In primo piano - FRAGNETO MONFORTE - Undicesima edizione del Cammino di San Nicola

FRAGNETO MONFORTE - Undicesima edizione del Cammino di San Nicola In primo piano

Anche per quest'anno il cammino di San Nicola e' alle porte. Con l'entusiasmo di sempre e le energie pronte al duro percorso. Sono gia' pervenute adesioni dalla Spagna, oltre che da Milano, Palermo e Napoli.

Il cammino nasce da una idea di Nino Capobianco, col supporto tecnico del geologo Roberto Pellino, responsabile dei Lerkaminerka e degli appassionati fragnetani e de La Takkarata, costituenti il cosiddetto “nucleo essenziale” (Corbo Giovanni, Fuschetto Cleto, Ciriaco Cocchiarella, Luigi Panaggio, Carmine Petrone, Perugini Angelo, Ivan Zotti, Nicola De Michele, Fausto Iannella, Bruno Porrazzo, Luciano Campanella, Giovanni Vella - e collaborazione del mastro di festa di san Nicola pro tempore - anno 2016 Cantoro Giuseppe).

Cammino che si basa su descrizioni dei pellegrinaggi che da Fragneto Monforte raggiungevano la basilica di San Nicola a Bari, all’inizio del 1800 e secoli precedenti.

In particolare si fa riferimento alla descrizione del percorso fatta nel 1833, in un brillante manoscritto, da Francesco Saverio Sorda.

Il tutto è organizzato nell’ambito delle iniziative culturali del gruppo folk La Takkarata - Centro Studi Arti e Tradizioni popolari - con la collaborazione dell’associazione escursionistica Lerkaminerka e l’adesione solidale della Pro loco fragnetana e patrocinio comune Fragneto Monforte.

La motivazione religiosa avrà inizio martedi 12 luglio, ore 19.00, con l’accoglienza dei camminatori provenienti da lontano e con la messa del pellegrino, officiata dal parroco don Donato D’Agostino, presso l’antica chiesetta della SS. ma Croce, anche sede della omonima confraternita.

Questa undicesima edizione è rafforzata dall’entusiasmo dei partecipanti dello scorso anno che hanno vissuto gli sforzi del cosiddetto “percorso lungo”, di cadenza quinquennale, che ha  raggiunto, come in quelle antiche esperienze di inizio ‘800, anche i santuari di Monte sant’Angelo e Incoronata (cui si aggiunge, nei nostri tempi, San Giovanni Rotondo, per la visita alla tomba di Padre Pio).

Quest’anno quindi si torna al percorso “breve” dei cinque giorni; dopo la sosta del primo giorno a La Bannera, tagliando, nei giorni successivi, a sud di Troia verso Stornarella/Canosa, giù per il tavoliere, Corato, Bitonto, Ruvo, fino a Bari. La direzione organizzativa è affidata a Nino Capobianco.

Il supporto alla motivazione religiosa è offerto dai parroci e i rettori degli antichi santuari lungo il percorso, sino a Bari, ove accoglieranno i camminatori pellegrini il rettore della pontificia basilica di san Nicola, padre Lorenzo Lorussoed il sagrista padre Giovanni.

Domenica 17, alle ore 8.00, partirà da Fragneto Monforte, piazza san Nicola, un bus, per gli interessati intenzionati a raggiungere i pellegrini camminatori, dapprima presso l’antichissima Cattedrale di Bitonto verso mezzogiorno, e successivamente, nelle ore pomeridiane, nei pressi della basilica di san Nicola a Bari, ove sarà officiata, alle ore 18.30, la messa domenicale del pellegrino.

La realizzazione del viaggio in bus è curata dalla summenzionata confraternita, priore Tonino Iadarola.

Per i dettagli  del percorso e la logistica, si rimanda alla descrizione generale ufficiale, pubblicata anche sul web/ Facebook: “Cammino di San Nicola”.

Altre immagini