Contrasto all'illegalità, denunce e fogli di via. A Pietraroja scoperte 7 piante di marijuana nel giardino dietro la chiesa In primo piano

I carabinieri dei reparti dipendenti dalla Compagnia di Cerreto Sannita hanno deferito in stato di liberta' tre persone, scovato piantine di marijuana e proposto un pregiudicato proveniente da fuori provincia per il foglio di via obbligatorio.

In particolare, i militari della stazione di Amorosi hanno deferito, a seguito di serrate indagini, un 35enne, pregiudicato, originario della provincia casertana responsabile di due truffe commesse nel centro pochi giorni fa ai danni di due pensionati di 87 e 78 anni con la tecnica del cosiddetto specchietto rotto. La truffa è una delle più usate sulle strade per spillare euro agli automobilisti inducendoli a pagare una somma per riparare il danno causato all’auto del truffatore, anche se in realtà la rottura delle specchietto non è mai avvenuta. Il giovane infatti in questo modo aveva richiesto per la riparazione del danno dello specchietto della sua auto, una Alfa 147 di colore bianco, la somma di 250 euro versata velocemente dalle vittime del raggiro. Le indagini dei militari hanno consentito di individuare il soggetto che è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Benevento per il reato di truffa.

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Cerreto Sannita hanno deferito un 45enne sorpreso a Pontelandolfo alla guida di un veicolo sprovvisto della patente di guida poiché mai conseguita, mentre analoga denuncia è stata inoltrata all’Autorità Giudiziaria dai militari di Cusano Mutri che hanno sorpreso un 25enne del centro alla guida di un ciclomotore, sprovvisto del relativo certificato di idoneità poiché mai conseguito.

Gli stessi carabinieri, inoltre, hanno rinvenuto nel giardino retrostante la chiesa Sant’Anna di Pietraroja sette piantine di marijuana ben occultate e collocate in altrettanti vasi in buono stato vegetativo dell’altezza di circa 90 centimetri. Gli uomini della Benemerita hanno sequestrato lo stupefacente e stanno svolgendo le indagini per addivenire all’identificazione dei responsabili della coltivazione.

Nel corso dei servizio è stato proposto anche un foglio di via obbligatorio nei confronti di un pregiudicato beneventano sorpreso a piedi nei pressi di una gioielleria di Pontelandolfo dai militari della locale stazione.

Altre immagini