In primo piano - DomiWii, dall'idea di un docente dell'Unisannio e di una imprenditrice nasce una nuova spin-off accademica

DomiWii, dall'idea di un docente dell'Unisannio e di una imprenditrice nasce una nuova spin-off accademica In primo piano

Un nuovo modo di utilizzare i social network che, oltre a consolidare le relazioni sociali, diventano lo strumento naturale per dialogare con gli elettrodomestici, gestendone in maniera ottimale il funzionamento e risparmiando energia elettrica. È a partire da questa suggestiva idea che il prof. Alfredo Vaccaro, docente del Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi del Sannio, e la neo-dottoressa Antonella Vaccaro, imprenditrice nel settore delle nuove tecnologie, hanno sviluppato “DomiWii”, un dispositivo innovativo che consente di rendere intelligente i climatizzatori d’aria, anche se di vecchia generazione, ottimizzandone il funzionamento, riducendo i consumi energetici e consentendone la gestione remota attraverso Smartphone o Tablet.

Grazie a quest’ultima caratteristica, l’utente può accendere, spegnere o regolare il funzionamento del climatizzatore attraverso un’app mobile, già disponibile sugli store ufficiali di Google ed Apple, o mediante una chat di Facebook. Questa innovativa funzione consente di virtualizzare l’interazione con i climatizzatori d’aria che diventano, a tutti gli effetti, degli amici virtuali a cui richiedere idonei livelli di comfort, e con cui scambiare, in tempo reale, informazioni sul clima domestico e sui consumi di energia.

Particolarmente utile risulta, inoltre, la modalità di funzionamento “Smart” del dispositivo che, una volta attivata, conferisce al dispositivo il compito di gestire in autonomia il climatizzatore, senza richiedere l’intervento dell’utente. In tale modalità, infatti, il microprocessore interno acquisisce le variabili termo-igrometriche dell’ambiente in cui è installato, calcola il relativo indice di calore percepito, ed identifica dinamicamente la modalità di funzionamento del condizionatore, il relativo set-point di temperatura e la velocità del ventilatore, con l’obiettivo di massimizzare i livelli di comfort e minimizzare i consumi energetici.

“DomiWii rappresenta la sintesi delle recenti attività di ricerca scientifica sviluppate all’Università del Sannio nel settore dell’ambient intelligence e delle tecnologie abilitanti per il risparmio di energia elettrica - ha dichiarato il prof. Vaccaro -. La strategia su cui è fondato il progetto è quella della domotica utile, sostenibile e fruibile a tutte le categorie di utenti, anche a quelle non particolarmente familiari con le moderne tecnologie telematiche: è questo il motivo per cui si è scelto di basare l’interazione uomo/macchina sui social-network, che, ad oggi, rappresentano una delle tecnologie di comunicazione più pervasiva e trasversale.”

La nuova spin-off accademica AV2, che gestirà lo sviluppo industriale del progetto DomiWii, ha già stabilito delle partnership strategiche con un gruppo di imprese, a cui sono stati ceduti i diritti di privativa industriale.

“Nel frattempo - ha aggiunto Antonella Vaccaro, CEO della AV2 - è stato avviato lo sviluppo pre-competitivo di nuovi prodotti che amplieranno la gamma DomiWii, estendendo il paradigma dell’Ambient Intelligence e della interazione via chat ad altri elettrodomestici, nonché alla gestione flessibile della domanda di energia finalizzata a valorizzare le opportunità offerte a piccoli/medi utenti dal mercato liberalizzato dell’energia elettrica”.

Altre immagini