Calcio, con una rete di De Falco il Benevento chiude bene il girone di andata In primo piano

Al Benevento e' bastata una rete di De Falco per battere l'Akragas e chiudere nel modo migliore il girone di andata.

Ma anche questa volta Lucioni e compagni hanno sofferto tantissimo per conquistare i tre punti in palio, con l’Akragas che soprattutto nel finale ha creato tantissimi problemi ai giallorossi. I numerosi errori in fase realizzativa della “strega” hanno contribuito a tenere in dubbio il risultato fino alla fine, ed ancora una volta si è capito che assolutamente bisogna fare qualcosa per mettere nelle mani di Auteri un attaccante capace di andare a rete.

Tantissimo hanno sbagliato Ciciretti, Marotta, ma soprattutto Mazzeo e Cissè, che hanno graziato Maurantonio in più di una occasione. E meno male che è venuta la rete di De Falco con preciso tiro dal limite dell’area di rigore, altrimenti chissà come sarebbe finita. Per il resto della gara anche l’Akragas in qualche occasione ha sfiorato il pareggio, ed anzi nel finale ha messo veramente paura ai giallorossi, che al fischio finale hanno potuto tirare un vero sospiro di sollievo.

Insomma, ancora una volta si è capito che il solo arrivo di Lopez non è sufficiente per cercare di risalire ai posti che contano della classifica, e la vittoria del Cosenza ad Ischia ha contribuito a non permettere ai giallorossi di fare importanti passi avanti della graduatoria.

Ora si apre una settimana importante e di lavoro per Di Somma, che dovrà cercare di stringere per cercare di portare un attaccante in giallorosso. Dopo gli addii di Bianco e Marano e l’arrivo di Lopez, che potrebbe già esordire sabato a Messina, sono previste altre novità in uscita ed anche in entrata, anche perché l’attuale “rosa” è ridotta ai minimi termini, e qualche altro giallorosso (Som e Cissè) è già pronto a cambiare maglia.

Non ci sono state novità nella formazione annunciata, e del resto Auteri aveva poco da scegliere, avendo soltanto venti uomini a disposizione. Il Benevento ha iniziato subito a premere sull’acceleratore per mettere paura ai siciliani, e già nel primo quarto d’ora prima Ciciretti e poi Mazzeo hanno sbagliato facili occasioni. I siciliani di Legrottaglie, però, non sono rimasti a guardare e dopo aver sprecato qualche occasione hanno subito la rete di De Falco.

Nella ripresa i giallorossi hanno cercato di chiudere la partita, ci sono stati ancora tanti errori, e neanche gli ingressi di Cruciani e Cissè al posto di Mazzeo e Marotta hanno contribuito a far cambiare il risultato. Anzi in attacco la confusione è aumentata e Cissè ha sbagliato delle facili occasioni. Poi nel finale Auteri ha chiamato in panchina Melara inserendo Padella, avendo capito che bisognava rinforzare la difesa dal momento che l’Akragas era molto pericoloso.

Ora c’è la trasferta di sabato a Messina, ma soprattutto si attendono buone notizie dal mercato.

GINO PESCITELLI

Altre immagini