CALVI - Aggredisce la moglie in piena notte costringendola a rinchidersi in una stanza per la paura. In manette 35enne In primo piano

Nuovo episodio di violenza domestica che ha visto l’intervento degli uomini dell'Arma.

Infatti, i carabinieri della stazione di San Giorgio del Sannio  sono intervenuti - in piena notte - a Calvi  presso l'abitazione di una coppia di coniugi rispettivamente di 35 e 32 anni, dove, a seguito di un violento litigio scaturito per futili motivi, il marito della donna ha aggredito, minacciato ed ingiuriato quest'ultima terrorizzandola a tal punto da costringerla a chiudersi a chiave all’interno di una stanza per evitare violenze fisiche.

Una volta al sicuro all’interno della stanza, mentre il marito continuava ad inveire con violenza, la donna, sempre più impaurita, per mettere fine alla vicenda, ha ben pensato di avvisare i carabinieri di quanto stava accadendo e pertanto con il suo cellulare ha chiamato il numero di Pronto Intervento 112 della Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Benevento che, dopo avere preso cognizione di quanto stava succedendo, ha rapidamente inviato sul posto una pattuglia della stazione di San Giorgio del Sannio.

Una volta giunti sul posto, i militari hanno subito individuato e bloccato l’uomo trovandolo peraltro in possesso di un coltello a serramanico di medie dimensioni, nascosto all’interno di un marsupio che portava indosso.

Al termine di tutto, i carabinieri, dopo avere liberato la donna ed essersi assicurati della sue condizioni di salute, hanno condotto il 35enne in Caserma dove, dopo l’espletamento delle formalità di rito, è stato dichiarato in arresto e successivamente tradotto in regime di detenzione domiciliare presso un’altra abitazione non coincidente con quella del nucleo familiare così come peraltro disposto dal pubblico ministero di turno presso la Procura, Flavia Felaco, subito informata della vicenda.

Il coltello è stato sequestrato.    

Altre immagini