In primo piano - Calcio Serie A: all'Olimpico un Benevento bello a metà

Calcio Serie A: all'Olimpico un Benevento bello a metà In primo piano

Si può dire che nella notte dell’Olimpico il Benevento ha praticamente giocato soltanto i primi 45’, poi è crollato subendo la “manita” della Roma.

Eppure la gara si era incanalata nel migliore dei modi per l’undici di De Zerbi, scesi in campo con la mentalità giusta e con il carattere necessario. Insomma, la partita era stata preparata nel migliore dei modi dal tecnico sannita, con  la “strega” che subito aveva messo paura all’undici capitolino. Infatti il Benevento dopo pochi minuti era riuscito addirittura ad andare in vantaggio con Guilherme, poi aveva perfino sfiorato il raddoppio, ma alla fine c’è stata la reazione della Roma. Insomma, i primi 45’  soltanto una pia illusione per i tanti tifosi che ancora una volta avevano seguito i giallorossi nella notte dell’Olimpico prima del crollo.

Una volta ottenuto il pareggio nella ripresa la Roma ha dilagato, l’undici di De Zerbi non ha capito più nulla, anche se c’è stata la seconda segnatura di Brignola.

Benevento troppo debole per una Roma che punta in alto? Forse è così,  come De Zerbi ha anche dichiarato nel dopo partita, ma c’è da dire che il crollo del secondo tempo è stato anche causato dal fatto che i nuovi arrivati nel calciomercato di gennaio ancora non sono riusciti ad integrarsi, a raggiungere un minimo di preparazione dopo lunghe assenze dai campi di gioco e proprio ciò ha penalizzato il Benevento.

All’Olimpico, come previsto, De Zerbi ha cambiato pochissimo l’undici sceso in campo contro il Napoli, con solo Viola che ha preso il posto dell’infortunato Cataldi. Per il resto stessa difesa a 4, identico centro campo ed attacco a 3 con Brignola e D’Alessandro a supporto di  Guillherme, tra i migliori in campo. Poi nella ripresa spazio anche a Lombardi ed a Del Pinto, e per una decina di minuti anche a Sagna per cercare di fargli ritrovare il ritmo gara, che gli manca da tantissimo. Tutti i cambi, però, quando la Roma stava oramai dilagando, ed il risultato era oramai deciso.

Ora per i giallorossi la gara di domenica contro il Crotone, una prova assolutamente da non fallire, in caso contrario sarebbe meglio mettersi definitivamente l’anima in pace.

GINO PESCITELLI 

PARTITE

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Fiorentina - Juventus 0-2

Napoli 63

Atalanta - Fiorentina

Crotone - Atalanta 1-1

Juventus 62

Benevento - Crotone

Spal - Milan 0-4

Inter 48

Bologna - Sassuolo

Napoli - Lazio 4-1

Roma 47

Chievo - Cagliari

Chievo - Genoa 0-1

Lazio 46

Genoa - Inter

Inter - Bologna 2-1

Sampdoria 41

Lazio - H. Verona

Sampdoria -Verona 2-0

Milan 38

Milan - Sampdoria

Sassuolo - Cagliari 0-0

Atalanta 37

Napoli - Spal

Torino - Udinese 2-0

Torino 36

Torino - Juventus

Roma - Benevento 5-2

Udinese 33

Udinese - Roma

 

Fiorentina 31

 

 

Bologna 27

 

 

Genoa 27

 

 

Cagliari 25

 

 

Sassuolo 23

 

 

Chievo 22

 

 

Crotone 21

 

 

Spal 17

 

 

Hellas Verona 16

 

 

Benevento 7