Calcio, un Benevento inesistente permette al Trapani la prima vittoria In primo piano

Quello visto al 'Provinciale' di Trapani nel turno infrasettimanale del martedì è stato senza ombra di dubbio il Benevento più brutto della stagione.

Nel corso dei 90' minuti di gara praticamente i giallorossi non hanno mai tirato in porta, permettendo alla squadra di Cosmi di conquistare la prima vittoria del campionato, consentendo ai siciliani almeno di appaiare la Ternana all’ultimo posto della classifica.

Non è che il Trapani abbia fatto molto per vincere la gara, che è stata sempre noiosa e senza sussulti. Almeno però i siciliani hanno cercato di mantenere sempre il pallino della partita, ed alla fine è bastata una rete di Citro alla mezz’ora, su un imperdonabile errore difensivo dei due centrali Lucioni e Padella, per conquistare l’intera posta in palio.

Dai giallorossi nessuna reazione, nonostante nella ripresa Baroni abbia cercato qualche correttivo inserendo Cissè al posto di Melara, De Falco per Chisbah ed alla fine anche Buzzegoli. Praticamente la scossa non c’è stata, ed anzi a pochi minuti dal fischio finale Cissè  è stato anche espulso lasciando la squadra in 10.

Per la trasferta infrasettimanale Baroni ha cambiato pochissimo rispetto alla gara pareggiata contro il Perugia, insistendo quasi sullo stesso undici. Praticamente, le uniche novità sono state quelle di Melara al posto di Cissè e Ciciretti per Buzzegoli, per il resto tutto invariato.

Però si è capito subito che assolutamente la squadra non era in serata, ed infatti è stato sempre il Trapani a fare la partita. Nessun pallone  giocabile  ha avuto Ceravolo, sempre solo nell’area avversaria, e mal supportato  soprattutto da Ciciretti. Il solo Falco, l’unico ex della gara, ha cercato di fare qualcosa ma davvero poca cosa. Poi è venuto il grossolano errore difensivo di Lucioni e Padella che ha permesso a Citro di mettere il pallone alle spalle dell’incolpevole Cragno, e da allora in poi per il Benevento è stato ancora di più buio pesto.

Insomma, una sconfitta meritata, causata, forse, anche dalla testardaggine di Baroni di puntare sempre sugli stessi uomini.

Ora bisogna fare il mea culpa un po’ da parte di tutti per cercare di capire  il perché di una prestazione così disastrosa. Evidentemente il pareggio contro il Perugia ha rappresentato soltanto un 'brodino' perché le due sconfitte contro Salernitana ed Entella assolutamente non sono state dimenticate.

Ora è venuto il terzo passo falso, forse il più doloroso, che ha dimostrato ancora di più che il Benevento non è più quello delle prime giornate. Ed allora bisogna cercare di trovare al più presto la medicina giusta, anche se il tempo è tiranno. Sabato  sarà nuovamente campionato, e questa volta al 'Vigorito' sarà di scena uno Spezia che naviga nelle parti alte della classifica.

Mai come ora ai giallorossi occorrono i tre punti, che oramai mancano da  ben quattro giornate.  

GINO PESCITELLI

Foto Agenzia Russo

 

RISULTATI

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Spezia - Cittadella 1-1

Verona 23

Bari - P. Vercelli

Ascoli - Sarenitana 0-0

Cittadella 18

Benevento - Spezia

Avellino - Ternana 1-0

Carpi 16

Carpi - Ascoli

Brescia - Vicenza 2-1

Perugia 16

Cittadella - Latina

Cesena - Entella  0-1

Entella 16

Frosinone - Cesena

Frosinone - Spal 2-1

Spezia 16

Salernitana - Pisa

Novara - Bari 1-0

Benevento (-1) 15

Ternana - Novara

Perugia - Carpi 0-2

Spal 15

Entella - Brescia

Vercelli - Latina 1-1

Frosinone 15

Verona - Trapani

Trapani - Benevento 1-0

Pisa 13

Vicenza - Perugia

Pisa - Verona 0-0

Bari 13

 

 

Pro Vercelli 12

 

 

Brescia 12

 

 

Novara 11

 

 

Salernitana 11

 

 

Vicenza 10

 

 

Cesena 10

 

 

Ascoli 10

 

 

Latina 9

 

 

Avellino 9

 

 

Ternana 9

 

 

Trapani 6

 

Altre immagini