Calcio: Salernitana-Benevento è la partita dell'anno In primo piano

Questo pomeriggio (fischio d'inizio alle ore 15) andrà in scena all'Arechi di Salerno l'attesissimo derby tra i granata di Menichini ed i giallorossi di Brini, una gara che, senza ombra di dubbi, può essere definita la partita dell'anno.

E chi la spunterà potrà di dire di aver salvato gran parte della stagione, anche se, indubbiamente non sarà una gara decisiva dal momento che mancano ancora tante giornate alla fine del torneo e per le due squadre gli appuntamenti difficili sono ancora numerosi.

Però il valore della posta in palio è grande, soprattutto per quanto riguarda il morale. Per questo sarà una gara fondamentale.

In questi ultimi giorni entrambi gli allenatori hanno cercato di nascondere il più possibile le proprie decisioni, ma certamente oggi, una volta in campo, le due squadre non potranno più nascondersi. Nelle attese dovrebbe essere una gara entusiasmante ed anche tanto incerta, e fare un pronostico prima del fischio del torinese Marco Serra è quasi impossibile. Certamente i padroni di casa avranno dalla loro parte il grande pubblico dell’Arechi, ma anche i giallorossi saranno seguiti da quasi 2000 tifosi. Quando potrà contare l’appoggio del pubblico? Indubbiamente tanto, ma a decidere saranno i 22 in campo.

Per il Benevento è la ventesima sfida che oggi gioca a Salerno, con dodici vittorie dei padroni di casa, cinque pareggi e soltanto due vittorie, che risalgono alla stagione ’74 -75 (1-0 con rete di Zica) ed a quella successiva, quando i giallorossi riuscirono a vincere per 2-1 con le reti di Bertucelli e Penzo. Precedenti, quindi, quasi tutti per la Salernitana, ma ciò vale poco. Da ricordare, poi, la gara della scorsa stagione, quando l’undici di Brini era in vantaggio per 1-0, ma venne raggiunto e superato nei minuti di recupero grazie alle nefandezze dell’arbitro. Oggi, bisognerà cercare di vendicare quel pomeriggio di pura follia.

Alla gara di questo pomeriggio la Salernitana si presenta con alcune assenze importanti. Per squalifica mancheranno Pestrin e Trevisan, oltre agli infortunati Negro (ex giallorosso) e Bianchi. Invece, tra i convocati c’è Bocchetti, che però dovrebbe accomodarsi in panchina. Per Menichini, quindi, scelte quasi obbligate con l’ex Gori in porta, Tuia e Lanzaro in difesa, centrocampo con Moro, Favasuli e Bovo, in attacco Calil, Nalini e Mendicino, con Gabionetta in panchina.

Senz’altro un po’ meglio se la passa Brini che per la importante sfida ha recuperato Melara e Kanoutè, oltre al rientrante Vitiello, che ha scontato il turno di squalifica. L’allenatore di Porto Sant’Elpidio (anche lui un ex all’Arechi, pere aver portato nel 2008 la Salernitana in serie B) ne ha convocato 20, ma la formazione non dovrebbe cambiare di molto rispetto a quella contro il Barletta. Praticamente, soltanto Vitiello dovrebbe prendere il posto di Agyei, che si accomoderà in panchina. Per il resto Pane a guardia della rete, Pezzi e Som difensori esterni, Scognamiglio(un ex molto rimpianto) e Lucioni centrali di difesa, D’Agostino e Vitiello a centrocampo con Alfagene e Campagnacci sulle fasce, Eusepi e Marotta in attacco, con l’ex Mazzeo (salernitana doc ed ex granata) in panchina pronto ad entrare. In panchina anche l’altro ex Melara, Kanoutè, Agyei, Celiak, Padella e, naturalmente, Piscitelli.

Ad arbitrare il difficile derby il torinese Marco Serra, un terzo anno giovane(ha 32 anni) e bravo, in odore di promozione. Fino ad ora ha diretto 45 gare in Lega Pro, con uno score significativo: 15 “1”, 14 “X” e 13 “2”. Sono stati 13 i rigori concessi e 28 le espulsioni comminate. Al suo fianco agiranno Nicola Frashetti di Perugia e Marco Chiocchi di Foligno. Sono quattro i precedenti dell’arbitro torinese con il Benevento, tre nella scorsa stagione (pareggio contro il Grosseto ed il Catanzaro e vittoria contro l’Ascoli) ed una vittoria quest’anno, a Reggio Calabria per 2-0 con reti di Alfageme e Scognamiglio. Un solo precedente, invece, in questa stagione con la Salernitana, con la vittoria dei granata per 3-2 contro la Juve Stabia. Comunque Serra ha arbitrato altre tre volte la Salernitana, cioè Viareggio- Salernitana 0-5 la scorsa stagione, poi Salernitana- Viareggio 1-1 in Seconda Divisione e Sora – Salerno Calcio 2-4 in serie D.

Ecco le gare di questa ventottesima giornata:

Aversa Normanna - Martina si è giocata ieri sera venerdì 6 (2-0)

Lecce - Juve Stabia si è giocata ieri sera venerdì 6 (1-0)

Savoia - Foggia sabato 7 marzo alle re 14,30

Ischia - Catanzaro sabato 7 marzo alle ore 14,30

Salernitana - Benevento sabato 7 marzo alle ore 15

Melfi - Paganese sabato 7 marzo alle ore 16

Cosenza - Matera sabato 7 marzo alle ore 16

Barletta - Casertana sabato 7 marzo alle ore19,30

Vigor Lamezia - Messina domenica 8 marzo alle ore 14,30

Lupa Roma - Reggina domenica 8 marzo alle ore 14,30

GINO PESCITELLI

Altre immagini