In primo piano - Calcio: per il Benevento tre punti ancora grazie ad un difensore

Calcio: per il Benevento tre punti ancora grazie ad un difensore In primo piano

Praticamente non c'e' stata partita tra il Benevento e la Paganese, dal momento che gli uomini di Grassadonia hanno giocato una gara tutta difensiva, ma anche questa volta ci ha dovuto pensare un difensore a risolvere la partita nel finale di gara. E’ stato Mattera (foto) a mettere il pallone vincente alle spalle di Marruocco, dopo che la “strega” le aveva tentate davvero tutte per andare in vantaggio. Due volte la traversa ed una il palo avevano detto di “no” ad un arrembante Benevento, che praticamente ha giocato per gli interi 90’ nell’area degli azzurro-stellati di Pagani. Però, ancora una volta è venuto fuori il grande problema del Benevento: manca un attaccante in grado di risolvere la gara, di mettere la palla in rete. Ed anche contro la Paganese si è visto chiaramente che la mancanza di una prima punta si fa sentire tantissimo.

Questa volta mister Auteri aveva deciso di mettere Ciciretti al fianco di Mazzeo e Marotta, però, dopo una decina di minuti Ciciretti è stato costretto ad uscire per infortunio ed al suo posto è stato inserito Di Molfetta. C’è da dire che il giovane attaccante si è comportato bene, ma a venire meno sono stati ancora una volta Marotta e Mazzeo, tant’è che ad inizio di ripresa quest’ultimo è stato sostituito da Cissè. Però nulla è cambiato, dal momento che nessuno è riuscito a mettere il pallone alle spalle di Marruocco, nonostante i numerosi tentativi. Così, nel finale è stato Mattera a… togliere le castagne dal fuoco.

Anche contro la Paganese mister Auteri ha insistito con il solito 3-4-3 anche se con qualche variante. Infatti il posto di De Falco, squalificato, è stato preso da Cruciani, mentre in difesa è stato Mattera a sostituire Padella. Poi, in attacco fuori Campagnacci e dentro prima Ciciretti e poi Di Molfetta. Ad inizio di ripresa Cissè ha preso il posto di un evanescente ed irriconoscibile Mazzeo, poi nel finale è stato Som a sostituire Mazzerani.

Insomma ancora un Benevento molto evanescente, che è stato padrone del campo, ma poi quasi mai è riuscito a concludere a rete. Questa volta, a sette minuti dalla fine, la vittoria è arrivata, ma intanto l’allenatore non riesce a risolvere il problema primo della squadra, trovare un uomo in grado di mettere il pallone in rete. Forse perché nell’attuale “rosa” non c’è. Ed allora bisogna pensarci per tempo, perché il “mercato” di gennaio è vicino.

Lunedì prossimo al “Vigorito”, innanzi alle telecamere della Rai, sarà di scena la Juve Stabia e si spera che Auteri qualche soluzione riesca a trovarla.

GINO PESCITELLI

 

RISULTATI

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Ischia - Foggia 1-1

Casertana 21

Lupa Ca.Ro.- Catanzaro

Sabato 14 ore 14

Cosenza - Lupa.Ca.Ro. 2-0

Messina 19

Fidelis Andria - Melfi

Sabato 14 ore 15

Melfi - Messina 0-2

Foggia 18

 

Paganese - Ischia

Sabato 14 ore 20,30

Matera - Juve Stabia 0-0

Benevento (-1) 17

Foggia - Monopoli

Sabato 14 ore 20,30

Benevento - Paganese 1-0

Cosenza 17

Akragas - Casertana

Domenica 15 ore 14

Monopoli - Andria 0-0

Akragas 15

Messina - Catania

Domenica 15 ore 14,30

Catania - Akragas 1-1

Lecce 15

Lecce - Cosenza

Domenica 15 ore 15

Casertana - Martina 2-0

 

Paganese 13

Martina Franca - Matera

Domenica 15 ore 17,30

Catanzaro - Lecce 2-1

 

Andria 13

Benevento - Juve Stabia

Lunedì 16 ore 20 Rai

 

Juve Stabia 12

 

 

Ischia (-4) 11

 

 

Monopoli 11

 

 

Melfi 8

 

 

Matera (-2) 8

 

 

Catanzaro 8

 

 

Catania (-11) 7

 

 

Lupa Ca.Rom. 6

 

 

Martina (-1) 5

 

  • Marcatori: 6 reti Iammello (Foggia).

  • 5 reti Caccavalle 3 rig. (Paganese), Strambelli 1 rig. (Andria), Calil (Catania)

  • 4 reti Croce (Monopoli), Baklet (Martina, Negro (Casertana), Razziti 2 rig. Catanzaro.

  • 3 reti Di Piazza (Akragas), Calderini e Scarsella (Catania), Cocuzza 1 rig. e Tavarez (Messina), Morra (Andria), La Mantica (Cosenza) 

Altre immagini