In primo piano - Calcio, per il Benevento all'Arechi una sconfitta annunciata

Calcio, per il Benevento all'Arechi una sconfitta annunciata In primo piano

Dopo ben dodici risultati utili consecutivi (l'ultima sconfitta era datata 23 novembre 2014 (gara contro il Lecce al 'Vigorito'), per il Benevento è arrivata la seconda sconfitta del torneo, la prima in trasferta.

Ed è quella che più brucia, contro la Salernitana, nella sfida dell’Arechi, in quella che un po’ per tutti era la gara dell’anno.

Una sconfitta che, indubbiamente, ci può anche di stare per quanto si è visto sul terreno di gioco, anche perché il Benevento non è stato mai in partita, succube dei padroni di casa, bravissimi in una gara preparata perfettamente da Menichini. E si deve al portiere giallorosso Pane se il risultato finale non è stato più tondo per i granata, che certamente avrebbero meritato di più..

Insomma, Scognamiglio e compagni sono crollati nella gara più importante, ma forse una cosa del genere era quasi stata annunciata. Nelle due gare casalinghe contro Melfi e Barletta il campanello d’allarme era suonato, i due pareggi in extremis avevano fatto capire che tante cose non andavano per il verso giusto, ma, evidentemente, tutto ciò non è stato tenuto in considerazione.

Così con la vittoria nella gara di sabato la Salernitana ha conquistato la testa della classifica, ed ora tocca ai giallorossi inseguire. Eppure, senza gli errori commessi contro Melfi e Barletta la squadra di Brini avrebbe potuto affrontare la Salernitana con un maggiore vantaggio, mantenendo la testa della classifica anche in caso di sconfitta.

E’ vero che per la fine del torneo mancano ancora dieci giornate, con ben trenta punti in palio, che entrambe le squadre devono affrontare incontri complicati, ma indubbiamente il passo falso del Benevento potrebbe avere dei risvolti negativi, soprattutto per quanto riguarda il morale.

A questo punto toccherà a Brini cercare di risollevare l’ambiente, ed anche presto dal momento che mercoledì sarà nuovamente campionato ed al “Vigorito” sarà di scena l’Aversa Normanna, squadra in serie positiva da ben quattro giornate e da affrontare con le classiche molle. L’occasione buona per Scognamiglio e compagni per un immediato riscatto e per far capire che il torneo è ancora tutto aperto.

Praticamente all’Arechi il Benevento ha disputato una delle più brutte gare del torneo, e le motivazioni sono mancate, soprattutto per il nervosismo con cui la “strega” è scesa in campo. Così, gli unici a vincere, sono stati i 1800 tifosi che hanno seguito la squadra a Salerno, incitandola fino alla fine. E forse anche Brini ha preparato male la gara, anche se proprio all’ultimo momento ha dovuto rinunciare a Vitiello per un improvviso risentimento muscolare.

Pochissimi i giallorossi che hanno superato la sufficienza nel derby dell’Arechi. Forse l’unico che si è salvato dal grigiore generale è stato il portiere Pane, mentre sono venuti meno gli uomini più importanti come D’Agostino (la brutta copia del regista dei tempi d’oro, lento, compassato e senza idee) e Scognamiglio (autore di una ingenuità madornale che ha permesso alla Salernitana di raddoppiare su calcio di rigore nel momento più importante della gara).

Sotto tono anche Pezzi, Lucioni e Som, che hanno permesso a Mendicino e Gabioinetta di fare quello che volevano nell’area di rigore. A centrocampo inesistente D’Agostino, il solo Agyei ha cercato di fare filtro, ma ben presto anche lui è scomparso, mentre sulle fasce Alfageme non ha mai spinto commettendo tantissimi errori, ed il solo Campagnacci ha cercato di fare qualcosa. Mai pungenti né Eusepi, né Mazzeo, né Marotta che sono alternati in attacco.

Ora alla squadra il compito di rialzarsi, perché assolutamente il campionato non è finito. Ma bisogna essere bravi e dimostrare carattere. L’amarezza per la brutta prestazione di Salerno deve essere subito dimenticata, e l’occasione propizia capita mercoledì, quando al “Vigorito” sarà di scena l’Aversa Normanna!

GINO PESCITELLI

 

RISULTATI

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Aversa N. - Martina 2-0

Salernitana 61

Messina - Melfi mercoledì 11 ore 14,30

Lecce - Juve Stabia 1-0

Benevento 60

Reggina - Vigor Lamezia mercoledì 11 ore 14,30

Savoia - Foggia 2-1

Juve Stabia 51

Benevento - Aversa Normanna mercoledì 11 ore 15

Ischia - Catanzaro 0-0

Lecce 51

Catanzaro - Foggia

mercoledì 11 ore 15

Salernitana - Benevento 2-0

Casertana 51

Juve Stabia - Cosenza mercoledì 11 0re 15

Melfi - Paganese 1-0

Matera 47

Casertana - Lupa Roma mercoledì 11 ore 20,30

Cosenza - Matera 2-0

Foggia (-1 di pen.) 46

Lecce - Salernitana mercoledì 11 ore 20,30

Barletta - Casertana 0-2

Catanzaro 41

Martina Franca - Savoia mercoledì 11 ore 20,30

Vigor Lamezia - Messina 2-1

Barletta 36

Paganese - Ischia mercoledì 11 ore 20,30

Lupa Roma - Reggina 3-1

Vigor Lamezia 36

Matera - Barletta mercoledì 11 ore 20,45 RAI


Lupa Roma 33



Cosenza 32



Martina 31



Paganese 30



Melfi (n 2 di pen.) 28



Messina 25



Aversa Normanna 24



Ischia 23



Savoia 23



Reggina (- 1 di pen.) 19

 

Altre immagini