Calcio, Chibsah fa tornare il sorriso alla 'strega' In primo piano

Dopo quattro risultati non certo favorevoli (tre sconfitte esterne ed il pari al 'Vigorito' contro il Perugia) il Benevento si è rialzato ed è tornato alla conquista dei tre punti, utili per la classifica ma soprattutto per il morale.

Per la gara contro lo Spezia non era necessario né una convincente prestazione né una vittoria  con un largo punteggio, ma occorrevano solamente i tre punti, per uscire fuori da una situazione che si era fatta difficile soprattutto dopo la sconfitta contro il fanalino di coda Trapani, se si considera che in Sicilia i giallorossi erano apparsi stanchi ed incapaci di reagire e soprattutto dalle idee confuse.

Insomma occorrevano assolutamente i tre punti, che quasi nel finale  sono venuti grazie ad una rete di Chibsah, alla seconda segnatura in questo torneo. Si dirà che certamente non si è visto il miglior Benevento,  che parecchi uomini sono sempre sotto tono, che i liguri hanno preso un palo e che è stato loro negato un rigore, ma il calcio è fatto così ed alla fine ha ragione chi riesce a mettere la palla in rete.

Ed il Benevento c’è riuscito, anche se ha sofferto tanto per la conquista dei tre punti in palio. Forse lo Spezia non avrebbe neanche meritato di perdere per la buona gara disputata, ma questi sono discorsi che lasciano il tempo che trovano. La cosa importante è che i giallorossi si siano lasciati alle spalle un periodo no, sia per i risultati che per le prestazioni, ed ora potranno preparare nel modo migliore  la trasferta, non certo facile, di lunedì prossimo a Terni (fischio  d’inizio alle 20,30).

E’  rimasto deluso chi pensava che Baroni potesse praticare un turn over dopo la brutta prestazione di Trapani. Certo qualche variazione c’è stata con l’esordio  di Gyamfi dal primo minuto, lo spostamento di Venuti sulla fascia al posto dello spento Melara ed il rientro di Buzzegoli a centrocampo, ma oltre il tecnico fiorentino non è andato. Ancora una volta ha insistito sulla coppia centrale formata da Padella e Lucioni, e soprattutto su Ciciretti  e Falco in appoggio a Ceravolo, ancora una volta troppo isolato in attacco, anche perché mal supportato sia da Ciciretti che da Falco, che anche contro lo Spezia hanno dimostrato di aver perso lo smalto delle prime giornate. 

Quasi mai palloni pericolosi e giocabili per Ceravolo, che ha lottato come un leone nell’attenta difesa dello Spezia, senza però creare problemi per Chichizola.  Qualcosa è cambiato  quando finalmente l’allenatore del Benevento ha inserito prima Pajac e poi, soprattutto, Puscas al posto di Gyamfi e Falco, ed infatti piano piano le cose sono cambiate, anche perché, frattanto, lo Spezia  era rimasto in 10 per l’espulsione di Nenè.

Così, su una buona azione di Ciciretti (forse  l’unica della partita) il pallone è finito a Chisbah che ha permesso ai giallorossi di tornare al successo. Poi, nel finale, tanta paura con gli ospiti che in tutti i modi hanno cercato il pareggio, e c’erano anche riusciti ma la rete è stata annullata per un netto fuori gioco. Nel frattempo anche i giallorossi erano rimasto in 10 per l’espulsione di Lopez, mentre  Baroni per far passare il tempo inseriva Del Pinto al posto di Bezzegoli.

Dopo circa cinque minuti di recupero veniva il triplice fischio finale  dell’arbitro Abbattista, che ancora una volta si è dimostrato un 'portafortuna' per  gli stregoni. Ha 'fischiato' il Benevento quattro volte, e con lui per i giallorossi tre vittorie ed una sconfitta. Invece per lo Spezia il direttore di gara di Molfetta una vera e propria bestia nera: in sei gare con ha mai vinto, con tre sconfitte e tre pareggi.

Non c’è che dire: meglio così! Per il Benevento l’operazione riscatto ha avuto inizio ed ora bisogna continuare, ritrovando il carattere e la grinta delle prime giornate. E la  gara di lunedì prossimo a Terni capita… a fagiolo, anche se i laziali proprio nell’ultimo turno sono rinati riuscendo a superare il Novara con un pirotecnico 4-3 che deve far capire a Lucioni e compagni quando difficile sia la prossima trasferta.

GINO PESCITELLI

Altre immagini