In primo piano - Controlli nei cantieri edili e contrasto al lavoro nero: un arresto, 11 denunce e sanzioni per oltre 50mila euro

Controlli nei cantieri edili e contrasto al lavoro nero: un arresto, 11 denunce e sanzioni per oltre 50mila euro In primo piano

Sono proseguite anche nelle ultime due settimane da parte dei carabinieri del Comando Provinciale e del Nucleo Ispettorato del Lavoro, con la collaborazione del personale della Direzione Territoriale del Lavoro di Benevento, le verifiche sui cantieri edili finalizzate a contrastare lo sfruttamento illecito della manodopera in nero e ad accertare la corretta applicazione delle normative sulla tutela della salute dei lavoratori e della sicurezza sui luoghi di lavoro, il cui bilancio complessivo ha portato all’arresto di una persona, alla denuncia di 11 imprenditori ed all’accertamento di violazioni amministrative per un importo complessivo di oltre 50mila euro.

Questi i controlli di dettaglio:

- a Benevento è stato arrestato un 45enne titolare di una impresa edile che dovrà espiare una pena di 20 giorni di reclusione, per avere omesso il versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali sulle retribuzioni di alcuni lavoratori dipendenti;

- ad Apice e Calvi sono state comminate sanzioni amministrative per un importo complessivo di 3.000 euro a due titolari di altrettanti imprese edili, entrambe per avere avviato i lavori utilizzando nei rispettivi cantieri dei ponteggi privi di requisiti di sicurezza;

- a Pesco Sannita e Ponte sono state deferite in stato di libertà 2 persone: una imprenditrice 45enne ed il proprietario 42enne di due ditte edili, entrambe per aver avviato i lavori omettendo di delimitare l’area dei cantieri. Sempre a Ponte sono state deferite in stato di libertà altri due imprenditori, per non avere utilizzato nei rispettivi cantieri edili i previsti dispositivi di sicurezza idonei ad impedire la caduta dall’alto dei lavoratori, mentre le sanzioni amministrative comminate ammontano complessivamente a 10.000 euro;

- ad Arpaia e Forchia sono state controllate tre ditte edili e tutti e tre i proprietari sono stati denunciati per non aver dotato delle previste misure di sicurezza i rispettivi cantieri, mentre un titolare è stato deferito anche per avere impiegato dei lavoratori non in regola. A tutte, inoltre, sono state elevate anche delle sanzioni amministrative per complessivi 16.000 euro;

- a San Bartolomeo in Galdo sono state sottoposte a controllo quattro ditte, una di esse interessata anche a lavori di adeguamento in un edificio scolastico locale ed a carico di tutti i responsabili sono state accertate omissioni e violazioni che li hanno visti deferiti all’Autorità Giudiziaria del capoluogo ai sensi degli artt.108 e 113 del d.lgs. 81/2008 e per aver impiegato un lavoratore completamente privo del contratto di lavoro. Le violazioni amministrative contestate ammontano complessivamente a 27.600 euro;

- a Puglianello è stato sanzionato amministrativamente per un importo complessivo di 3.500 euro un impresario locale per aver impiegato un lavoratore senza la preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro e per aver omesso di consegnare ad un altro lavoratore la prescritta dichiarazione di assunzione.

Altre immagini