Calcio: all'ultimo alito il Benevento vince ad Andria In primo piano

Mancavano pochi attimi al triplice fischio finale del romano Guccini (un direttore di gara che certamente porta bene al Benevento visti anche i precedenti) quando la “strega” è riuscita a violare il difficile terreno di gioco del “Degli Ulivi” di Andria.

Ci ha pensato il giovane Ciciretti (foto), che soltanto da poco aveva sostituito un inguardabile Campagnacci, a superare il portiere di casa Polizzi, che in tante occasioni in precedenza aveva detto di “no” a numerose azioni dei giallorossi. Davvero bella rete del giovane giallorosso, scuola Roma, che già a Rieti, nella gara contro la Lupa Castelli Romani, si era comportato bene. Questa volta ha saputo approfittare di un “lancio al bacio” di De Falco, tra la gioia dei circa 200 beneventani presenti sugli spalti.

Era molto attesa la trasferta di Andria dopo l’opaca prestazione di cinque giorni prima contro il Messina, e c’è da dire che il responso è stato abbastanza buono. Mai Lucioni e compagni sono andati sono andati in sofferenza, anzi hanno fatto la partita lasciando davvero poco agli avversari. Tante le occasioni non sfruttate dai giallorossi, che hanno colpito anche due pali con Mazzeo e Del Pinto. A questo dobbiamo aggiungere le prodezze del portiere di casa.

Tutti sugli scudi i giallorossi, ma una menzione speciale merita De Falco, che ha preso la squadra per mano dimostrando di essere l’unico regista della “rosa”.

Come previsto mister Auteri dopo il turn over praticato per la gara contro il Messina ha richiamato in campo i titolari, lasciando in panchina i giovani. Ha schierato la formazione annunciata, affidandosi a Mazzeo, Campagnacci e Di Molfetta per l’attacco. Praticamente il solo Mazzeo ha lottato da leone, mentre Di Molfetta ha confermato di essere ancora “acerbo” per la Lega Pro, mentre Campagnacci assolutamente non è sembrato pronto dopo l’infortunio. Per il resto la consueta difesa a tre con Lucioni, Padella e Mattera (nel finale sostituito da Toiani), quindi centrocampo con De Falco e Del Pinto, supportati da Melara e Maxzzarani sulle fasce. Nel finale di gara sono entrati anche Cruciani e Ciciretti, eroe della giornata.

Ora per i giallorossi una settimana normale, poi sabato trasferta a Melfi. La classifica, però, a questo punto si è fatta quanto mai interessante.

GINO PESCITELLI

 

RISULTATI

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Akragas - Catanzaro 2-0

Casertana 8

Catanzaro - Cosenza

Sabato 3 ore 16

Casertana - Matera 0-0

Paganese 8

Andria - Lupa Cast. Rom.

Sabato 3 ore 15

Catania - Ischia 4-2

Benevento 8

 

Ischia - Akragas

Sabato 3 ore 14

Andria - Benevento 0-1

Ischia 6

Juve Stabia - Casertana

Sabato 3 ore 17,30

Foggia - Melfi 1-0

Fidelis Andria 6

Lecce - Catania

Sabato 3 ore 17,30

Juve Stabia - Paganese 1-1

Lecce 5

Matera - Foggia

Sabato 3 ore 20,45

Lupa Cas.R.- Monopoli 2-3

Messina 5

Melfi - Benevento

Sabato 3 ore 20,30

Martina - Lecce 1-1

 

Cosenza 4

Monopoli - Martina

Sabato 3 ore 20,30

Messina - Cosenza 2-0

 

Juve Stabia 4

Paganese - Messina

Sabato 3 ore 17,30

 

Melfi 4

 

 

Akragas 4

 

 

Monopoli 4

 

 

Foggia 4

 

 

Lupa Castelli Romani 2

 

 

Martina Franca 2

 

 

Matera 2 (-2 di pen.)

 

 

Catanzaro 1

 

 

Catania 0

(-9 di pen.)

 

Da recuperare Messina - Ischia, Akragas - Monopoli e Catania - Cosenza

  • Marcatori: 3 reti Strambelli 1 rig.(Andria), Strambelli (Andria) 1 rig. -2 reti Morra (Andria), Casson (Melfi), Morra (Andria, Di Piazza (Akragas), Iammello (Foggia), Mancino (Ischia), Migliaccio (Martina), Cocuzza (Messina), Scarsella ( Catania), Delì (Paganese), Sarno (Foggia) - 1 rete Fall e Kanoutè (Ischia), De Angelis, Surraco e Capodaglio (Casertana), La Mantia rigore (Cosenza), Gammone (Matera), Gamma, Guerra e Caccavallo (Paganese), Iemmello (Foggia), La Mantia (Cosenza) Onescu, Gandolfo e Fissore (Andria), Papini (Lecce), Ricci (Catanzaro), Tavarez (Messina), Giacomarro (Melfi) Guerri (Paganese), De Falco, Lucioni e Ciciretti (Benevento), Icardi, Colantoni Morbidelli,Patte (Lupa Castelli Romani), Migliorini, Ripa, Gomez (Juve Stabia), Ricci e Razziti (Catanzaro), Pelagatti, Russotto, Calil (Catania), Esposito, Croce, Gambino, Pinto, Romano (Monopoli).

Altre immagini