In primo piano - Calcio, per il Benevento a Lamezia una prova decisiva

Calcio, per il Benevento a Lamezia una prova decisiva In primo piano

Domani, all'ora di pranzo (fischio d'inizio alle 12,30), il Benevento scenderà in campo al D'Ippolito di Lamezia Terme, per una gara che potrebbe essere decisiva per il futuro della squadra ma anche per quello dell'allenatore Brini. E’ chiaro, infatti, che dopo aver perso ben nove punti in quattro gare (pareggi casalinghi contro Melfi, Barletta ed Aversa Normanna e sconfitta di Salerno) qualcosa potrebbe succedere, anche se in società si continua a ripetere che l'allenatore è blindato e non rischia nulla.

In terra calabrese, quindi, si attende la svolta, anche se la gara non sarà per niente facile. Infatti la Vigor Lamezia di Alessandro Erra è reduce da una vittoria esterna, può considerarsi salva avendo ben 14 punti di vantaggio sull’ultima posizione della griglia play out, e da parecchie settimane gioca bene e fa punti. Da parte sua il Benevento di Brini oramai da un mesetto appare stanco ed impacciato, non riesce più a ritrovarsi, è in crisi di gioco e non è soltanto un fatto di “testa”, come continua a ripetere Brini. Ed è grave che l’allenatore di Porto Sant’Elpidio non riesca ad individuare ed a correggere quello che non va.

Per questo la gara di domani in terra calabrese è quasi decisiva, e viene guardata con preoccupazione dall’intero ambiente della “strega”.

Tra i biancoverdi di casa mancherà ancora per infortunio il centrocampista Puccio, ed anche il difensore centrale Filosa è in forte dubbio.

Soprattutto Brini, però, se la passa male per quanto riguarda gli uomini a disposizione. Ha convocato 19 calciatori, lasciando a casa i soliti De Falco ed Allegretti, sempre infortunati, ed Agyei, che non ce l’ha fatta a recuperare e rischia uno stop di almeno un mese, oltre agli squalificati Alfageme e Kanoutè. Tra i convocati c’è, invece, N’Diaye, ma soprattutto, dopo ben quattro mesi troviamo Doninelli che, nel girone di andata, proprio contro il Lamezia, al “Vigorito” subì la rottura del legamento crociato. Da qualche settimana il giocatore, dopo una lunga degenza e convalescenza a Villa Stuart, si sta allenando con la squadra, e Brini l’ha rimesso nel gruppo ma è difficile che già domani possa scendere in campo, o andare almeno in panchina. Poi, tra i convocati ci sono anche i giovani D’Angelo e Porcaro, oltre a Vitiello e Melara in dubbio fino alla fine.

Difficile ipotizzare la squadra che Brini farà scendere in campo, ma è probabile che ci sia qualche cambio dopo la brutta prestazione contro l’Aversa Normanna. Quasi obbligato soltanto il centrocampo con Vitiello e D’Agostino, mentre sulla fascia destra dovrebbe rientrare capitan Melara al posto dello squalificato Alfageme, con Campagnacci a sinistra. In attacco potrebbe scendere in campo dal principio la coppia Eusepi- Mazzeo, con Marotta che dovrebbe partire dalla panchina. Per quanto riguarda la difesa Brini starebbe pensando ad un inserimento di Padella al posto di Scognamiglio, mentre l’altro centrale sarà certamente Lucioni. Sulle fasce basse ci dovrebbero essere Pezzi, oppure Celyak, e Som. Naturalmente a guardia della porta Pane, tra i più reattivi in questo difficile momento.

Per quanto riguarda i precedenti tra le due squadre, nove volte il Lamezia ed il Benevento si sono affrontati negli ultimi 53 anni al “D’Ippolito”, con tre vittorie per parte e tre pareggi. Negli ultimi due incontri, comunque, il Benevento ha prevalso con l’identico risultato di 2-1 (nella stagione 2006/2007 grazie ad una doppietta di Polani e nella stagione 2007/2008 con le reti di Clemente e Castaldo).Pochi gli ex nelle due squadre, soltanto Belmonte e Matrecano hanno giocato con biancoverdi e giallorossi, mentre su entrambe le panchine si sono seduti Pileggi, Facco, ma soprattutto Boccolini (nella stagione 2003/2004 riuscì a portare il Lamezia in C2, dieci anni dopo la stessa impresa gli riuscì con il Benevento).

A dirigere la gara del “D’Ippolito” è stato designato l’esperto Claudio Lanza di Nichelino, uno dei migliori arbitri della categoria. Ha quattro precedenti con i giallorossi, tutti in trasferta, con due vittorie, un pareggio ed una sconfitta. In questa stagione ha già arbitrato Barletta - Benevento 0-1, poi nella scorsa stagione Ascoli - Benevento 0-3, Pontedera - Benevento 3-1 e Viareggio - Benevento 2-2. Un solo precedente, invece, con il Lamezia (Vigor Lamezia - Fondi 1-0, con rigore ai calabresi al 90’). Come assistenti dell’arbitro di Nichelino sono stati designati Salvatore Stasi e Luigi Lanotte entrambi di Barletta.

Anche in questa settimana scenderà in campo l’arbitro beneventano Paolo Formato, che dirigerà la gara del girone B Savona - Pro Piacenza.

Ecco le gare di questa trentesima giornata:

Ischia - Casertana sabato 14 marzo ore 15

Savoia - Catanzaro sabato 14 marzo ore 16

Melfi - Martina Franca domenica 15 marzo ore 11

Cosenza - Lecce domenica 15 marzo ore 12,30

Vigor Lamezia - Benevento domenica 15 marzo ore 12,30

Foggia - Messina domenica 15 marzo alle ore 14,30

Lupa Roma - Juve Stabia domenica 15 marzo alle ore 14,30

Barletta - Paganese domenica 15 maggio alle ore18

Salernitana - Matera lunedì 16 maggio alle ore 20,45

GINO PESCITELLI

Altre immagini