In primo piano - CURIOSANDO DIETRO L’ANGOLO…

CURIOSANDO DIETRO L’ANGOLO… In primo piano

Ultimo rampollo di antichi librai napoletani sceglie di vivere nella nostra città e mette su una libreria, ovviamente, nel centro storico

Questa rubrica nasce dalla “curiosità” e dal desiderio di esplorare i meandri del centro storico, addentrarsi nel cuore della nostra città per scovare quei luoghi che animano e vivacizzano l’antico, talvolta con un tocco di modernità e talaltra con un gusto autentico che affonda le sue radici nella storia di Benevento e del Sannio in genere, ma sempre nell’intento di valorizzare qualcosa di nascosto, come piccoli e grandi negozietti o locali poco esposti e, forse per questo, meno noti.
Compiremo una sorta di viaggio che vuol partire da una libreria di recente apertura, ubicata in via Giovanni De Vita, “Fiorentino Art & Books” ( 50 metri dall’obelisco egizio lungo Corso Garibaldi).
Come un piccolo scrigno di straordinari tesori, il nostro negozietto è ben custodito dal suo proprietario, tra le variopinte copertine dei più assortiti libri compaiono reperti archeologici scavati tra le mura, teli rossi su cui trionfano imponenti grafiche e stampe e vetrine che ospitano straordinari oggetti d’autore illuminati dalla luce soffusa e discreta di graziosi faretti.
Abbiamo incontrato il titolare della struttura Fausto Fiorentino, che, per prima cosa, ha tenuto a precisare che la libreria non nasce con intenti esclusivamente commerciali ma soprattutto da un grande amore per i libri come tali, e si prediligono quelli antichi e di valore. E’ ovvio però -precisa il nostro interlocutore- che nel periodo delle manifestazioni “Quattro notti…” e “Città Spettacolo” abbiamo profuso tutto il nostro impegno e lavorato moltissimo con i tascabili. La famiglia Fiorentino può vantare una tradizione libraria che risale al 1936, il nonno di Fausto, suo omonimo, ha pubblicato per Alfredo Zazo il “Dizionario bio-bibliografico del Sannio” e ancora oggi viene prestata notevole attenzione a tutto ciò che riguarda la storia sannita con uno sguardo molto ampio alla pubblicistica locale, vi sono anche delle stampe originali di Benevento provenienti da un’approfondita ricerca, tra cui due stampe antichissime delle Forche Caudine.
Da Napoli, dove possiede una libreria storica, Fiorentino ha scelto consapevolmente di abitare la nostra città insieme alla moglie perché la sua “E’ stata una fuga da un luogo estenuante per trovare rifugio e sollievo in una delle province più colte e antiche della Campania, senz’altro la più vivibile e non parlo solo in funzione del mestiere che svolgo, ma esprimo il mio orgoglio di neocittadino di Benevento, affascinante e rigogliosa realtà ”, ci ha espressamente confessato.
Alla domanda “Cosa vende di più ? ” abbiamo ricevuto una risposta gratificante: la nostra città legge e non solo gli adulti, ma ogni fascia d’età compresa tra i 14 anni e l’anzianità e predilige romanzi e saggistica al libro storico, anche se molti giovani orientano il loro interesse verso edizioni locali per il gusto di conoscere meglio le proprie radici. “Non vorrei peccare di presunzione nell’affermare che siamo un po’ un punto di riferimento per il centro…”, rivela simpaticamente Fiorentino, che ci informa sulla possibilità di poter facilmente reperire testi universitari su prenotazione e proprio mentre ne stiamo parlando arrivano due clienti alla ricerca di testi scolastici.
Così nell’attesa ci lasciamo rapire da un angolo che ospita oggettistica da regalo in legno molto costosa, tra cui scacchiere e giochi da tavolo, elaborati esclusivamente con materiale italiano prodotto da un’azienda fiorentina nel più pieno e completo rispetto della natura.
“Siamo aperti ad ogni tipo di iniziativa, infatti in questo periodo abbiamo accolto alcune grafiche di Giuseppe Cotroneo, durante le manifestazioni culturali locali c’è stato un suo bronzo esposto in vetrina, tra l’altro poco distante c’è il suo laboratorio, che è stato fotografato ed esposto durante la mostra di Enzo Gravina”, ci ha dichiarato entusiasta Fausto Fiorentino, del resto “Art & Books”, il nome stesso del negozio, si riferisce non solo alla carta stampata, ma a qualunque forma d’arte possibile…
La nostra piccola libreria somiglia sempre più al focolare domestico, riemergono i rapporti umani, non il grigiore e la sterilità di quelle grandissime strutture computerizzate, ma il calore del libraio al quale poter chiedere tutto per poi osservarlo mentre spulcia premuroso tra gli scaffali, intento a svolgere un’accurata ricerca. “E’proprio una libreria per tutti i gusti”, come la stessa moglie di Fausto l’ha definita.

MARIASERENA PELLEGRINI

dal n.14 -16/30 settembre 2005