Calcio, per il Benevento solo un pari ma mantiene la vetta In primo piano

Certamente i quasi 6.000 tifosi sanniti che sabato sera sono accorsi al 'Vigorito' per assistere alla gara tra i giallorossi ed il Matera si attendevano qualcosa di piu' da Lucioni e compagni, soprattutto dopo le vittorie del Lecce e della Casertana ottenute nel pomeriggio ad Ischia e Catania.

Alla fine, però, è stato solo un pareggio tra il Benevento ed il Matera, con gli uomini di Padalino addirittura in vantaggio alla fine dei primi 45’ a causa di una 'dormita' generale della difesa sannita. Poi ad inizio di ripresa, ci ha pensato Marotta a mettere apposto le cose su calcio di rigore, e da allora in poi in tutte le maniere Lucioni e compagni hanno cercato di conquistare l’intera posta in palio. E c’è da dire che in qualche occasione l’hanno anche sfiorata, soprattutto con Raimondi su un calcio di punizione tirato benissimo.

Però il mezzo passo falso contro la squadra della città dei sassi ha permesso lo stesso ai giallorossi di mantenere la testa della classifica, anche se con un solo punto di vantaggio sul Lecce.

Che la gara non sarebbe stata per niente facile per i giallorossi si era capito subito, non soltanto per l’atteggiamento del Matera che ha cercato di chiudere ogni spazio al Benevento, ma anche per le assenze contemporanee di Mazzeo e Cissè, protagonisti in questi ultimi due mesi, nel corso dei quali i giallorossi hanno scalato tantissime posizioni in classifica.

Mazzeo, come previsto, non era neanche in panchina, mentre Cissè è entrato nel finale al posto di Campagnacci, si è dato da fare ma ha inciso molto poco. Così, il peso dell’attacco è stato quasi tutto sulle spalle di Marotta, sostituito nell’ultimo quarto d’ora da Raimondi, che ha fatto così il suo esordio in maglia giallorossa.

Molto deludente, invece, la prova di Ciciretti, che da un paio di settimane ha dimostrato di aver perso lo smalto, mentre Campagnacci ha palesato chiaramente di non avere ancora i 90’minuti nelle gambe dopo il lungo infortunio, ed è apparso molto confusionario. Insomma, le assenze di Mazzeo e Cissè si sono fatte sentire davvero tanto, e la speranza è che possano riprendersi per la non facile trasferta di domenica prossima a Catanzaro.

In panchina non c’era neanche Padella, che è dovuto correre vicino alla moglie in Ospedale per partorire, ma non è che la sua assenza si è fatta molto sentire.

Insomma contro il Matera si è visto un Benevento che ha sofferto poco in difesa (a parte la 'dormita' sulla rete degli ospiti) ed a centrocampo, ma che in attacco ha risentito molto delle assenze di Mazzeo e Cissè.

Poche le novità rispetto all’undici annunciato alla vigilia da Auteri, che alla fine della gara ha accettato il pareggio con tante recriminazioni soprattutto per l’atteggiamento rinunciatario del Matera, che, comunque, ha fatto la sua partita contro la prima della classe.

Ora appuntamento a domenica prossima, quando o giallorossi dovranno recarsi a Catanzaro, con la speranza che Auteri riesca a recuperare sia Mazzeo che Cissè. Con loro due in campo certamente il Benevento potrebbe affrontare la trasferta nelle migliori condizioni. La gara di sabato contro il Matera l’ha confermato.

GINO PESCITELLI

 

PARTITE

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Ischia - Lecce 0-3

Benevento (-1) 46

Fidelis Andria - Foggia

Sabato 5/3 ore 15

Catania - Casertana 0-1

Lecce 45

 

Lupa Ca.Ro. - Messina

Sabato 5/3 ore 15

Martina - Catanzaro 3-0

Cosenza 44

Casertana - Ischia

Sabato 5/3 ore 20,30

Benevento - Matera 1-1

Foggia 44

Martina F. - Catania

Domenica 6/3 ore 14

Cosenza - JuveStabia 2-1

Casertana 43

Juve Stabia - Akragas

Domenica 6/3 ore 15

Akragas - Paganese 1-0

Matera (-2) 35

Paganese - Monopoli

Domenica 6/3 ore 15

Melfi - Monopoli 1-3

Paganese (-1) 32

Lecce - Melfi

Domenica 6 ore 17,30

Foggia - Lupa C.R. 3-1

Messina 31

Catanzaro - Benevento

Domenica 6 ore 17,30

Messina - Andria 0-1

Akragas (-3) 31

Matera - Cosenza

Lunedì 7 ore 20 RAI

 

Andria (-1) 30

 

 

Juve Stabia 27

 

 

Monopoli 27

 

 

Catanzaro 26

 

 

Catania (-10) 25

 

 

Melfi 22

 

 

Ischia (-4) 20

 

 

Martina (-1) 16

 

 

Lupa Ca.Ro. (-1) 8

 

Marcatori - 13 reti Caccavalle (Paganese), Infantino (Matera); 12 reti Iammello (Foggia); 11 reti De Angelis (Casertana); 10 reti Calil (Catania); 9 reti Sarno (Foggia), Baklet (Martina), Croce (Monopoli); 8 reti Gambino (Monopoli), Nicastro (Juve Stabia); 7 reti Razziti (Catanzaro), Di Piazza (Akragas); 6 reti Negro (Casertana), Ciciretti (Benevento), Di Piazza (Akragas) Kanoutè (Ischia), Herrera (Melfi).

Altre immagini