Contrasto all'illegalità: tre persone denunciate. Due segnalazioni per droga e fogli di via In primo piano

Nell'ambito dei potenziati servizi straordinari di controllo del territorio predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Benevento sull'intera provincia, i militari dei reparti dipendenti dalla Compagnia di Cerreto Sannita nel corso di un servizio mirato in contrasto alla prevenzione dei reati predatori e illegalita' diffuse hanno denunciato tre persone e segnalato due giovani quali assuntori di stupefacenti.

Questo è il bilancio complessivo dell’attività svolta negli ultimi giorni con servizi articolati soprattutto nella fascia serale. In particolare, i militari della Stazione di Amorosi hanno denunciato un 19enne di Puglianello, per spaccio di stupefacenti poiché sorpreso mentre cedeva tre grammi di marijuana a due giovani 20enni di Cerreto Sannita che sono stati segnalati alla competente Prefettura per uso personale non terapeutico di stupefacenti. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare nell’abitazione dello spacciatore i militari hanno rinvenuto altri tre grammi di hashish e tre di marijuana sottoposti a sequestro.

Altre due persone sono state denunciate rispettivamente dai militari della Stazione di Telese Terme e Cusano Mutri per violazioni sulla disciplina delle armi, mentre i militari del Nucleo radiomobile della Compagnia di Cerreto Sannita nel corso dei servizi svolti sull’area di Guardia Sanframondi e San Lorenzo Maggiore hanno rinvenuto in questa ultima località due veicoli in zona periferica del paese, di cui uno oggetto di furto, che all’interno dei bagagliai contenevano numerosi arnesi atti allo scasso. Il sequestro dei veicoli e l’intervento dei militari ha impedito la commissioni di furti in abitazioni che sarebbero stati commessi con l’utilizzo degli arnesi rinvenuti. Sui veicoli sono stati eseguiti i rilievi scientifici.

Sono infine stati inoltrati due fogli di via nei confronti di altrettanti pregiudicati napoletani trovati nel comune di Telese Terme a bordo di auto e alla richiesta di chiarimenti non hanno saputo fornire plausibili spiegazioni circa il motivo della loro presenza in loco.

Nel corso dei servizi sono stati controllati numerosi veicoli e persone, eseguite diverse perquisizioni veicolari, personali e domiciliari.

Altre immagini