Calcio, al 'ballo delle debuttanti' Benevento sfortunato In primo piano

Al 'Ferraris' di Genova il Benevento era oramai pronto per il 'ballo delle debuttanti', indossando l'abito della festa, ma alla fine l'ha spuntata la Sampdoria, anche se i giallorossi di Baroni fino alla dine hanno messo paura ai padroni di casa, e certamente avrebbero meritato di portare a casa qualcosa di più.

Anzi, l’undici di Baroni ha incantato lo stadio genovese, ha meritato gli applausi finali, è riuscito anche ad andare in vantaggio con una magia di Ciciretti, forse il gol più bello della prima giornata di serie A, sfiorando, con Coda, anche il due a zero, che avrebbe  potuto chiudere la gara. Alla fine, però, c’è stata la doppietta di Quagliarella a portare in vantaggio i blucerchiati di Giampaolo, ed a nulla è servito il grande forcing della 'strega' per agguantare un pareggio che avrebbe anche meritato.

Indubbiamente il Benevento visto in terra ligure non è dispiaciuto, anche se alcune ingenuità, da evitare in un campionato di serie A, hanno finito per favorire i padroni di casa. E’ mancato il coraggio e la determinazione dopo la rete del vantaggio di Ciciretti, la gara è stata gestita un po’ male, concedendo agli uomini di Giampaolo di premere un po’ troppo, trovando così la doppietta di Quagliarella, che anche in passato ha quasi sempre condannato il Benevento.

E’ stata troppo forte la pressione dei padroni di casa dopo la rete del vantaggio di Ciciretti, che poteva essere bissata da Coda dopo pochi minuti, ed alla fine proprio questi errori sono stati pagati. Comunque, il Benevento non si è mai arreso, è stato vivo fino al 90’, anche se indubbiamente Baroni qualche cambiamento operato nel finale, quando sono entrati Viola e Di Chiara, li avrebbe potuto fare molto prima. Si è poi risentita tantissimo l’assenza di un uomo importante come Ceravolo, anche perché il solo Coda in attacco poco ha potuto fare, soprattutto perché pochissimo è stato supportato da Puscas, mai entrato in partita. Nei dieci minuti finali è anche entrato Cissè, oramai ai margini della squadra, e quasi certamente in partenza, ma nulla ha potuto fare.

A Genova Baroni ha schierato il Benevento con il classico 4-4-2, con il solo inserimento di Venuti al posto di Di Chiara e del recuperato Costa per Camporesi rispetto alla partita di Coppa Italia  Tim malamente persa contro il Perugia. Poi, centrocampo affidato a Del Pinto e Cataldi, con D’Alessandro e Ciciretti sulla fasce, ed in attacco gli unici attaccanti disponibili Coda e Puscas. Quindi, la difesa a quattro composta da Lucioni, Costa, Letizia e Venuti, con Lucioni che ancora una volta è stato tra i migliori in campo ed ha giganteggiato nell’area giallorossa. In porta ancora una volta Belec, preferito a Brignoli, che questa volta si è comportato bene ed non ha alcuna colpa sulle due reti subite.

Una cosa, però, è parsa chiara ed evidente nella gara di Genova. Il Benevento ha urgente bisogno di almeno quattro rinforzi di qualità (uno per ogni reparto) ed ora che il presidente Vigorito è tornato in Italia dalle vacanze bisogna subito provvedere e correre ai ripari. E lo stesso allenatore è stato molto chiaro con le sue richieste, che la società conosce benissimo.

Ora è giunto il momento di passare ai fatti, al di là degli indubbi contrasti tra Vigorito e Di Somma. Una situazione che deve essere immediatamente chiarita per il bene del Benevento. Insomma, negli ultimi dieci giorni di calcio-mercato bisogna dare alla squadra un volto diverso da quello attuale. E tutti si augurano che già dalla partita di sabato contro il Bologna (fischio d’inizio alle 18) Baroni possa avere a disposizione  quei nuovi giocatori che chiede, oltre, naturalmente, a Ceravolo in via di guarigione.

GINO PESCITELLI

Ecco, intanto, il riassunto  della prima giornata.

GARE DISPUTATE

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Juventus - Cagliari 3-1

Inter 3

Benevento - Bologna

Verona - Napoli 1-3

Juventus 3

Chievo - Lazio

Atalanta - Roma 0-1

Milan 3

Crotone - Verona

Bologna - Torino 1-1

Napoli 3

Fiorentina - Sampdoria

Crotone - Milan 0-3

Chievo 3

Genoa - Juventus

Inter - Fiorentina 3-0

Sampdoria 3

Milan - Cagliari

Lazio - Spal 0-0

Roma 3

Napoli - Atalanta

Sampdoria - Benevento 2-1

Spal 1

Roma - Inter

Sassuolo - Genoa 0-0

Bologna 1

Spal - Udinese

Udinese - Chievo 1-2

Torino 1

Torino - Sassuolo

 

Genoa 1

 

 

Lazio 1

 

 

Sassuolo 1

 

 

Benevento 0

 

 

Udinese 0

 

 

Atalanta 0

 

 

H. Verona 0

 

 

Cagliari 0

 

 

Crotone 0

 

 

Fiorentina 0

 

Altre immagini