In primo piano - Clemente Mastella attacca l'Amministazione comunale in merito alla vicenda 'Il giardino di Oren'

Clemente Mastella attacca l'Amministazione comunale in merito alla vicenda 'Il giardino di Oren' In primo piano

'Tra i tantissimi problemi che affliggono il volontariato in questi giorni, ritorna d'attualita' la vicenda legata a Il giardino di Oren, un'associazione che supporta meritoriamente e da anni le persone con disabilità fisiche, psichiche e sensoriali'.

E’ quanto scrive in una nota il candidato sindaco della città di Benevento, Clemente Mastella.

'Io - prosegue - non voglio affrontare le questioni così serie con la prosopopea inefficace che caratterizza taluni altri candidati sindaco, capaci di parlare su tutto e di non risolvere niente.

Mi chiedo solo come mai questi brillanti amministratori siano così spocchiosi anche di fronte a una situazione di tale gravità: come ci si ripropone alla città se non si è in grado di affrontare nemmeno circostanze che per essere risolte avrebbero bisogno di poche migliaia di euro?

Conosco i limiti di bilancio ed i vincoli imposti dalla legge sull'uso degli immobili pubblici, ma perché non si è avviata una campagna di partecipazione pubblica ad esigenze di questo tipo?

Perché non si è attivata una sinergia interistituzionale su questo campo: ad esempio, perché la Provincia, governata dallo stesso partito che ha tenuto nelle mani il Comune per 10 anni non ha offerto un piccolo contributo?

Perché, in alternativa, non si è attivata un'iniziativa di sponsorizzazione privata?

Perché a chi lavora con dedizione e scrupolo in questo delicatissimo campo non si è sottratta almeno la preoccupazione di vedersi sfrattati?

Perché si è incapaci?

Perché ci sono altre priorità da affrontare?

Non voglio pensare - conclude Mastella - che la risposta sia da ricercare nello scarso appeal di tali questioni! Io rivoluzionerò l'agenda delle priorità: i cittadini, in particolare quelli più deboli, saranno al primo posto!'.

Altre immagini