Calcio: per il Benevento esame di... Latina In primo piano

Dopo la grande prova di Verona il Benevento vuole tornare questo pomeriggio al successo (fischio d'inizio alle 15) contro il Latina dell'ex Bonaiuto e del sannita doc Coppolaro, che pero' la maglia giallorossa non l’ha mai vestita, ma anche di Roberto Insigne “fratellino” del più celebre Lorenzo punta di forza del Napoli di Sarri.

Per l’undici di Baroni, a questo punto, nuove consapevolezze, ma anche nuovi sogni, dal momento che sta veramente “macinando” strada ma soprattutto sta riducendo lo svantaggio con quelle poche squadre (Verona, Frosinone, Spal) che ancora precedono in classifica. E questa 24esima giornata potrebbe essere  favorevole alla “strega” dal momento che la Spal dovrà affrontare in trasferta una “grande”, cioè l’Entella, il Verona dovrà recarsi ad Avellino, mentre il Frosinone dovrà affrontare il Carpi, una squadra non certo facile.

Invece la “notte” del Bentegodi di Verona ha dato ai giallorossi la certezza che oramai si può ambire a grandi traguardi, o che quantomeno  la “strega” la promozione in A sarà lì a giocarsela con tutte le squadre di vertice fino al termine della stagione. Niente male per una neopromossa, dalla quale i tifosi ad inizio campionato non sapevano proprio cosa attendersi. E non ci si poteva veramente dar torto, dal momento che il torneo “cadetto” qui nel Sannio rappresentava una vera e propria novità piena di insidie.

Nella strada fino ad ora percorsa da Lucioni e compagni gli ostacoli non sono mancati, ma a stupire è stato proprio il modo di superarli. Mentalità, crescita e convinzione nei propri mezzi sono gli elementi che hanno permesso ai giallorossi di steccare” in poche occasioni, ed a ciò dobbiamo aggiungere il grande lavoro che stanno portando avanti sia Baroni che la società.

Venendo alla gara di questo pomeriggio c’è da dire che i sanniti sono imbattuti in casa nelle gare con i laziali. Il primo match tra le due squadre risale al 1951, ed oggi sarà l’ottava  gara di campionato, naturalmente la prima in B, dopo i primi due confronti nella “vecchia” serie C, due in C1, due in C2, ed uno, l’ultimo, nella Prima Divisione di Lega Pro. Il Benevento è imbattuto, avendo ottenuto quattro vittorie e tre pareggi.

Il primo confronto nel lontano torneo 51/52 con la vittoria dei sanniti per 4-2, poi un salto di più di 25 anni fino allo 0-0 del campionato 1977/78, quando i giallorossi si imposero per 1-0 grazie ad una rete di Saviano. Quindi nell’81/82 una vittoria per 2-0 (Orati e Frigerio), quindi nel finire degli anni ’80 due confronti in C2, entrambi finiti in pareggio.

L’ultimo Benevento - Latina in campionato è datato 7 aprile 2013 (penultima giornata del campionato di I Divisione) con una vittoria del Benevento per 1-0 grazie alla rete di Marotta. A questi sette confronti bisogna aggiungere le tre gare di Coppa Italia di terza serie, con due vittorie del Latina ed una del Benevento. In più quattro partite di Coppa Italia di C, con due vittorie del Latina, un pari ed un successo del Benevento. Nel girone di andata fu invece 1-1 tra le due squadre, con il pareggio del Benevento grazie ad una rete di Pajac.

Quale Latina dovrà affrontare questo pomeriggio il Benevento?

Certamente una squadra decisa a vendicare la sconfitta casalinga subita sabato scorso nel derby contro il Frosinone, comunque una compagine che è stata “smantellata” nel “mercato” di gennaio con partenze importanti e che ora punta decisamente alla salvezza e ad evitare i play out. Una impresa difficile per l’undici di Vivarini, che nella gara di oggi dovrà rinunciare anche allo squalificato Garcia. Il Latina è una squadra che si schiera con il classico 4-2-3-1, che punta tantissimo  sull’attaccante Corvia, ben supportato dall’ex Bonaiuto e da Insigne. Dovrebbe, invece, partire dalla panchina Coppolaro, di origine sannite (Foglianise), ma che la maglia giallorossa non l’ha mai vestita.

Problemi di formazione anche Baroni, che ha già fatto sapere ai suoi che assolutamente non bisogna sottovalutare il Latina. L’allenatore giallorosso dovrà rinunciare allo squalificato Cissè, e si trova ancora con infermeria molto piena, avendo recuperato il solo Buzzegoli, che, comunque, certamente partirà dalla panchina. Niente da fare, invece, per Puscas, Eramo, Padella, De Falco ed i portieri Alastra e Piscitelli. In compenso, l’allenatore potrà contare su Del Pinto che ha scontato la giornata di squalifica.

Ancora qualche dubbio per quanto riguarda la formazione, soprattutto per quanto riguarda la sostituzione di Cissè, con Melara, Pajac ed anche Lopez che puntano a conquistare la maglia di titolare. E’ probabile che alla fine la spunti Pajac. Poi, c’è il dubbio tra Chibsah e Del Pinto per fare coppia con Viola a centrocampo, mentre anche Lopez scalpita per  riprendersi il posto di titolare sulla lascia bassa di sinistra. Poi il dubbio tra Venuti e Gyamfi sulla fascia destra. Tutte scelte che Baroni farà all’ultimo momento. Comunque, certamente a guardia della rete ci sarà Cragno, poi Camporese e Lucioni centrali di difesa, quindi Venuti (o Gyamfi) e Pezzi (o Lopez) sulle sinistra.

Centrocampo affidato a Viola e Del Pinto (oppure Chibsah), con Buzzegoli in panchina. Per quanto riguarda i trequartisti certi Ciciretti e Falco, resta soltanto da scegliere il sostituto di Cissè (quasi certamente Pajac). Naturalmente Ceravolo unica punta, perché è il solo a disposizione (in panchina ci sarà il giovane Brignola). In panchina con  Paolo Cozzi (Baroni è squalificato) Gori, Bagadur, Matera e Buzzegoli.

Per dirigere la gara Benevento - Latina è stato designato il pugliese Ivano Pezzuto di Lecce, bancario, 33 anni proprio lunedì prossimo. Un arbitro, quindi, giovane, comunque un sesto anno, terzo in serie B, che ha “fischiato” anche una gara in serie A. Nella sua carriera ha diretto ben 108 gare, di cui 1 in A, 48 in B e 59 in Lega Pro, con uno score di 50 successi delle squadre di casa, 31 pareggi e 27 successi delle  compagini in trasferta. Sono stati 31 i rigori concessi e  41 gli espulsi.

Tre i precedenti con il Benevento con altrettante vittorie (Benevento - Foligno 1-0, Benevento - Salernitana 1-2, Catanzaro - Benevento 1-2) e sei con il Latina (2 vittorie, 2 pareggi e due sconfitte) Come collaboratori di linea sono stati designati Marco Citro di Battipaglia e Luigi Rossi di Rovigo, IV uomo Daniele De Remigs di Teramo.

Ecco le gare di questa 25esima giornata di campionato, con le relative “quaterne” arbitrali:

▪ Vicenza - Salernitana 0-1

▪ Ascoli - Trapani sabato 11 ore 15 (Martinelli - Lanza - Opromolla - Marchetti)

▪ Avellino - Verona  sabato 11 ore 15 (Serra - Cangiano - Robilotta - Strippoli)

▪ Benevento - Latina  sabato 11 ore 15 (Pezzuto - Citro - Rossi - De Remigis)

▪ Brescia - Pisa  sabato 11 ore 15 (Illuzzi - Bindoni – Grossi - Zufferli)

▪ Cesena - Bari venerdì 11 ore 15 (Minelli - Rossi - Tardino - Mei)

▪ Frosinone - Carpi  sabato 11 ore 15 (Nasca - Zappatore - Bremes - Giuia)

▪ Novara - Cittadella  sabato 11 ore 15 (Aureliano - Soricaro - Sechi -Pillitteri)

▪ Vercelli - Spezia sabato 11 ore 15 (Chiffi - Rospellini - Pagnotta - Dotta)

▪ Entella - Spal  sabato 11 ore 18 (Saia - Bellutti - Formato - Perotti)

▪ Ternana - Perugia domenica 12 ore  15 (Pinzani - Santoro - Prenna - Abisso)

Ed ecco l’attuale classifica dopo l’anticipo di venerdì sera Vicenza - Salernitana:

Verona 45, Frosinone 44, Spal 41, Benevento (-1) 40, Cittadella 38, Perugia 35, Entella e Spezia 34, Carpi e Bari 33, Salernitana 31, Novara 30, Ascoli 29, Cesena, Brescia e Vicenza 27, Latina, Pisa ed Avellino 26, Vercelli 25, Ternana 23, Trapani 20.

GINO PESCITELLI

Altre immagini