In primo piano - '...Come comincia una poesia': spettacolo presso la Casa Circondariale del capoluogo sannita

'...Come comincia una poesia': spettacolo presso la Casa Circondariale del capoluogo sannita In primo piano

Tenuto all'interno della struttura penitenziaria di Benevento, dagli operatori under 35 dell'Associazione Culturale Motus e della Solot Compagnia Stabile di Benevento, per il progetto Limiti, andra' in scena mercoledi' 17 giugno 2015, alle ore 15.00, lo spettacolo finale del laboratorio teatrale …Come comincia una poesia

Il progetto Limiti è finanziato nell'ambito del piano di Azione Coesione “giovani no profit” dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Gioventù e del servizio Civile Nazionale.

La messinscena, ad ingresso gratuito, sarà rivolta a un pubblico di detenuti ed esterni, a tal proposito è necessario far pervenire entro il 4 giugno all’indirizzo info@solot.it, i dati dei partecipanti (nome, cognome, luogo e data di nascita), per consentire l’entrata all’interno della struttura.

Inoltre, il 3 giugno, l’operatrice culturale della Motus, Marialaura Simeone, parteciperà al VI Convegno interdisciplinare organizzato dall’Università di Roma Tor Vergata, macroarea di Lettere e Filosofia, sul tema “Conflitti”, raccontando l’esperienza del progetto Limiti con la relazione: “Limiti, confini, conflitti. L’esperienza teatrale al Carcere di Benevento”.

Partendo dalle tre fasi della performance teatrale di cui parla Victor Turner in Antropologia della performance: rottura, crisi e riparazione, analizzerà la fase di crisi del laboratorio teatrale, in cui sono esplosi i conflitti individuali e collettivi dei detenuti.

Altre immagini