Convegno congiunto Ammi e Inner Wheel sulla medicina estetica al Fatebenefratelli di Benevento In primo piano

Anche se l'Associazione Mogli dei Medici non ha bisogno di presentazioni perchè è presente in numerosi eventi di interesse pubblico attraverso la promozione di convegni e dibattiti, la sua presidentessa Angela Maffeo ha tenuto a ribadire che la finalità dell’associazione che dirige è quella di promuovere la cultura e far sì che possa essere divulgata con facilità, e nella maniera più semplice arrivare a quante più persone è possibile.

L’Inner Wheel di Benevento guidata dalla presidentessa Maria Vittoria Boiano, ha promosso in passato lo sviluppo della Medicina Estetica attraverso significativi atti concreti, come la donazione di speciali attrezzature delle quali i pazienti possono oggi avvalersi negli ambulatori del reparto di Dermatologia diretto dalla dottoressa Antonia Galluccio.

Quale migliore sinergia poteva quindi esserci se nella sala convegni Padre De Giovanni dell’Ospedale Sacro Cuore di Gesù, entusiasticamente accolti dal Reverendo Padre Priore Fra Angelico Bellino si tornava a fare il punto su una serie di argomenti come la prevenzione dei danni provocati dall’esposizione ai raggi solari, ora che le vacanze sono ormai alle porte, e su come riparare le lesioni che ne dovessero mai derivare.

Solo la sensibilità femminile poteva affrontare con serietà un tema che ai distratti potrà sembrare frivolo, perché avranno pensato che le rughe, la perdita dei capelli nei pazienti sottoposti alla chemioterapia, le cosiddette macchie solari e inestetismi di vario genere della cute non sono roba per la quale valga la pena di perder tempo.

Lo ha bene chiarito nel suo intervento il Prefetto di Benevento, Paola Galeone, ricordando come nei reparti oncologici di eccellenza vi siano professionalità che si curano dell’aspetto dei pazienti per aiutarli a superare una fase critica della loro malattia e quindi della loro vita.

Prendersi cura della persona malata, non della malattia soltanto, freddamente incorniciata in una definizione che lascia poco spazio all’empatia e lascia in solitudine il malato.

L’attenzione alla persona: questa fu l’ispirazione del fondatore San Giovanni di Dio, questo è il modo di operare nella Sanità dei Fatebenefratelli che, andando a volte contro corrente, anche quando il rapporto tra salute, medicina estetica e chirurgia estetica non si capisce appieno, hanno già da tempo realizzato opere e  attrezzature negli ambulatori e nei reparti che la dottoressa Galluccio ha provveduto ad illustrare in maniera completa e dettagliata.

Alla dottoressa che dirige l’U.O. di Dermatologia e Venereologia con un centro importante per la Psoriasi, è affidata anche la Medicina Estetica e lei ne ha ben rimarcato l’importanza precisandone gli scopi attraverso l’illustrazione di una serie di diapositive che al termine della trattazione hanno dato origine a un ampio dibattito che ha sancito la piena riuscita dell’incontro.

La presidentessa dell’Inner Wheel Maria Vittoria Boiano ha potuto constatare l’utilità delle attrezzature donate per la Medicina Estetica, la presidentessa dell’AMMI Angela Maffeo ha perseguito con successo l’obiettivo della diffusione culturale, la dottoressa Antonia Galluccio è stata felice di avvalersi di tali sinergie senza le quali alcune volte riesce difficile comunicare idee e programmi che resterebbero tali come le buone intenzioni, senza essere mai tradotti nella buona pratica medica.

Su tutti la figura accogliente di Fra Angelico sempre pronto a concedere la sala convegni per argomenti che interessino la comunità e come egli stesso ha ricordato nel salutare gli ospiti a dare un aiuto con spirito di cristiano servizio.  

L.M.P.

Altre immagini