'Design vs Economia': la nuova fatica scientifica a firma degli studiosi Ricci e Trabucco In primo piano

Design vs Economia è il titolo della nuova fatica scientifica che porta la firma di due studiosi di campi apparentante differenti. Da una parte Paolo Ricci, docente di Economia aziendale all’Università del Sannio e dall’altra un architetto e designer: Francesco Trabucco.

La forma in cui comunicano è quella dei dialoghi in cui i due autori cercano di mettere a confronto le proprie conoscenze dell’economia, da un lato, e del design, dall’altro.

Il professore Ricci non è nuovo a questo tipo di confronto. Nel 2015, infatti, lo avevamo visto dialogare con un grande maestro della filosofia, Aldo Masullo. Allora era nato “Tempo della vita e mercato del tempo”, sempre con l’editore Franco Angeli. Ieri, 11 aprile 2017, la prima presentazione ufficiale del libro a Milano, presso e-novia.

Il lavoro si incentra sul rapporto tra design ed economia, due campi di ricerca apparentemente ma con diversi punti di contatto. I dialoghi costituiscono una possibile forma di rappresentazione di questo particolare intreccio concettuale. Il design è forse il vero unico punto di contatto tra l’impresa e suoi stakeholder, come il corpo tra soggetto ed oggetto. Su questi temi e su altri scenari Francesco Trabucco e Paolo Ricci si interrogano nelle pagine del libro e il risultato appare davvero sorprendente.Strumento di riflessione e di creazione, in termini di innovazione e di progresso, il design vive nell’economia, con le sue regole e con i comportamenti che essa induce, costituendo però uno spazio del tutto originale che mette in relazione cose e persone. Il design è oggi molto più di una funzione aziendale: la sua evoluzione ha prodotto e continua a produrre un reale mutamento dei paradigmi imprenditoriali, tanto da poter assurgere a vero statuto d’azienda. In questa direzione le strategie e le politiche pubbliche per il design, nella formazione e nella promozione del “thought in Italy”, assumono un ruolo sempre più importante.

_________

Paolo Ricci, professore ordinario di Economia aziendale alla Università del Sannio, insegna alla Università degli Studi di Napoli Federico II; ha svolto studi nel campo dell’accountability pubblica e della responsabilità sociale d’impresa. È presidente dell’Associazione nazionale GBS (Gruppo di studio per la ricerca scientifica sul Bilancio Sociale) di Milano e fa parte di diversi comitati scientifici di enti di ricerca e fondazioni, tra cui Unipolis - Gruppo Unipol di Bologna. Presidente dell’Accademia di belle arti di Napoli. Tra i suoi scritti: Riformite (2012), L’economia dell’azienda: paradigmi e declinazioni (2012), Tempo della vita e mercato del tempo (2015).

Francesco Trabucco, professore emerito di Disegno industriale al Politecnico di Milano, presso cui ha diretto i master Design Engineering and Innovation e Design for Architecture e ha coordinato il dottorato di ricerca in Design. Architetto e designer; ha vinto numerosi concorsi di architettura e premi internazionali di design tra cui il Compasso d’Oro, il Gute Form, il Bio. Suoi progetti fanno parte delle collezioni permanenti di importanti musei tra cui il Moma di New York e il Modern Art Museum di Monaco. Ha curato due volte la sezione italiana della Triennale di Milano. Tra i suoi libri: Dire fare. Residui di produzione, ovvero ciò che rimane incompiuto di pensieri, riflessioni ed esperienze di un designer (2005), Design (2015).

Altre immagini