In primo piano - Calcio: in attesa della Salernitana la 'strega' di nuovo in vetta

Calcio: in attesa della Salernitana la 'strega' di nuovo in vetta In primo piano

La bella novità è che il Benevento, dopo la vittoria di Lamezia Terme, si è riappropriato della testa della classifica, anche se in condominio con la Salernitana. Ma si dovrà attendere lunedì sera, quando i 'granata' di Menichini affronteranno all'Arechi il Matera, per conoscere il volto definitivo della trentesima giornata di campionato. Insomma, questo 'maledetto' calendario 'spezzatino' non solo non piace ma continua a tenere tutti con il fiato sospeso. E può darsi che la Salernitana risenta dello stress e del fatto che è costretta a vincere!

Per ora il Benevento la sua parte l’ha fatta andando a vincere a Lamezia Terme con una rete del suo bomber Eusepi, giunto così alla diciassettesima segnatura stagionale. Insomma, ci vuole sempre più Eusepi per risolvere le gare.

Non era certamente facile la trasferta in terra calabrese, anche perché Scognamiglio e compagni erano reduci da quattro gare non certo positive. Invece, al 'D’Ippolito' i giallorossi hanno dimostrato di essere in ripresa e di essersi ritrovati dopo un periodo di appannamento. Anzi, con un po’ più di attenzione e determinazione il risultato sarebbe potuto essere più importante in favore dei giallorossi, che hanno sbagliato tanto, permettendo ai padroni di casa di tenere aperta la gara fino alla fine. Soprattutto nei secondi 45' Scognamiglio hanno governato benissimo la partita, sbagliando però tantissime occasioni sotto rete soprattutto con Marotta.

Però, alla fine meritata la vittoria anche perché mai il Benevento è andato in affanno.

Al 'D’Ippolito' di Lamezia Terme mister Brini è tornato al collaudato 4-4-2, utilizzando sulla fascia alta Pezzi, dal lomento che aveva Alfageme e Kanoutè squalificati e Melara in non perfette condizioni fisiche, che ha giocato soltanto una decina di minuti. A centrocampo la coppia D’Agostino - Vitiello, e c è da dire che soprattutto quest’ultimo ha dimostrato di essere in netta ripresa. Buona anche la prestazione di Pezzi nell’insolito ruolo di esterno alto, che ha corso tantissimo, mentre Campagnacci ancora una volta non ha inciso molto. In attacco Eusepi e Marotta hanno creato parecchi problemi ai padroni di casa, mentre in difesa mai la squadra è andata in sofferenza. Unico punto negativo le ammonizioni di Som e Padella, che, in diffida, venerdì sera non potranno essere presenti nel difficile derby del 'Pinto' di Caserta.

Nota positiva è che a Lamezia Terme in panchina si è rivisto Doninelli, dopo quasi cinque mesi dall’infortunio. Naturalmente per il suo ritorno in campo ci vorrà ancora un po’ di tempo. Per ora è tornato a respirare… l’aria della panchina. Ed è già una cosa.

GINO PESCITELLI

Altre immagini