In primo piano - Calcio - Un obbligo per il Benevento: contro il Cosenza vincere ad ogni costo

Calcio - Un obbligo per il Benevento: contro il Cosenza vincere ad ogni costo In primo piano

Tanti dubbi e perplessita' sulla nuova societa': questa la scritta apparsa sulle mura del 'Vigorito' alla vigilia di una gara Benevento - Cosenza, che si giochera' questo pomeriggio con inizio alle 17,30.

Si tratta, indubbiamente, di una scritta emblematica, che giustifica l’attuale momento di una squadra che è stata costruita male, con i tifosi che dopo tredici giornate di campionato sono già stanchi e pretendono immediatamente un cambiamento di rotta. Insomma, il momento che attraversa la squadra si è fatto veramente difficile, e soltanto una vittoria questo pomeriggio contro il Cosenza potrebbe contribuire a rendere il clima ed il futuro un po’ più roseo.

Le due ultime esibizioni contro Juve Stabia ed Ischia certamente non hanno convinto, e ciò ha contribuito a creare un solco grande tra squadra e tifosi, allarmati soprattutto per il fatto che nella compagine manca un giocatore che riesca a mettere la palla nella porta avversaria. Ora Di Somma ha già fatto sapere che a gennaio si tornerà sul mercato, e che la società è vicina alla squadra, ma le assicurazioni non convincono, anche perché sono molti ad essere convinti che l’intervento deve essere consistente, non soltanto in entrata ma anche in uscita.

Insomma, bisogna cercare di supplire ai tanti errori commessi in estate, con l’arrivo di tantissimi giocatori infortunati e di altri che assolutamente non sono da Benevento. Poi, preoccupa la lontananza dei dirigenti, ma soprattutto del presidente Pallotta, visto pochissime volte al 'Vigorito'.

L’allenatore sta tentando di tenere su l’ambiente, chiedendo a tutti il massimo impegno in modo da poter 'girare' alla fine del girone di andata a quota trenta, ma ciò vorrebbe dire conquistare ben 11 punti, il che non è certo facile soprattutto se si considerano i tanti infortunati ed i giocatori in pessime condizioni fisiche ed atletiche.

E già la gara di questo pomeriggio contro il Cosenza di Roselli si presenta quanto mai difficile, ma di fondamentale importanza per Lucioni e compagni. Attualmente il Cosenza, insieme al Messina, è secondo in classifica, ha un punto in più dei giallorossi, e verrà nel Sannio per confermare il buon momento che la squadra attraversa. E’ vero che tra i calabresi mancherà per squalifica un uomo fondamentale come il capitano Blondett e che anche Criaco è in forte dubbio, ma ciò non vuol dire che il Cosenza possa avere dei grandi problemi. Del resto la classifica parla da sola. Dovrebbe essere Ciancio a prendere il posto di Blondett, con Corsi spostato a sinistra. In dubbio anche l’attaccante La Mantia, che comunque Roselli punta a recuperare.

Per il Benevento, invece, ancora tanti dubbi per Auteri, che anche questa volta ha gli uomini contati, Certamente non ci saranno Campagnacci, Vitiello e Mucciante, ai box almeno fino a gennaio inoltrato, anche Troiani e Bianco hanno lavorato poco in settimana. L’allenatore siciliano potrebbe recuperare Marotta, che comunque dovrebbe partire dalla panchina. Soprattutto, però, Auteri tenterà alcune varianti nel tridente d’attacco, dal momento che Ciciretti e Cissè sono stati pienamente recuperati. Questa volta potrebbe affidarsi a Di Molfetta, Ciciretti e Mazzeo, con Cissè e Marotta che partirebbero dalla panchina.

Per il resto sono previsti pochi cambiamenti rispetto alla squadra scesa in campo ad Ischia, con Gori in porta, Lucioni, Mattera e Padella o Pezzi nel terzetto difensivo, De Falco e Del Pinto a centrocampo con Melara e Mazzarani oppure Cruciani sulle fasce.

A dirigere la gara è stato designato il IV anno Antonio Eros Lacagnina di Caltanisetta. Il 'fischietto' siciliano ha un solo precedente con il Benevento (Lupa Roma - Benevento 1-1 con rete di Eusepi su rigore) e ben tre con il Cosenza, con tutte le gare finite in pareggio. L’arbitro di Caltanisetta fino ad ora ha diretto 49 gare in Lega Pro, con 13 vittorie delle gare di casa, ben 22 pareggi e 14 vittorie delle squadre in trasferta. Come si vede un direttore di gara che ama i pareggi, e non a caso viene conosciuto come 'mister X'. Sono stati 19 i rigori concessi e 14 le espulsioni comminate.

Avrà come collaboratori di linea Pietro Guglielmi e Daniele Calizzi, entrambi di Albano Laziale.

Ecco il programma delle gare:

Lupa Castelli Romani - Catanzaro sabato 28 ore 15

Benevento - Cosenza sabato 28 ore 17,30

Paganese - Catanzaro sabato 28 ore 17,30

Melfi- Matera sabato 28 ore 20,30

Akragas - Lecce domenica 29 ore 13,30

Fidelis Andria - Martina Franca domenica 29 ore 15

Messina - Juve Stabia domenica 29 ore 15

Monopoli - Ischia domenica 29 ore 16,30

Foggia - Casertana lunedì 30 ore 20 su RAI SPORT

GINO PESCITELLI

Altre immagini