Calcio, per il Benevento non sono ammessi scherzi a Monopoli In primo piano

La difesa 'bunker' del Benevento sara' chiamata ad un impegno non facile questo pomeriggio al 'Veneziani' di Monopoli, un terreno di gioco in passato quasi sempre risultato ostico per la 'strega'. Fino ad ora mai una vittoria su sei incontri disputati, con due vittorie dei padroni di casa e quattro pareggi. In totale, invece, sono tredici i precedenti tra il Benevento e Monopoli, con i giallorossi che hanno vinto quattro volte, sette sono stati i pareggi e due le vittorie dei pugliesi.

Al di là di questi numeri, però, questa volta Lucioni e compagni hanno un solo obbligo: vincere per mantenere il primo posto in classifica, conquistato lunedì scorso, vincendo…in scioltezza contro il Melfi. Ma non sarà facile e la gara di oggi (fischio d’inizio alle 17,30), che dovrà essere affrontata con la massima concentrazione la mentalità giusta, e, soprattutto, con la consapevolezza di essere più forti. Il primo posto conquistato non dovrà 'far girare la testa' ai giallorossi, che avranno al proprio fianco oltre 500 tifosi, dal momento che in prevendita sono stati “bruciati” tutti i biglietti messi a disposizione per i tifosi ospiti. Insomma la 'tifomania' è già scoppiata nel capoluogo, e per il prossimo incontro interno, quello di sabato prossimo alle 20,30 contro il Matera, sono previsti nuovi incentivi dalla società per favorire la 'corsa' al biglietto (ancora prezzi stracciati), mentre i giocatori personalmente hanno deciso di affiggere avvisi in tutti i negozi per invitare i tifosi ad accorrere al 'Vigorito'.

Intanto i risultati di sabato sono statu tutti a favore dei giallorossi. Il Foggia è stato nettamente sconfitto a Lecce (che lezione di gioco di Braglia a De Zerbi!), mentre la Casertana al 'Pinto' è stata sconfitta dal Cosenza, al termine di una partita molto burrascosa che i 'falchetti' hanno chiuso in 9, ma gli incidenti del 90’ potrebbero portare ad altre squalifiche per i rossoblu di Terra del Lavoro. Poi, una episodio davvero spiacevole, ed anche ridicolo, da stigmatizzare: dopo la rete del Cosenza. Il 'patron' della Casertana, tale Lombardi, è addirittura sceso in campo invitando i giocatori a ritornare negli spogliatoi. Avrebbe voluto ritirare la squadra. Evidentemente questo 'signore' non sa perdere, e bene fa a tenersi lontano dal Benevento, come qualcuno vorrebbe. Nel Sannio non abbiamo bisogno di questi personaggi, che bene la Lega ha l’obbligo di colpire, anche perché non si sa con quale autorizzazione era sul terreno di gioco, non essendo lui, almeno sulla carta, il presidente della società.

Comunque, lo stesso occorre grande attenzione per l’appuntamento di questo pomeriggio, con la difesa bunker giallorossa che sarà chiamata a confermare la propria solidità. La stabilità difensiva rappresenta il vero punto di forza della squadra, sono ben tredici le gare concluse con la porta inviolata, il Benevento possiede la miglior retroguardia del girone, e non subisce gol su azione da ben 564 minuti. Questo pomeriggio a Monopoli occorrerà la conferma, facendo molta attenzione ai due bomber dei padroni di casa Gambino e Croce.

Certamente, però, non sarà facile la gara contro l’undici dell’ex giallorosso Tangorra, che teme i giallorossi e potrebbe blindarsi con un 3-5-2 certamente più difensivo, accantonando per una volta il suo classico 4-3-3. I biancoverdi pugliesi sono reduci da due risultati utili consecutivi (una vittoria ed un pareggio), cercano punti per la salvezza, e certamente questo pomeriggio venderanno cara la pelle. L’allenatore ha molti dubbi, legati alle condizioni di Tarantino, Pinto e Medurri, e dovrà fare a meno di Ferdinando Castaldo, perno della difesa. Assenza importante quella dell’ex giallorosso, che potrebbe farsi sentire.

In campo, tra le file del Benevento, ci sarà il capitano Lucioni, che da giovane ha vestito la maglia biancoverde del Monopoli.

Per la gara di questo pomeriggio mister Auteri dovrà rinunciare agli squalificati Mucciante e Melara, ma in compenso riavrà Pezzi, che, naturalmente, scenderà in campo dal primo minuto essendo uno dei punti di forza della squadra. Un po’ più difficile la sostituzione di Melara, fino ad ora sempre tra i migliori in campo. Ma per Auteri soltanto problemi di scelte e di come schierare la squadra in campo. E’ poco probabile che l’allenatore cambi il suo tradizionale 3-4-3, quindi il posto di Melara potrebbe essere preso da Troiani o da Angiulli, anche se non è da scartare l’ipotesi Mazzarani, che, però, sarebbe adattato sulla fascia abitualmente occupata da Melara. Chiede spazio Troiani, fino ad ora poco utilizzato, e potrebbe essere proprio lui a sostituire Melara, anche se l’esperienza di Angiulli potrebbe essere importante in una partita molto delicata.

Per il resto squadra fatta, con Gori in porta, Lucioni, Pezzi e Mattera o Padella in difesa, con De Falco e Del Pinto a centrocampo e Lopez e Troiani o Angoiulli sulle fasce. In attacco, naturalmente, Ciciretti ed i rinati Mazzeo e Cissè, con Marotta e Campagnacci che si accomoderanno in panchina.

Sono 19 i giocatori da ieri pomeriggio in ritiro a Monopoli, e soltanto all’ultimo momento Auteri farà le scelte definitive per tenere tutti sulla corda. Del resto la gara è troppo importante.

Sarà il quarto anno Antonio Di Martino di Teramo a dirigere la gara del 'Veneziani'. E’ un arbitro che porta bene ai giallorossi, che con il 'fischietto' abruzzese hanno ottenuto due vittorie. Una nello scorso torneo (Savoia - Benevento 2-3) e l’altra proprio quest’anno (Benevento - Foggia 1-0). Invece, non ha mai diretto il Monopoli. Per lui ben 58 gare in Lega Pro, quindi un direttore di gara molto esperto, con 26 vittorie delle squadre di casa, 15 pareggi e 17 blitz esterni. Sono stati 11 i rigori concessi e 17 gli espulsi. Come collaboratori di linea sono stati designati Manuele Rosilotta di Sala Consilina ed Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore

Ecco le gare di questo 23esimo turno, con i due big match, Lecce - Foggia e Casertana - Cosenza, che già si sono disputate, con i risultati di cui abbiamo scritto prima. Ora si attende la risposta del Benevento, che comunque vada resterà alla testa della classifica:

Matera - Messina 1-1

Lecce - Foggia 3-1

Paganese - Lupa Ca. Ro. 2-0

Casertana - Cosenza 0-1

Juve Stabia - Martina 6-0

Andria - Akragas domenica 21 ore 14

Melfi - Ischia domenica 21 ore 15

Catanzaro - Catania domenica 21 ore 15

Monopoli - Benevento domenica 21 ore 17,30

GINO PESCITELLI

Altre immagini