In primo piano - Calcio: per il Benevento l'obbligo di credere nell'aggangio

Calcio: per il Benevento l'obbligo di credere nell'aggangio In primo piano

Ancora un venerdì lavorativo per il Benevento, che questa sera, fischio d'inizio alle 19.30, sarà impegnato al 'Vigorito' nel derby contro la Paganese di Sottil.

Un solo obbligo per la 'strega': non mollare, credere fino alla fine nell'aggancio alla Salernitana, attualmente in testa alla classifica con due punti di vantaggio, che, comunque, sono tre per la differenza reti. E’ questo il messaggio che per tutta la settimana mister Brini ha lanciato ai giocatori ed all’ambiente, dal momento che a questo punto del campionato, con sette partite da giocare, tutto può ancora succedere perché in palio ci sono ben 21 punti. Insomma, bisogna stringere i denti e pensare soltanto alle singole gare, senza guardare ai risultati della Salernitana di Menichini.

Ed a cominciare dalla partita di oggi contro la Paganese Scognamiglio e compagni devono pensare soltanto alla conquista dei tre punti, ed a riprendere la corsa. Soprattutto, però, bisogna cercare di ritrovare la vena nel reparto attaccante. Preoccupa il fatto che nelle ultime cinque gare soltanto due sono state le reti messe a segno dai giallorossi, che pur possono annoverare tra le proprie fila Umberto Eusepi, miglior goleador del girone. Questa sera sapremo se il “momento no” è stato superato, anche perché la vittoria interna manca quasi da un mese.

Non certo facile il derby per la “strega”,dal momento che la Paganese giungerà a Benevento per fare bella figura. Molte le preoccupazioni per l’allenatore Sottil, che è in ansia per Moracci e dovrà fare a meno  dello squalificato Bergamini, che dovrebbe essere sostituito dal giovane Franco. Il tecnico pensa anche al tridente d’attacco, con l’utilizzazione di Aurelio e Russini al fianco dell’ex giallorosso Girardi. Insomma, potrebbe anche essere una Paganese d’attacco quella che questa sera affronterà il Benevento.

Per quanto riguarda la formazione dei giallorossi, Brini sfoglia la margherita soprattutto per quanto riguarda la difesa, avendo tutti gli uomini a disposizione dopo che Som e Padella hanno scontato il turno di squalifica. Così l’allenatore di Porto Sant’Elpidio potrebbe concedere un turno di riposo a Scognamiglio, in diffida, ed a Pezzi che stanno giocando tantissimo. Questo anche perché mercoledì bisogna scendere nuovamente in campo, con la difficilissima trasferta di Lecce. Quindi, sulle fasce potrebbero giocare Celyak e Som, con Padella e Lucioni centrali. A difesa della rete, naturalmente, ci dovrebbe essere Pane, anche se Piscitelli freme per riprendersi il posto.

A centrocampo D’Agostino e Vitiello dovrebbero essere confermati, anche perché Doninelli ancora non ha i 90’ nelle gambe e potrebbe ritornare in campo soltanto se la partita si dovesse mette in discesa. Sulle fasce di centrocampo dovrebbero essere confermati Alfageme e Campagnacci, anche perché Melara . Agyei e Djiby sono fermi per noie muscolari e sono in forte dubbio. Resta il solo Kanoutè che dovrebbe accomodarsi in panchina. In avanti c’è il solito Eusepi, che dovrebbe essere affiancato da Marotta o Mazzeo, tenendo ben presente che sia Eusepi che Marotta, come pure Campagnacci, sono in diffida e quindi in caso di ammonizione dovrebbero saltare la gara di mercoledì a Lecce. Rischio che Brini non vorrebbe proprio correre.

A dirigere il derby di questa sera un arbitro esperto, anzi espertissimo.  Si tratta del quinto anno Alessandro Caso di Verona, con ben 81 incontro diretti in Lega Pro, con 38 vittorie delle squadre di casa, 15 pareggi e 28 blitz esterni. Sono stati 23 i rigori concessi e ben 41 le espulsioni comminate. Insomma, il designatore si è voluto cautelare per una gara non certo facile e con la posta in palio davvero grande. Il fischietto veneto ha già fischiato due volte il Benevento. La prima volta nel novembre 2010, sempre al “Vigorito”, con i giallorossi impegnati contro l’Andria e con vittoria del Benevento per 2-0 grazie alla doppietta di Clemente; il secondo precedente risale al 15 dicembre 2012, con la sconfitta del Benevento a Viareggio per 2-1. Due i precedenti di Caso anche con la Paganese, con una vittoria contro la Salernitana ed una sconfitta a Perugia. A collaborare con l’arbitro di Verona  Mauro Galetto di Rovigo e Giovanni Baccini di Conegliano Veneto.

Anche in questa settimana è stato designato il beneventano Paolo Formato, che dirigerà Novara - Real Vicenza.

Queste le gare  di questa trentaduesima giornata:

• Benevento - Paganese si giocherà questa sera alle 19,30

• Aversa Normanna - Reggina sabato 28 alle ore 14,30

• Savoia - Matera sabato 28 alle ore 14,30

• Ischia - Lupa Roma sabato 28 alle ore 14,30

• Salernitana - Reggina sabato 28 alle ore 16

• Catanzaro - Lecce sabato 28 alle ore 16

• Melfi - Barletta sabato 28 alle ore 17

• Foggia - Juve Stabia domenica 29 alle ore 14,30

• Martina Franca - Casertana domenica 29 alle re 14,30

• Vigor Lamezia - Cosenza domenica 29 alle ore 16

GINO PESCITELLI

Altre immagini