Calcio, dopo 87 anni per il Benevento l'esordio in serie B con la sfida contro la Spal In primo piano

Finalmente ci siamo. Dopo ben 87 anni di attesa questa sera per il Benevento di mister Baroni (fischio d'inizio alle 20.30) l'atteso, e forse anche insperato, esordio in serie B.

Per l’occasione il “Vigorito” si presenterà completamente rinnovato, totalmente vestito a festa. Non mancheranno i famosi “led” per la pubblicità a bordo campo, del resto obbligatori in serie A e B. Poi le telecamere di Rai e Sky, che accompagneranno Laucioni e compagni per l’intera stagione.

Tutto questo innanzi ad un pubblico che finalmente si è risvegliato dopo un inizio sonnolento della campagna abbonamenti. Poi, c’è stata la svolta con il ritorno di Oreste Vigorito alla guida della “navicella” ed il resto l’ha fatto Di Somma, mettendo su una squadra in grado di far rispettare, che forse non sarà protagonista nel difficile torneo cadetto ma che alla fine potrà dire la sua. Grande anche l’impegno della Curva Sud, che questa sera sarà compatta nell’incitare i giallorossi.

Naturalmente non si può dire all’inizio del torneo quale sarà il ruolo della “strega”, comunque la “rosa” attualmente a disposizione di Baroni può essere definita di tutto rispetto. C’è un mix di vecchi e nuovi atleti, e negli ultimi giorni di ”mercato” potrebbero esserci ancora novità (c’è tempo fino alla serata di mercoledì 31.

Del resto una novità è già bella e pronta. E’ dato quasi per certo dagli operatori di mercato il passaggio in maglia giallorossa  del centrocampista croato Marco Pajac (classe 1993) che dovrebbe giungere in prestito secco dal Cagliari. Soltanto nel mese di luglio il 23enne atleta è giunto nella città sarda proveniente Celjc, e dopo un intero precampionato con il Cagliari verrebbe prestato al Benevento per essere impegnato con più continuità. Potrebbe essere questo l’ultimo tassello per mister Baroni, dal momento che per l’attaccante l’allenatore ha deciso di puntare su Cissè, pronto al ritorno tra i ranghi dopo l’infortunio. Comunque, bisogna attendere le ultime ore di “mercato” acquisti per gli ultimi movimenti sia entrata che in uscita.

Nel momento in cui si parte, ecco, comunque, ricordare i vecchi e nuovi giallorossi.

I volti nuovi sono i portieri Cragno, Perucchini; i difensori Camporese, Venuti, Porcaro, Bacadur; i centrocampisti Agyei, Gyamfi, Chibsah, Jakimovski; gli attaccanti Falco, Ceravolo, Puscas  A questi atleti bisogna aggiungere i confermati Gori, Pezzi, Campagnacci, Ciciretti, De Falco, Del Pinto, Melara, Cissè. Petrone Mazzeo.

Quale Benevento vedremo questa sera contro la Spal?

Anche in questo caso sarà un mix tra vecchi e nuovi, ma bisogna mettere nel conto che certamente mancheranno De Falco per squalifica (due giornate) e gli infortunati Perucchini, Cissè e Campagnacci, comunque un fase di pieno recupero.

I dubbi per Baroni soprattutto a centrocampo, dove la maglia di De Falco se la contendono Agyei e Chibsah. Un derby tutto ghanese, ed un “nodo” che verrà sciolto dall’allenatore soltanto  all’ultimo momento. Per il resto, certamente a guardia della rete ci sarà Cagno (salterà, poi, la prossima gara di Carpi perché impegnato con la Nazionale di B), mentre in panchina si accomoderà Gori, mentre Piscitelli è pronto ad andare via.

Per il resto la linea difensiva dovrebbe essere formata da Lucioni e Padella (con Camporese e Bacadur in pancina), mentre sulle fasce ci dovrebbero esserci Venuti e Lopez. A centrocampo accanto a Del Pinto la scelta è tra Agyei e Chisbha, mentre Alla spalle delle due punte Ceravolo e Puscas dovrebbe essere schierato Falco, con Melara sulla fascia.

In panchina accanto a Baroni anche Mazzeo, Ciciretti, Porcaro, Pezzi, Jakimovski.

Comunque, Baroni ha convocato 22 giocatori che di seguito riportiamo con i relativi numeri di maglia: portieri Caggno (1), Gori (12), Piscitelli (22); difensori Padella (14), Lucioni (5), Pezzi (2), Camporese (15),  Lopez (6),  Venuti (23),  Gyamfi (18), Bacadur (16); centrocampisti Melara (7) De Falco (4), Agyei (3), Chisbah (13), Jakimoyski (27); attaccanti  Ciciretti (10), Mazzeo (11), Brignola (26) Falco (20), Ceravolo (9), Puscas (24). 

Per quanto riguarda la Spal l’allenatore Simplici ha convocato 22 giocatori ed è certa l’assenza di Schiavon per infortunio.

Non mancano gli ex tra le due squadre: tra le file del Benevento Melara (ha giocato due stagioni nella Spal), mentre nelle file spalline c’è il difensore Bonifazi. Direttore Sportivo della Spal è poi l’ex giallorosso Davide Vagnati, che ha vestito la maglia della “strega” nella stagione 2007-2008, quella della promozione  in C1

Non sono molti i precedenti tra le due squadre. Al  “Vigorito” il Benevento ha vinto due volte (28/11/2004 con una doppietta di De Paula, e sulla panchina della Spal c’e Allegri l’attuale allenatore della Juventus) ed 22/4/2012 sempre per 2-0 con le reti di Pintori e Cipriani, mentre ha perso una sola volta (21/12/2005 sempre per 2-0. In totale  6 le sfide tra le due squadre, considerando anche quelle del “Mazza” di Ferrara, con 3 vittorie del Benevento, 1 pareggio e 2 vittorie della Spal.

Per dirigere il Benevento nel suo esordio in serie B è stato designato il sesto anno Roberto Abisso della sezione di Palermo. Si tratta di un arbitro esperto che ha anche tre precedenti con il Benevento, tutti al “Vigorito”. Il primo (17/2/2013) si riferisce a Benevento - Gubbio con la vittoria della “strega” per 2-1.

Una gara tutta particolare, giocata dai giallorossi pochi giorni dopo la morte di Carmelo Imbriani, in un ambiente tutto particolare. Le due reti messe a segno da Marchi, che indossava proprio la “magica” maglia n. 7 di Imbriani.

Poi, altro incontro arbitrato dal direttore di gara siciliano Benevento - Perugia il 23 marzo del 2014, terminato 1-1 con la rete di Evacuo; infine Benevento - L’Aquila terminata con la sconfitta del Benevento per 0-1, con la rete degli aquilani in pieno recupero.

Il direttore di gara siciliano fino ad ora ha diretto 96 gare (anche 37 in B e 4 in A) con questo score: 41 vittorie delle squadre di casa, 27 pareggi e 28 vittorie delle gare in trasferta. Sono stati 33 i rigori  assegnati e ben 53  le espulsioni. Gli assistenti saranno Oreste Muto di Torre Annunziata e Claudio Lanza di Nichelino, mentre IV uomo Riccardo Panarese di Lecce.

Queste le gare in programma per questo primo turno con la relativa “quaterna” arbitrale. C’è stato il primo rinvio. Riguarda la gara Ternana - Pisa, dal momento che attualmente non ci sono le condizioni societarie perché il Pisa potesse scendere in campo a Terni. Insomma, si è iniziato con il piede sbagliato, e non si sa come e quando verrà risolta la grave situazione societaria del Pisa.

▪ Spezia - Salernitana che si è giocata venerdì 26 agosto 1-1

▪ Avellino Brescia (La Penna, Fiore, Bobilotta, Strippoli) sabato 20.30

▪ Bari - Cittadella (Marinelli, Citro, Rocca, Martinelli) sabato 20.30

▪ Benevento - Spal (Abisso, Muto, Lanza, Panarese) sabato 20.30

▪ Frosinone - Cittadella (Sala, Opromolla, Formato Paterna) sabato 20.30

▪ Hellas Verona - Latina (Minelli, Santoro, Rossi, Maggioni) sabato 20.30

▪ Pro Vercelli - Ascoli (Mainardi, D’Apice, Bottegoni, Mantelli) sabato 20.30

▪ Vicenza Carpi (Pezzuto, Belluttii, Grosso, Detta) sabato 20.30

▪ Novara - Trapani (Abbattista, Disalvo, Borzoni, Perotti) domenica 17.30

▪ Cesena - Perugia (Ros, Gori, Bindoni, Pagliardini) lunedì 20.30

GINO PESCITELLI

Altre immagini