Cna Benevento, i risultati della prima fase del 'wedding tourism' In primo piano

L'artigianato di qualità la chiave del Sannio per aprire nuovi scenari di turismo. E' quanto è emerso dalla due giorni di Benevento Destination Wedding, evento progettato e lanciato dalla Cna locale alla presenza di buyers, giornalisti specializzati e wedding planner che hanno valutato positivamente Benevento e il Sannio. Un intenso weekend (sabato 1 e domenica 2 ottobre) che è servito a capire che questo territorio può realmente ritagliarsi la sua fetta nell'articolato mondo del “wedding tourism”, il matrimonio di stranieri in Italia, sempre più in ascesa nel Bel Paese.In quest'ottica il Sannio può fare la sua parte e non stiamo certo parlando di missione impossibile.

La Cna di Benevento lancia la sfida e chiama a raccolta il territorio dopo che gli specialisti di settore hanno assicurato che il Sannio può entrare nel circuito creando un prodotto competitivo partendo dalla filiera corta: “Abbiamo atteso qualche giorno in più per tracciare un bilancio realistico e preciso - ha affermato il presidente Cna Benevento, Antonio Catalano - è stata una scommessa ma i nostri sforzi non sono stati vani visto che siamo riusciti a mettere in piedi un convegno importante in collaborazione con Italy Destination Wedding, oltre ad aver allestito all'interno di Masseria Roseto, (location che ha già esperienza in materia di wedding tourism), un percorso rappresentativo di wedding, un esempio di “wedding-menù” a cura di “Pascalucci” con i prodotti enogastronomici del nostro territorio, una giornata di inspection tra i comuni di Benevento, San Lorenzello, Cerreto Sannita e Pietrelcina. Naturalmente, come ogni partenza - ha sostenuto Catalano - ci sono stati i pro ed i contro e su alcuni aspetti dobbiamo ancora lavorare sodo, ma tutto questo era prevedibile. Cna Benevento ha invitato sul territorio buyers stranieri che seguono diverse aree di mercato: dall'anglosassone all'americano, dal mercato polacco a quello russo. Artigianato e enogastronomia sannita sono già pronti, questo è il nostro biglietto da visita”.

I BUYERS: “ARTIGIANATO AL CENTRO DEL PROGETTO WEDDING TOURISM NEL SANNIO”

“In un’Italia che cerca sviluppi economici diversificandosi, Benevento è una delle realtà che può trovare in se gli stessi sbocchi, senza dover diversificare, ma esaltando le proprie caratteristiche, opportunamente messe a sistema, in forma manageriale”. Questo, in sintesi, è il report dei buyers internazionali che hanno ispezionato il territorio sannita in occasione di “Benevento Destination Wedding”. Il primo step, coordinato dalla Cna di Benevento, ha visto i buyers concentrati su due momenti ben precisi: nella giornata di sabato 1 ottobre ampio spazio all'inspection della città di Benevento, e attenzione tutta concentrata ai riti simbolici (sono stati creati due esempi di matrimoni di stranieri nel Sannio, oltre alla dimostrazione del rito tradizionale locale) che hanno visti impegnati le professionalità artigiane che gravitano nel mondo Cna sannita. Molto più vasto il lavoro dei buyers nel secondo giorno: visita dettagliata ai borghi ed alle botteghe dei Maestri Ceramisti di San Lorenzello e Cerreto Sannita, a seguire visita al borgo di Pietrelcina. Importantissimi i due momenti legati al “food and beverage” con la creazione e la presentazione di un “wedding-menù” e dalla degustazione guidata di prodotti tipici made in Sannio abbinati a vini locali.

“Benevento e la sua provincia - si legge nel report finale di Italia Destination Wedding che ha raccolto le impressioni dei buyers - ha tutte le caratteristiche per poter entrare a pieno nel mercato del Destination Wedding. Le caratteristiche principali sono quelle dell'ubicazione geografica, dell'offerta ricettiva diversificata, della storia e quindi delle ricchezze paesaggistiche ed architettoniche, ma sopratutto dalla produzione di artigianato di altissima qualità. Artigianato che, messo a sistema, potrebbe fare da traino alle varie categorie a livello nazionale: proprio partendo dall'artigianato c'è una possibilità concreta di accendere quel faro sulla città che consentirebbe di avere un turismo più stanziale e non mordi e fuggi. I buyers - prosegue la nota - hanno molto apprezzato l'artigianato, nell'esposizione presso la Masseria Roseto e durante le visite delle botteghe, sono nate idee e possibilità. Il percorso rappresentativo dei wedding ha messo bene in evidenza le potenzialità locali con la scena che è stata presa dagli artigiani che hanno organizzato la scenografia, il trucco e parrucco e realizzato gli abiti, nei tre riti mostrati”.

Il report sulla serata si è concluso con una “nota di eccellenza per il catering che ha curato la serata di gala” per poi proseguire sulle qualità riscontrate a Pietrelcina, considerato dai buyers “piacevolissima sorpresa per la calda atmosfera piena di emozione, al di là del fatto religioso, dove tutti hanno sentito lo spirito del territorio e semplicemente ci si è sentiti a casa”. Nota di merito per il menù degustativo allestito all'interno di “Fontana dei Fieri” a Pietrelcina dove “si è sentito il cuore pulsante del territorio, una complessa varietà di cibi e vino esposta con una tale semplicità che ha messo in moto tutti i sensi, emozionando tutti”.

PROSSIMI OBIETTIVI CNA: NETWORK DI IMPRESE, FORMAZIONE E NUOVI EVENTI “WEDDING TOURISM”

Per la Cna di Benevento, e per tutto il territorio, siamo solo all'inizio di un progetto molto più vasto e articolato: “Incassata la prima fiducia - ha concluso Catalano - non ci resta che pianificare il lavoro e crescere insieme. Abbiamo creato i presupposti per la formalizzazione del network  di  imprese che operano  nel settore wedding in modo da unire forze, competenze e professionalità,  per essere più competitivi sul piano dell'offerta di servizi sia verso il pubblico italiano che internazionale. Il network ha lo scopo di aumentare la visibilità delle imprese del settore sia singolarmente sia come parte di una rete di servizi che opera in sinergia, svolgendo attività differenti ma complementari.
Tutto ciò potrà favorire lo sviluppo di nuove opportunità in quanto offrirà alle coppie gli strumenti per scegliere facilmente i propri fornitori. Un ulteriore obiettivo è quello di coniugare opportunità di lavoro e promozione del territorio, e quindi,   presentare e promuovere i luoghi del Sannio dove le coppie possono sposarsi. Quindi chiese, castelli, ville, tenute e tutte le eccellenze storiche e artistiche della provincia, coinvolgendo in questo intento gli amministratori locali più ricettivi verso progetti di valorizzazione del territorio orientati anche al mercato estero”.

Le imprese interessate al progetto possono  contattare per informazioni la CNA di Benevento: info@cnabenevento.com

_________

Elenco artigiani che hanno partecipato a “Benevento Destination Wedding”

Ricamificio Mauriello

Atelier Creazioni Moda “Antonella”

“Flomar”

Atelier Lucia Pennucci

Antonella Fusco

Cocò Chanel

Sp Life Style

Studio Donna “Ianzito”

Moda e Studio del Capello Angelo Iscaro

Centro di Estetica e Benessere “Gianvito”

Estetica Rita Nardone by G.c.

La Bottega di Betta

Baccarà event designer

Fiori Colori e Decori

Mavi Dettagli Preziosi

Fate e Gnomi

Art Wedding reporter

Paola Serino

Bottega “N. Giustiniani”

Salvatore Troiano

Bottega “M. Festa”

Bottega Gedeone

Bottega “Vecchia Cerreto”

Arte Ceramica S. Sagnella

Keramos

Ceramica Marina

“Le Fornaci”

Cioccolateria “Casa Autore

Artèteco - Kellalà

Partner

“Masseria Roseto”

“Pascalucci Banqueting & Wedding Benevento”

“Sannio DOP Consorzio Tutela vini”

“Fontana dei Fieri”

“La Guardiense”

Sponsor

Progetto Auto srl Nissan BN

Raia Immobiliare Benevento

Vitale Arredamenti Benevento

EdilAppia srl Benevento

Casale Pietravalle Bucciano

Altre immagini