

  • 5 reti: De Angelis (Casertana), Razziti 3 rig. (Catanzaro), Strambelli 1 rig. (Andria), Sarno (Foggia), Herrera 2 rig. (Melfi)

  • 4 reti Negro ed Alfageme (Casertana), Arrighini (Cosenza), Mancini rig. 1 (Ischia) Razziti 3 rig. (Catanzaro), Grandolfo 1 rig. (Andria), Cocuzza 1 rig. (Messina)

  • 3 reti Di Piazza (Akragas), Ciciretti (Benevento), Mancosu 1 rig. (Casertana), Calderini e Scarsella (Catania), Criaco e La Mantia 1 rig. (Cosenza), Onescu (Andria), Kanoutè e Mancino 1 rig. (Ischia), Arcidiacono (Juve Stabia), Moscardelli e Surraco (Lecce), Tavarez (Messina), Castelli e Cristea (Martina), Siclari (Lupa Castelli Romani)

Altre immagini