Giardino pubblico utilizzato come discarica, la Forestale sequestra un'area di 5 ettari nelle vicinanze del fiume Sabato In primo piano

A seguito di una mirata operazione finalizzata alla repressione dei reati ambientali, il personale del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale del Comando Provinciale del Corpo Forestale di Benevento, ha posto sotto sequestro una vasta area adibita a giardino pubblico ubicata nelle vicinanze del fiume Sabato, nel territorio del capoluogo sannita, illecitamente utilizzata come una vera e propria discarica a cielo aperto.

Immediatamente il personale forestale ha provveduto ad apporre i sigilli all’intera area, interessata da svariati abbandoni di rifiuti di ogni genere, tali da compromettere sia le matrici ambientali, quanto da pregiudicare la salute, l’igiene e sanità pubblica e privata.

Nello specifico sono stati rinvenuti numerosi rifiuti di varia natura e genere, come materiale ferroso arrugginito, raee, pannelli pendenti appartenenti ad una struttura fatiscente, etc. L’intera l’area si presentava igienicamente trascurata e pericolosa per i cittadini e famiglie che di sovente vi passeggiano, soprattutto per la copiosa presenza di siringhe usate verosimilmente per utilizzo di sostanze stupefacenti.

Si è provveduto pertanto al sequestro dell’area in questione, complessivamente estesa per circa 50mila mq., nonchè alla conseguente denuncia contro ignoti per attività di gestione di rifiuti non autorizzata, in contrasto con quanto previsto e punito dall’art. 256 D.L.vo 152/06.

Altre immagini