In primo piano - Calcio, al 'Vigorito' il Benevento vuole brindare alla serie A con un successo

Calcio, al 'Vigorito' il Benevento vuole brindare alla serie A con un successo In primo piano

Dopo la immeritata sconfitta subita domenica scorsa al 'Ferraris' di Genova contro la Sampdoria il Benevento torna al 'Vigorito' e vuole dare il benvenuto alla serie A con un successo, per dimenticare anche il passo falso contro il Perugia in Coppa Italia.

Alle 18 di questa sera il fischio d’inizio di Calvarese, con tantissimi tifosi che per la prima volta metteranno piede nel rinnovato Stadio, dove l’undici di Baroni dovrà lottare da qui a maggio per conquistare la permanenza in quella massima serie ottenuta inaspettatamente agli inizi dello scorso mese di giugno. Da allora tanto tempo è passato, la gioia e le feste sono soltanto un ricordo, ora si fa sul serio.

Ed è fuori di dubbio che il Benevento si gioca gran parte del suo obiettivo finale, la permanenza in serie A, con le gare sul terreno amico del 'Vigorito', contro quelle squadre che certamente non rappresentano l’élite della serie A.

Ed è proprio il caso del Bologna di Donadoni, che oggi sarà di scena al 'Vigorito'. Poi, dopo la sosta per la gara della Nazionale maggiore, ancora una gara interna, questa volta contro il Torino, che rappresentano due appuntamenti assolutamente da non fallire prima del derby del 'San Paolo' contro il Napoli di Sarri.

Oggi contro il Bologna occorrerà lo stesso spirito messo in mostra a Genova, anche se bisognerà evitare gli errori commessi al 'Ferraris'. Ci vorrà quel Benevento combattivo, che ha strappato applausi al 'Ferraris', mettendo in mostra un gioco propositivo, che era riuscito anche a passare in vantaggio con la magia di Ciciretti, che ha messo a segno la rete giudicata un po’ da tutti la più bella della prima giornata di campionato. Alla fine, però, solo un po’ di superficialità ed inesperienza hanno fatto in modo che tornasse a casa a mani vuote. Ci auguriamo che la lezione sia stata assimilata, e che Baroni abbia fatto capire bene ai giocatori gli errori e le ingenuità che hanno commesso. E su questo Baroni è stato chiarissimo nell’ultima conferenza stampa, ed ora attende risposte dai giocatori.

Grande sarà oggi l’apporto che dovranno dare i tifosi, nel 'Vigorito' tirato a nuovo. Dopo tantissimi problemi lo Stadio, rivoltato come un calzino, potrà oggi ospitare poco più di 16.000 tifosi (circa 400 sono previsti quelli provenienti da Bologna), ma è auspicabile che per la gara contro il Torino  si possa avere la capienza definitiva. Certamente ci saranno problemi per il piano traffico, e per alcuni lavori sulle strade di accesso non completati, ma oramai bisogna abituarsi e quindi fare dei sacrifici. All’ultimo momento è stato revocato lo sciopero dei bus urbani, quindi sarà possibile recarsi alla partita con le navette (che saranno gratis). Per le auto private tanti problemi per parcheggiare, per cui sarà opportuno recarsi al 'Vigorito' con un buon anticipo rispetto all’orario d’inizio (ripetiamo le 18).

Per questa gara Baroni avrà a disposizione gli stessi uomini, anche se potrà contare sul rientro di Eramo (comunque pronto ad abbandonare i colori giallorossi) ed anche su Ceravolo e Chibsah, convocati ma che, comunque, dovrebbero accomodarsi in panchina. Sono 23 i convocati,  compreso il giovane Brignola e Cissè (anche lui in lista di sbarco).

Rispetto alla gara di domenica scorsa a Genova dovrebbero essere pochi i cambiamenti. A guardia rete ci sarà Belec, poi difesa a quattro con Lucioni e Costa centrali, mentre sulle fasce dovrebbero operare Letizia e Di Chiara, che potrebbero prendere il posto di Venuti. Il centrocampo dovrebbe essere affidato a Cataldi e Viola (con Del Pinto che dovrebbe partire dalla panchina), mentre sulle fasce opereranno Ciciretti e D’Alessandro. In avanti ancora Coda e Puscas, dal momento che certamente Ceravolo non è pronto per i 90’.

Soluzioni diverse Baroni ne ha davvero poche, in attesa che nell’ultima settimana di mercato possano arrivare quei giocatori in grado di dare un nuovo volto alla squadra. E sia in entrata che in uscita le novità dovrebbero essere tante.

Per quanto riguarda il Bologna, mister Donadoni dovrà rinunciare ad uomini importanti come Pulgar, Da Costa, Falletti e Palacio, e tra i convocati non c’è neanche l’ex Falco. Del resto anche Donadoni aspetta novità importanti dall’ultima settimana di calcio mercato.

A dirigere l’esordio casalingo del Benevento in serie A è stato designato Giampaolo Calvarese di Teramo che ha alle proprie spalle 89 gare dirette in serie A, con 48 successi delle squadre di casa, 21 pareggi e 20 successi  delle compagini trasferta, 24 rigori concessi e 30 espulsi. In totale nella sua carriera ha diretto 256 gare, di cui 89 in serie A, 78 in B, 89 in Lega Pro, con 136 successi delle squadre di casa, 72 pareggi, 48 vittorie esterne, 79 rigori concessi e 96 espulsi.

Sono tre i precedenti con il Benevento, tutti in C2 (una vittoria per 2-0 contro il Noicattaro, un pareggio per 1-1 ad Ancona ed una sconfitta per 2-0 a Sansovino), mentre ben 9 i precedenti con il Bologna con 3 vittorie un pareggio e 5 sconfitte.

Assistenti di linea sono stati designati Matteo Passeri Gubbio e Matteo Bottaghini di Terni, IV uomo Daniele Chiffi di Padova, addetti al VAR Claudio Gavillucci di Latina ed Alessandro di Paolo di Avezzano.

Ecco, comunque, le gare di  questa seconda giornata:

▪ Benevento - Bologna sabato 26 ore 18 (Calvarese, Passeri, Bottegoni, IV uomo Chiffi, VAR Gavillucci e Di Paolo)

▪ Genoa - Juventus sabato 26 ore 18 (Banti, Tegoni, Carbone, IV uomo Pasqua, VAR Fabbri e La Penna)

▪ Roma - Inter sabato 26 ore 20,45 (Irrati, Meli, Di Liberatore, IV uomo Maresca, VAR Orsato ed Aureliano)

▪ Chievo - Lazio domenica 27 ore 20,30 (Manganiello, Fiorito, Tolfo, IV uomo Ros, VAR Giacomelli e Giuia)

▪ Crotone - H. Verona domenica 27 ore 20,30 (Guida, Ranghetti,  Zappatore IV uomo Di Martino, VAR Tagliavento e Forneau)

▪ Fiorentina - Sampdoria domenica 27 ore 20,30 (Doveri, Lo Cicero, Di Meo, IV uomo Aureliano, VAR Abisso e Minelli)

▪ Milan - Cagliari domenica 27 ore 20,30 (Pairetto, Preti, Liberti, IV uomo Serra, VAR Massa e Ghersini)

▪ Napoli - Atalanta  domenica 27 ore 20,30 (Di Bello, Crispo, Tasso, IV uomo Di Paoloo, VAR Damato e Chiffi)

▪ Spal - Udinese domenica 27 ore 20,30 (Valeri, Gallatini, Dobos, IV uomo  Baroni, VAR Mariani e Rapuano)

▪ Torino - Sassuolo domenica 27 ore 18 (Mazzoleni, Tonolini, Gori, IV uomo Martinelli, VAR Rocchi e Pinzani).

GINO PESCITELLI 

Altre immagini